Inserire oggetti 3D realizzati con Blender in un software BIM

Inserire oggetti 3D realizzati con Blender in un software BIM

E’ possibile far interagire Blender con un software BIM per l’architettura? Con Edificius puoi inserire e modificare gli oggetti 3D realizzati con Blender grazie alla integrazione dei software

Blender è uno dei più popolari programmi di computer grafica di tipo “open source”  (gli autori ne favoriscono il libero studio e l’apporto di modifiche da parte di programmatori indipendenti).

Rivolto ai professionisti dei media e agli artisti, Blender è adoperabile per creare immagini 3D, diapositive, nonché video di qualità cinematografica, mentre l’inclusione di un motore 3D in tempo reale permette la creazione di contenuti 3D interattivi per riproduzioni autonome.

Grazie alla integrazione di Blender nel software BIM per l’architettura Edificius  si può arricchire il progetto architettonico con ulteriori oggetti modellati con Blender sfruttando la facilità e velocità di utilizzo, oltre ad avere un livello di qualità delle Texture e degli oggetti stessi molto alto.

Oggetto 3D personalizzato con Blender

E’ possibile quindi creare un oggetto con Blender utilizzando il modello 3D di Edificius come riferimento.

Si inizia selezionando gli oggetti da utilizzare come riferimenti in Blender. Una volta selezionati si avvia l’integrazione cliccando sull’apposito bottone, che consente la possibilità di integrazione anche con SketchUp.

Avviato Blender, si può realizzare l’oggetto 3D iniziando con la modellazione dello stesso. Completata l’operazione si salva l’oggetto e si chiude Blender. Il software Edificius riconosce immediatamente il nuovo oggetto modellato, inserendolo nel disegno del progetto e nella libreria di progetto come blocco 3D.

Sarà così possibile prelevarlo dalla libreria ed inserirlo in altri punti del progetto.

Modifica oggetto personalizzato con Blender

Per modificare un oggetto personalizzato con Blender, selezionare l’oggetto 3D da modificare e successivamente selezionare le parti del modello da utilizzare come riferimento per la modifica.

Effettuata l’operazione, si procede con l’avvio della integrazione di Blender con il BIM software Edificius e si inizia a modificare direttamente l’oggetto 3D attribuendo le forme e i materiali che si desiderano. Conclusa la lavorazione si salvano le modifiche e si può chiudere Blender.

Edificius consente successivamente di scegliere se aggiornare solo l’oggetto selezionato o tutti gli oggetti 3D dello stesso tipo. Riporterà così le modifiche effettuate sull’oggetto anche nella libreria del progetto. Questo dà la possibilità di poter prelevare l’oggetto 3D modificato tutte le volte che è necessario.

Modifica di un blocco 3D dalla libreria di progetto con Blender

All’interno della Libreria Oggetti BIM di Progetto di Edificius bisogna selezionare l’oggetto 3D che si vuole modificare.

Avviata l’integrazione del software BIM con Blender, si procede con le modifiche che si vogliono apportare all’oggetto 3D. Salvate le modifiche e chiuso Blender, l’oggetto risulta aggiornato nella Libreria Oggetti BIM di Progetto e quindi disponibile per l’utilizzo.

Clicca qui per scaricare Edificius, il software per la progettazione architettonica BIM

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *