BIM in Australia: seguire il modello inglese o decidere in autonomia?

Lo sviluppo del BIM in Australia è strettamente legato all’esempio inglese, ma negli ultimi anni si rafforza l’autonomia decisionale nelle strategie digitali

La produttività nel settore delle costruzioni è fondamentale per la crescita e l’economia dell’Australia. Il settore dell’edilizia e delle costruzioni rappresenta il 7,8% del prodotto interno lordo dell’Australia (PIL) e impiega il 9,1% della forza lavoro. Nel 2012 all’apice del suo boom economico, il settore dell’edilizia e delle costruzioni ha generato $ 305 miliardi di entrate totali, ha incassato $ 275,4 miliardi di spese totali e ha impiegato 950.000 persone.

Uno studio ha rilevato che l’adozione del BIM aumenterebbe entro il 2025 il PIL australiano con una crescita di 5 punti base in più e che il rapporto benefici/costi riferito dell’adozione anticipata del BIM risulterebbe pari a 10, ossia ogni $ 1.000 di investimenti ci sarebbero $ 10.000 in benefici.

Il Building Information Modeling si è notevolmente sviluppato in Australia, in particolare tra il 2010 ed il 2018, e rappresenta il futuro della progettazione/costruzione di edifici e infrastrutture. Come membro del Commonwealth, l’Australia ha da sempre subito l’influenza inglese, incluso il settore delle costruzioni.

L’esempio inglese

Ricordiamo che nel 2011 le istituzioni del Regno Unito riconobbero i benefici dell’uso del BIM (vedi articolo BibLus-BIM in UK ) ed annunciarono un piano straordinario che richiese finanziamenti del governo centrale per incentivarne l’uso ed arrivare al livello 2 nel 2016.

Le autorità australiane hanno seguito con interesse i progressi inglesi nella digitalizzazione delle costruzioni, introducendo il BIM gradualmente anche in Oceania, tanto che l’Australia è ora nel pieno dello sviluppo del settore.

Le esperienze assimilate dal Regno Unito hanno evidenziato l’opportunità di agire adottando un approccio nazionale organico, coinvolgendo industrie, enti locali ed università.

Proprio come il successo di un progetto BIM deriva da un’efficace collaborazione tra professionisti dell’edilizia, lo stesso vale per il successo delle politiche nazionali che hanno bisogno di collaborazione tra i vari stakeholder istituzionali e privati; è questa la ricetta inglese appresa.

Due dei vantaggi che possono sfruttare gli australiani sono costituiti:

  • dalla grande carenza mondiale di personale con esperienza/conoscenza del BIM
  • dalla vicinanza al fiorente mercato asiatico

E’ per questo che le grandi università australiane già da tempo formano nuovi tecnici capaci di gestire il BIM, nuovo personale tecnico che si affaccia sul mondo del lavoro e che potrebbe colmare la crescente fame del dinamico mondo delle costruzioni indiano e cinese.

La stato dell’arte del BIM in Australia, alcuni esempi

Il governo statale australiano richiede il BIM come requisito fondamentale in tutti i principali bandi di gara, in particolare quelli più complessi o costosi, è per questo che diversi progetti governativi recenti, come il nuovo Perth Stadium, hanno fatto ampio uso del BIM.

Perth Stadium rendering

Vari studi prodotti sulle potenzialità del settore, in Australia, dimostrano che è possibile:

  • un incremento di efficienza nei processi edili pari al 20%
  • un risparmio di miliardi di dollari grazie alla riduzione dei tempi dei cronoprogrammi
  • un risparmio nei costi di manutenzione degli edifici
  • una diminuzione dei contenziosi
  • una migliore cooperazione degli attori coinvolti

Si prevede che il mercato del BIM australiano crescerà di 6,5 ​​miliardi di dollari entro il 2020.

La forte digitalizzazione del paese è evidente, ad esempio, nel fatto che la maggior parte delle agenzie sanitarie nazionali hanno inserito i requisiti BIM per i nuovi progetti, come per il Royal Adelaide Hospital.

Royal Adelaide Hospital modello BIM

Una volta entrata nei processi di formazione e nelle amministrazioni, l’uso della modellazione BIM si sta diffondendo rapidamente, in Australia e Nuova Zelanda:

  • nel design
  • nell’industria delle costruzioni nel suo complesso
  • tra architetti, ingegneri, imprenditori e proprietari

Questa grande diffusione nel settore pubblico ha portato, conseguentemente, anche nel settore privato ad una crescita esponenziale dei progetti che prevedono l’uso BIM, garantendo vantaggi in termini di riduzione dei tempi e dei costi.

In Australia ci sono tre grandi organizzazioni che promuovono il BIM nell’edilizia:

  • Australasian Procurement and Construction Council Inc – APCC
  • Australian Construction Industry Forum – ACIF
  • Australian Bim Advisory Board – ABAB

Il consiglio governativo APCC 

L’APCC (Australian Procurement and Construction Council Inc) è un consiglio i cui membri sono i responsabili delle istituzioni governative e ministeriali, che si occupano di costruzioni e gestione del territorio su tutto il territorio australiano. Il consiglio è composto da 11 agenzie, ed ha potere anche sul territorio della Papua Nuova Guinea, che è un membro associato.

