Auto che volano, a che punto siamo?

Auto che volano, obiettivo ancora remoto o realtà? A quanto pare ci siamo quasi… Ecco alcuni modelli che voleranno a breve sulle nostre strade

Stanno alle previsioni dei vecchi romanzi o dei film di fantascienza di qualche anno fa, al giorno d’oggi dovremmo già essere nell’era delle macchine volanti. Ma non è così. O meglio, non proprio: esistono aziende che stanno lavorando a veicoli futuristici in grado di volare sulle strada, ma nonostante gli annunci che periodicamente ci parlano di prototipi pronti alla messa in commercio, siamo ancora lontani da scenari tipo Altered Carbon (nuova serie di successo targata Netflix) o  Blade Runner.

In questi giorni si parla molto dell’olandese Pal-V, con la sua Liberty, prototipo pronto per la produzione di serie (sembrerebbe fin dai primi mesi del 2019), o anche la slovacca Aeromobil.

Auto volanti, PAL-V

Un po’ auto, un po’ elicottero e un po’ aereo. L’automobile volante è stata presentata in occasione dell’ultimo salone dell’auto di Ginevra e ha superato tutti i test per passare dalla fase prototipale a quella della produzione di serie.

PAL-V Liberty è costruito in Olanda e appartiene alla famiglia degli “autogiro” o “girocotteri”: un velivolo ad ala rotante dove, a differenza dell’elicottero, il motore non aziona il rotore principale, ma genera una spinta in avanti come per un aeroplano.

I motori del PAL-V sono Rotax (uno da 100 CV e l’altro da 200 CV). PAL-V può volare a velocità da 50 a 180 km/h e in strada può raggiungere i 160 km/h di velocità massima e i 100 da fermo in meno di 9 secondi’.

Pesa 600 kg e in versione auto ha dimensioni 4 m x 2 m e 1,7  m in altezza. Ad ali spiegate arriva a 6,1 x 2 x 3,2 metri.

Il PAL-V, non essendo un elicottero, non atterra e decolla in verticale ma ha una distanza di decollo di 330 metri.

Auto volanti,  Terrafugia

Zhejiang Geely, la grande holding cinese che controlla Lynk, Volvo e Lotus, ha acquisito Terrafugia, startup americana che ha sviluppato prototipi di auto volanti.

La promessa è di vedere i primi modelli già operativi nel 2019.

Il primo esemplare di auto volante Terrafugia sul mercato è previsto per il 2019, e dovrebbe essere il Transition, una sorta di piccolo aereo ad ali pieghevoli che può procedere anche in strada.

Atterraggio e decollo necessitano comunque di una pista.

 

Auto volanti, AeroMobil

La Flyng Car di AeroMobil si muove a terra con propulsione total green. Ha due motori elettrici che forniscono un totale di 110 CV.

La velocità massima è di 160 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 10 secondi. In volo può raggiungere invece i 360 km/h, grazie a un’elica posteriore mossa da un propulsore termico, un boxer turbo a quattro cilindri da 300 cavalli.

L’autonomia è di 750 chilometri. Per decollare ha bisogno di un rettilineo di 600 metri e in volo può arrivare fino a 1.200 metri di quota.

 

Clicca qui per conoscere Edificius

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *