BIM per la progettazione degli ospedali: l’esempio della Danimarca

La Danimarca, sin dal 2011, richiede un requisito imprescindibile nella progettazione degli ospedali: l’uso del BIM. Il caso studio dell’ospedale di Bispebjerg

L’uso dei processi BIM in Danimarca, nelle fasi di progettazione e costruzione, è obbligatorio dal 2011 per tutti gli appalti, locali e regionali, che costano più di 2,7 milioni di euro, e per tutti gli interventi di costruzione governativi che hanno un costo complessivo superiore ai 677.000 euro. L’obbligo di legge ovviamente si applica anche alla totalità degli ospedali pubblici, alle grandi scuole/università, ai tribunali, ai terminal aeroportuali, ai vari ministeri, ecc..

Nel Paese, negli anni, si sono susseguiti numerosi appalti BIM per grandi infrastrutture ed edifici pubblici.

Questo dimostra come l’uso del BIM, a livello globale, è oramai indispensabile nella progettazione degli ospedali, proprio perché tali infrastrutture hanno un livello di complessità tale da essere difficilmente gestibile attraverso processi costruttivi tradizionali.

progettazione degli ospedali - Danimarca

Progetto del nuovo ospedale di Bispebjerg

In questo quadro rientra il più grande progetto di costruzione di un ospedale attualmente in corso: l’ospedale di Bispebjerg a Copenaghen, che sfrutta le metodologie di pianificazione digitali del BIM.

Il progetto nasce dalla fusione dei vecchi ospedali di Frederiksberg e Bispebjerg in un unico, nuovo, complesso ospedaliero situato nel distretto di Bispebjerg di Copenaghen, che entrerà in funzione nel 2025.

I complessi ospedalieri preesistenti

La superficie totale del nuovo ospedale supererà i 217.000 m², così suddivisi:

  • 121.000 m² – di nuova costruzione
  • 96.000 m² – di recupero di edifici esistenti

Il futuro complesso ospiterà vari reparti diagnostici, chirurgici, di degenza, una psichiatria, nonché strutture logistiche-amministrative, laboratori e spazi per la formazione del personale. La sistemazione complessiva dell’area includerà anche 1.100 nuovi posti auto, tra parcheggi esterni e due nuovi parcheggi multi-piano.

progettazione degli ospedali - Danimarca

L’atrio di ingresso del nuovo ospedale

La stazione appaltante, cioè la Regione di Hovestaden, sta investendo circa 530 milioni di euro nel progetto. Dopo il completamento, l’ospedale sarà in grado di accogliere e curare circa 416.000 pazienti all’anno, provenienti principalmente dall’area metropolitana di Copenaghen.

L’ampio progetto di costruzione viene ottimizzato attraverso l’uso del BIM 5D. Infatti una corretta pianificazione ospedaliera richiede che medici, ingegneri/architetti, responsabili istituzionali del progetto, costruttori ed impiantisti specializzati, lavorino insieme in maniera ottimale e sincronizzata.

Le dimensioni del BIM

Un vantaggio di questo approccio interdisciplinare è che il processo di progettazione degli ospedali tiene conto di tutti i fattori costruttivi, medici, normativi ed economici, fin dall’inizio della fase progettuale.

Inoltre come per ogni altro settore, è importante garantire che la messa in servizio dell’edifico possa avvenire rispettando tempi e costi preventivamente concordati; ciò pur mantenendo elevati standard di qualità e sicurezza.

Un’altra grande sfida per i progettisti è stata quella di integrare le nuove volumetrie con alcuni edifici esistenti. È proprio in questo tipo di progetto complesso, con una combinazione di edifici nuovi ed esistenti ed una varietà di aree funzionali distinte, che il BIM può fornire il coordinamento di cui hanno bisogno tutti gli attori coinvolti.

I cortili interni del nuovo ospedale

A differenza però della progettazione di altri edifici, come uffici o edifici commerciali, risparmiare tempo (nelle fasi di costruzione e progettazione) nei progetti ospedalieri è il più importante criterio da tenere sotto controllo: in determinate circostanze può addirittura salvare vite umane (poiché poter usufruire di una nuova struttura, con nuovi servizi, migliora notevolmente il lavoro del personale medico).

Questo è il motivo per cui nella moderna progettazione degli ospedali è necessario mettere costantemente alla prova i processi interni, ottimizzandoli. Le caratteristiche fisiche degli ospedali moderni hanno un’influenza decisiva sui processi clinici interni e, in definitiva, direttamente e indirettamente sulla qualità dell’assistenza ospedaliera, sulla sicurezza dei pazienti e sulla gestione finanziaria dell’ospedale.

Alcuni spazi dedicati ai pazienti

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *