Una nuova veste per PriMus: il software n. 1 per il computo e la contabilità entra nel mondo del BIM

In anteprima al DIGITAL&BIM sarà presentato PriMusBIM, il software per computo e contabilità che rivoluzionerà ancora una volta il modo di lavorare, con risparmio di tempo e riduzione degli errori e dei costi

Verso la fine degli anni ’80 nacque PriMus, il software tecnico che introdusse un nuovo modo di lavorare, più semplice ed intuitivo, che utilizzava per la prima volta interfaccia grafica e mouse. Fu una vera e propria rivoluzione per i tecnici del tempo, che erano abituati a trascrivere a mano le voci di elenco prezzi all’interno del proprio computo metrico.

Oggi come allora, sta avvenendo una nuova rivoluzione: PriMus, che oramai è il software italiano per il computo e la contabilità più utilizzato negli studi tecnici e nelle PA, entra prepotentemente nel processo di digitalizzazione dell’edilizia. PriMusBIM, la nuova versione di PriMus, sbarca quindi nel mondo del BIM portando con sé le caratteristiche proprie di innovazione, semplicità e professionalità.

PriMusBIM è il primo software di computo metrico e contabilità nei lavori pubblici:

  • a rispondere efficacemente ai nuovi obblighi del Codice appalti e del decreto BIM, che prevedono l’adozione progressiva del BIM per gli appalti pubblici in Italia
  • ad avere la tecnologia per essere utilizzato in maniera appropriata nel flusso di Progettazione BIM, in accordo con le norme tecniche nazionali (UNI 11337) ed internazionali (ISO 19650)

PriMusBIM consente di integrare le funzionalità per il computo e per la direzione dei lavori nel flusso di progettazione con la metodologia BIM, grazie:

  • alle nuove funzioni di redazione e controllo dei prezzari BIM
  • a PriMus-IFC per il computo metrico direttamente dai file IFC dei modelli BIM
  • a PriMus-PLATFORM, la piattaforma elettronica aperta per la direzione lavori, integrabile con usBIM.platform, la prima piattaforma collaborativa BIM italiana.

Prezzari BIM

PriMusBIM è dotato di una nuova funzione di “Redazione di prezzari BIM“. I prezzari BIM offrono il vantaggio di interfacciarsi con qualsiasi software di BIM authoring per la progettazione architettonica, strutturale o impiantistica conforme allo standard internazionale IFC certificato da BuildingSMART.

La funzione Redazione dei prezzari BIM associa elementi del modello alle descrizioni delle voci di elenco prezzi, mediante particolari tag detti #TagBIM.

Queste proprietà sono riconosciute in PriMusBIM o da altri software esterni e consentono di ottenere il “matching” automatico tra l’oggetto del modello BIM e la voce di Elenco Prezzi quando si redige il computo metrico da file IFC.

Si tratta di un’innovazione rivoluzionaria che porta ad un aumento sostanziale di produttività per due fondamentali motivazioni:

  • il computo metrico diventa più veloce
  • il computo metrico non ha errori.

La scelta guidata delle voci di Elenco Prezzi in relazione ad oggetti usati in fase di progettazione nel modello digitale della costruzione consente immediatamente di avere il computo del modello IFC ed il risparmio di tempo risulta ben evidente.

Altrettanto chiara è la diminuzione di potenziali errori: il tecnico che esegue il computo metrico, infatti, non può erroneamente scegliere voci che non corrispondono ad elementi o a lavorazioni previste in fase progettuale.

Le proprietà associate ai Prezzari BIM possono essere inserite nel file IFC direttamente dal software di BIM authoring (se questo lo consente) oppure con il nuovo usBIM.viewer+, il primo visualizzatore IFC che consente di scrivere proprietà aggiuntive sugli oggetti IFC del modello BIM.

Funzioni di controllo di prezzari BIM

PriMusBIM ha nuove funzionalità avanzate di controllo di prezzari BIM che consentono di verificare che le voci usate per realizzare il computo metrico siano compatibili con le caratteristiche e le proprietà degli oggetti utilizzati dal progettista nel modello BIM.

Questa rivoluzionaria funzione di controllo può velocemente consentire le verifiche di compatibilità del computo metrico ad ogni fase di avanzamento del progetto BIM.

Eventuali avanzamenti nel livello di definizione del progetto (LOD) potrebbero, infatti, rendere errate le scelte di voci di elenco prezzi fatte per il computo quando la definizione del progetto era meno dettagliata.

Anche in questo caso le nuove funzionalità daranno la possibilità di avere:

  • un computo metrico con meno errori
  • un computo metrico sempre allineato con l’avanzamento del dettaglio di progettazione

 

Clicca qui per conoscere PriMusBIM, il software per il computo e la contabilità

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *