Certificazione BIM online: esame ICMQ comodamente da casa

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

La certificazione BIM di ICMQ è lo strumento che ci permette di essere più competitivi nel settore AEC: ecco come ottenerla direttamente da casa, evitando ogni spostamento

La diffusione dei processi BIM (Building information Modeling) consente notevoli vantaggi a tutti gli attori coinvolti nei processi progettuali, costruttivi e gestionali nel settore delle costruzioni.

Progettisti e imprese potranno così disporre di un efficace strumento di coordinamento che consente di prevenire inutili dispendi in termini di tempi/costi ed evitare errori progettuali, pianificando al meglio tutte le attività.

Il modo più efficace per i professionisti di cogliere al meglio queste opportunità, dimostrando di saper gestire al meglio un progetto BIM, è quello di ottenere una certificazione BIM da un organismo accreditato.

La certificazione BIM

In collaborazione con i principali portatori d’interesse del settore (associazioni di categoria, grandi committenti e gestori di infrastrutture), ICMQ ha sviluppato uno schema di certificazione in ambito BIM.

ICMQ è l’Ente accreditato da Accredia per certificare le competenze professionali per le quali sono state pubblicate apposite norme UNI di qualifica.

L’Istituto di Certificazione e Marchio Qualità (ICMQ) per prodotti e servizi per le costruzioni è un’autorevole associazione senza fini di lucro alla quale aderiscono numerose associazioni di categoria di tutta la filiera delle costruzioni.

L’Ente offre la possibilità ai professionisti, che già operano in ambito BIM, di ottenere una certificazione di parte terza che attesti la conformità della propria competenza professionale alla norma UNI 11337-7 che disciplina il profilo professionale degli operatori BIM.

La certificazione BIM è infatti basata sulla Prassi di Riferimento UNI 78:2019 “Requisiti per la valutazione di conformità alla UNI 11337-7:2018 ‘Edilizia e opere di ingegneria civile – Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni – Parte 7: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure professionali coinvolte nella gestione e nella modellazione informativa’”,  in vigore dal 2 marzo 2020, nata della collaborazione tra UNI e Accredia – Ente Italiano di Accreditamento.

I vantaggi di una certificazione BIM online

Diversi sono i vantaggi che un professionista ottiene con la certificazione BIM di ICMQ:

  • garantire al mercato che si è in grado di gestire la “commessa BIM” in modo corretto;
  • avere un accesso “privilegiato” con i committenti, e le imprese, nazionali e internazionali;
  • acquisire maggiore punteggio nelle gare d’appalto;
  • qualificare le proprie competenze professionali distinguendosi dagli altri competitor;
  • ottenere il riconoscimento normativo della qualifica mediante accreditamento Accredia.

Per fronteggiare l’attuale fase emergenziale ICMQ ha introdotto un’importante novità per quanto riguarda lo svolgimento degli esami per ottenere la certificazione BIM: è possibile infatti ora svolgere le prove d’esame direttamente online, senza presenza.

Gli esami online permettono infatti di:

  • risparmiare tempo e denaro evitando costosi (e spesso lunghi) spostamenti;
  • svolgere il test comodamente dal proprio ufficio, o dalla propria abitazione, permettendo un’esperienza più confortevole, con minore stress;
  • non essere soggetti a inutili rischi di contagio in questa fase emergenziale dovuta alla pandemia da COVID-19;
  • non essere soggetti a eventuali limitazioni negli spostamenti adottate dalle Autorità per limitare il rischio di diffusione del COVID-19;
  • non essere soggetti possibili errori o sviste causate dal controllo manuale delle prove d’esame: grazie alla correzione automatica da parte del portale;
  • utilizzare il proprio PC per scrivere i testi e svolgere l’esame; rendendo più semplice lo svolgimento delle prove e agevolando la correzione da parte dell’esaminatore;
  • avere una maggiore flessibilità nel pianificare le sessioni d’esame.

La certificazione viene rilasciata dopo aver superato un esame composto da una prova scritta, una prova pratica e una prova orale.

La durata della certificazione è quinquennale e sarà convalidata attraverso una valutazione annuale della documentazione attestante il mantenimento delle competenze svolta da ICMQ e un esame orale previsto alla scadenza del certificato.

Le figure professionali BIM certificate

Le figure professionali certificabili sono quattro:

  • BIM Specialist: è l’operatore della modellazione informativa, competente in una delle diverse discipline, che opera all’interno delle singole commesse in grado di utilizzare la documentazione tecnica e i software dedicati per la modellazione degli oggetti e la produzione degli elaborati;
  • BIM Coordinator: è il coordinatore dei flussi informativi e del team di BIM Specialist dell’azienda, che opera in qualità di garante della efficienza e della efficacia dei processi digitalizzati con riferimento alla specifica commessa. Ha una competenza multidisciplinare e supporta Bim Manager nella redazione del capitolato informativo o offerta di gestione informativa;
  • BIM Manager: è il gestore dei processi digitalizzati al livello dell’organizzazione, e ha la supervisione generale delle commesse aziendali. Definisce e assicura le regole per l’implementazione dei processi dell’organizzazione per la gestione dei flussi informativi e l’utilizzo del CDE per ogni singola commessa. Redige il capitolato Informativo, l’offerta di Gestione Informativa, e ogni aspetto contrattuale relativo alla gestione della commessa;
  • CDE Manager: è il gestore dell’ambiente di condivisione dati, che garantisce la correttezza e tempestività del flusso di informazioni tra le parti coinvolte. Applica tecniche di analisi e protezione dei dati, e favorisce l’interoperabilità dei modelli informativi e dei dati di commessa.

Per il solo profilo del BIM Specialist è necessario scegliere l’ambito disciplinare di competenza tra: architettura, struttura, impianti e infrastruttura.

Al fine di garantire il possesso delle abilità previste dalla norma UNI 11337-7 e l’opportuna padronanza di strumenti informatici ed esperienza sul campo, per tutti i profili sono previsti dei requisiti di accesso all’esame.

 

Clicca qui per accedere alla pagine delle FAQ sulla certificazione ICMQ

 

edificius
edificius