Negli ultimi 50 anni, l’APCC si è affermata come leader nelle strategie e nelle pratiche di digitalizzazione, nelle costruzioni e nella gestione patrimoniale pubblica.  Il lavoro dell’APCC è concentrato nell’innovazione delle infrastrutture e del patrimonio edilizio, con soluzioni sempre più efficienti, progettate per creare risparmi in tempi e costi, e migliorare la qualità dei servizi per le comunità dell’Australia e della Papua Nuova Guinea.

L’APCC promuove un ambiente coeso fra tutti gli operatori negli appalti pubblici e gestisce progetti nazionali per il governo australiano.
Il consiglio ha identificato cinque obiettivi strategici per ottimizzare, nei prossimi cinque anni, i risultati negli appalti pubblici (vedi copia Piano strategico 2012-2017 ):
  1. Migliore la gestione e l’utilizzo delle risorse governative
  2. Sviluppare la capacità di continuo aggiornamento/rinnovamento nei processi edili
  3. Promuovere la digitalizzazione come funzione strategica
  4. Acquistare in modo più intelligente e cercare nuove soluzioni costruttive
  5. Migliorare la collaborazione giurisdizionale tra i diversi enti

In collaborazione con l’industria, l’APCC sta sviluppando iniziative volte ad aumentare la produttività, la competitività e la sostenibilità a lungo termine per le industrie delle costruzioni.

L’ACIF – Australian Construction Industry Forum

L’Australian Construction Industry Forum (ACIF) è il punto d’incontro per i leader dell’industria delle costruzioni in Australia.

L’ ACIF facilita e sostiene un dialogo attivo tra i principali attori nell’edilizia residenziale e non residenziale, nella costruzione e nell’ingegneria, nei gruppi industriali e nelle agenzie governative. I membri sono le associazioni più significative del settore, che coprono l’intero processo di creazione: la progettazione, la pianificazione dei costi, la costruzione, la gestione, la demolizione ed il recupero.

Esso ha identificato, rielaborando tutti gli interventi degli attori, sette elementi chiave, sostenuti da obiettivi e azioni, che l’industria ed il governo potrebbero perseguire per incoraggiare e sostenere l’adozione del BIM, essi sono:

  1. Persone: comportamento e capacità
  2. Digitalizzazione ed appalto
  3. Protocolli PTI / BIM
  4. Gestione delle risorse
  5. Scambio di informazioni e librerie nazionale di oggetti
  6. Standards
  7. Tecnologia

Il Forum ha sviluppato una serie di risorse per aiutare i clienti, i project manager e gli altri partecipanti nel processo di creazione degli asset nel comprendere i vantaggi della collaborazione nei processi BIM.

L’ACIF fornisce anche una serie di ulteriori supporti per il settore, tra cui i briefing annuali ACIF , in cui si incontrano le organizzazioni chiave, per stabilire politiche e strumenti da proporre alle istituzioni.

Il comitato ABAB – Australian Bim Advisory Board

Il comitato consultivo australiano BIM (ABAB – Australian Bim Advisory Board) è stato istituito su iniziativa statale, per incentivare lo sviluppo delle metodologie di lavoro e delle norme BIM a livello nazionale.

I leader del governo, dell’industria e del mondo accademico collaborano in questo comitato:

  • per fornire linee guida sull’adozione del BIM e del Project Team Integration (PTI),
  • collegando tutti gli attori del settore e le competenze del governo, dell’industria, del mondo accademico
  • promuovendo le migliori pratiche, gli standard e i requisiti del BIM.

Il presidente del consiglio di amministrazione, il sig. Michael Green, ha dichiarato:

L’adozione del BIM è in aumento ed il Board ritiene che farà parte della routine progettuale nel prossimo futuro. Si stima che l’Australia spenderà circa $ 207 miliardi per le costruzioni nel 2016/17. Lavorando insieme, il governo, l’industria e il mondo accademico possono massimizzare il valore del BIM per migliorarne l’efficienza e aumentare l’innovazione nella gestione, nella progettazione, nella costruzione e nelle fasi operative delle costruzioni

Mr Green ha dichiarato che il Board si concentra su tre progetti prioritari:

  • Exchange Information Requirements (EIR): fornirà una base essenziale per l’assistenza al settore delle costruzioni australiano creando un quadro e un linguaggio comuni per tutti coloro che sono coinvolti nel processo di costruzione
  • Intellectual Property Framework: supporterà il mondo dell’istruzione e la formazione universitaria rivolta al settore, in tutta l’Australia
  • BIM Process Consistency: identificherà e uniformerà gli elementi più importanti del BIM in tutta l’Australia, promuovendone i benefici ed eliminando gli sprechi nelle costruzioni.

Sono previsti altri progetti, consistenti in un insieme di strategie per l’identificazione dei ruoli dei diversi attori e delle loro responsabilità nei processi BIM.

I risultati di questi progetti aiuteranno l’industria delle costruzioni a controllare le nuove tecnologie, garantendo che i benefici dell’uso del BIM siano sempre maggiori sia nella gestione dell’esistente  sia nelle nuove costruzioni.

 

Clicca qui per conoscere Edificius il software ACCA per la progettazione architettonica BIM

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?