Arriva Google Lens, il riconoscimento di immagini per Google Foto

Mountain View annuncia l’integrazione del servizio di riconoscimento delle immagini in Google Foto per i dispositivi Android


Google Lens inizia a essere integrato nell’applicazione-album Google Foto. La conferma è arrivata da un tweet pubblicato dall’account ufficiale di Google Foto.

Google Lens è un servizio (finora riservato ai dispositivi Pixel) di riconoscimento delle immagini che s’interpone tra la fotocamera, l’assistente digitale Google Assistant e la futura realtà virtuale a sostegno dell’utente.

Lens è una guida intelligente che serve, ad esempio, ad acquisire informazioni live dalle immagini e dai video fornendo indicazioni su attività commerciali, trascrizione OCR di testi da poter copiare ed incollare, trasformare dettagli di contatti in contatti digitali da aggiungere con un click, ottenere indicazioni stradali su Google Maps,  riconoscere una particolare struttura architettonica e persino interagire con Google Calendar.

L’idea dietro Google Lens  nasce, da parte di Google, dalla necessità di promuovere e sviluppare le AI (Artificial Intelligence) attraverso l’estensione delle funzioni di Google Assistant.

 

 

Come funziona Google Lens in Foto

Una volta selezionata un’immagine, basterà  selezionare nel pannello inferiore delle opzioni Google Foto il logo di Google Lens (icona centrale tra Opzioni e Cestino). La conferma di analisi verrà fornita da un’animazione su foto dell’analisi intelligente.

Una volta completato il risultato sarà possibile visualizzare, a seconda dell’immagine selezionata:

  • il richiamo del contenuto a Wikipedia
  • dei riquadri di ricerca Google per contenuti specifici in caso di contenuti multipli in foto
  • la ricerca Immagini Google per contenuti similari
  • l’interazione Google Calendar per l’aggiunta in automatica di un appuntamento o impegno
  • il dettaglio del contatto con l’aggiunta alla Rubrica o il collegamento all’app Telefono
  • eventuali indicazioni stradali e riconduzione località Google Maps
  • la trascrizione OCR per i contenuti testuali

Si potrà copiare ogni elemento trascritto digitalmente o condividerlo su social media, app di messaggistica instantanea e tanto altro.

Come suggerisce Google, se si scatta una foto di:

  • un libro: si possono ottenere recensioni e altri dettagli su di esso
  • un dipinto: si possono ottenere informazioni su di esso
  • una pianta o un animale: si possono ottenere ulteriori informazioni a riguardo
  • un volantino o il manifesto di un evento: si può aggiungere l’evento al tuo calendario

 

Come si attiva Google Lens

Google non specifica con esattezza quali versioni o modelli di smartphone supporteranno Google Lens all’interno di Google Foto. Essendo integrata in un’app disponibile praticamente a tutti gli Android non dovrebbero saltare fuori grandi limitazioni.

 


Per essere certi di poter utilizzare Google Lens  occorre comunque assicurarsi di aver scaricato l’ultima versione dell’applicazione.La funzionalità viene fornita in modo nativo, tramite un aggiornamento continuo lato server, a tutti gli smartphone equipaggiati con l’ultima versione di Google Foto mentre, per i dispositivi Google Pixel, questo viene fornito nativamente all’interno di Google Assistant e del firmware Android.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *