Come fare render realistici professionali per i tuoi progetti_Interfaccia Render

Come fare render fotorealistici professionali per i tuoi progetti

Sempre più nuove tecnologie al servizio della progettazione, e non solo per la presentazione del progetto. Vediamo come fare render fotorealistici e professionali in zero time e tutti i vantaggi per progettista e committente

Il binomio render fotorealistici / tempi minimi di renderizzazione è sempre stata una sfida difficile da vincere: per ottenere risultati professionali, infatti,  occorrono tempi di renderizzazione lunghi e risparmiare sui tempi comporta solitamente un risultato finale poco soddisfacente. Impossibile dunque fare render fotorealistici professionali in tempi veloci?

No. Con l’uscita della nuova versione di Edificius BIM ONE integrata con il nuovo motore di Rendering Ray Tracing AMD Radeon™ ProRender, questa sfida sembra finalmente vinta.

La partnership ACCA software-AMD ha dato vita ad una tecnologia rivoluzionaria che consente di fare render fotorealistici professionali senza essere un esperto, senza perdere tempo a fare regolazioni e soprattutto senza dover compiere alcuna operazione di post-processing con altri software dedicati.

In questo focus, dopo aver analizzato valore e vantaggi dell’utilizzo dei render nella progettazione architettonica vedremo, anche con il supporto di un pratico video, come fare render fotorealistici professionali utilizzando le nuove funzionalità integrate in un software di progettazione architettonica BIM.

 

 

L’importanza del render nella presentazione di un progetto architettonico

In un mondo in cui i veicoli autonomi, l’intelligenza artificiale (AI), Internet of Things (IoT), realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR) stanno diventando termini comuni in tutto il mondo, progettista e committente si aspettano strumenti in grado di ottenere presentazioni e render di progetto professionali  di alta qualità.

Oggi, fornire progetti senza render significa non essere competitivi.

Il 90% dei progettisti utilizza render come strumento grafico di rappresentazione del progetto, per agevolare la comprensione del proprio lavoro al committente: poter fare render fotorealistici e poterli fare in autonomia ed in tempi veloci significa distinguersi.

I vantaggi di un render fotorealistico:

  • aiuta il committente a capire il progetto nel suo insieme, considerando anche i materiali di cui è costituito
  • lo aiuta nella comprensione dei volumi, considerando anche l’impatto della luce sulle superfici
  • permette di dare al progetto un’atmosfera che coinvolge il committente emotivamente
  • agevola la scelta di materiali e arredi
  • è un utile strumento di verifica complessiva delle scelte progettuali per il progettista

Render e Intelligenza Artificiale: i vantaggi di AIrBIM

Edificius è il primo software BIM che sfrutta l’Intelligenza Artificiale (AIrBIM) per produrre i migliori render di architettura in tempi ridotti.

Tanti sono i vantaggi che l’utilizzo di AIrBIM apporta al lavoro del progettista: dal rendere più competitivo e professionale il proprio lavoro, ad una rappresentazione più chiara che migliora l’interazione con i committenti.

fare render fotorealistici Edificius

Render fotorealistico realizzato con Edificius AIrBIM

Nello specifico:

  • consente di ottenere render sempre più veloci, automatici e intelligenti

Con AIrBIM non occorre più attendere ore per ottenere render di qualità professionale. Il software sfrutta l’Intelligenza Artificiale (Machine Learning Denoiser) per “eliminare” il rumore da un’immagine parzialmente renderizzata e ridurre drasticamente i tempi di elaborazione.
Il Machine Learning Denoiser è in grado di confrontare le immagini rumorose con quelle corrispondenti completamente elaborate e ricostruire più velocemente e automaticamente il render. Non è più necessario renderizzare tutti i raggi di luce nella scena con centinaia o migliaia di passaggi: ogni intervento di ottimizzazione è fatto direttamente dall’Intelligenza Artificiale.

  • aumenta le prestazioni e riduce i tempi di renderizzazione

AIrBIM utilizza e bilancia le capacità di calcolo di più GPU e CPU di uno stesso sistema. La funzione “Memory Sharing” consente il bilanciamento continuo e dinamico delle risorse dell’hardware durante l’elaborazione del rendering. La CPU e la GPU del PC vengono utilizzate nel modo più efficace per ottimizzare tempi e qualità del rendering di scene anche molto complesse.
Il vantaggio è ottenere performance di renderizzazione che l’elaboratore non potrebbe mai avere con software di render che non usano tecnologie cosi avanzate. Il Memory Sharing è supportata dalle GPU basate su architettura Vega con un controller HBCC (High-Bandwidth Cache), come la Radeon™ Pro WX 9100.

  • migliora incredibilmente la qualità e il foto-realismo dei risultati di rendering

Si ottengono i migliori render fotorealistici grazie ai materiali PBR (Physically Based Rendering). Edificius integrato con AIrBIM consente di ottenere render fotorealistici anche con dotazioni hardware normalmente usate da tecnici che fanno progettazione architettonica, strutturale, impiantistica, ecc.
Il software produce render più fotorealistici grazie a veloci algoritmi iterativi che calcolano la quantità di luce riflessa e ai materiali PBR (Physically Based rendering) disponibili nella libreria in dotazione con Edificius AIrBIM. La libreria a corredo del software è dotata di migliaia di materiali PBR che consentono di calcolare velocemente e correttamente la quantità di luce riflessa dei materiali e la sua direzione.

  • permette di ottenere effetti di luce e di riflessione straordinari

Immagina: localizzare realmente il progetto per verificare la bontà delle scelte progettuali ed architettoniche compiute rispetto a orientamento, condizioni di luce, ecc. in qualsiasi momento del giorno o dell’anno.
Con AIrBIM è possibile, partendo da una foto 360°, fare un render fotorealistico con le stesse condizioni di illuminazione presenti nella foto.

Edificius AIrBIM permette di usare una foto 360° HDR (High Dynamic Range) del luogo dove sarà realizzato il progetto e usarla come sfondo del rendering. Grazie alla tecnologia IBL (Image-based lighting) Edificius AIrBIM setta automaticamente le condizioni di luce della scena con un livello di illuminazione proveniente direttamente dalla foto panoramica 360°.

Come fare render fotorealistici professionali per l’architettura con Edificius

Vediamo ora come sia possibile fare render fotorealistici professionali dei propri progetti in maniera semplice e veloce e senza il ricorso ad esperti grazie ad AIrBIM di Edificius.

fare render fotorealistici Edificius

Render fotorealistico realizzato con Edificius AIrBIM

Partiamo da un progetto già realizzato con Edificius: utilizziamo quello di un sottotetto che abbiamo approfondito in un precedente articolo.

Aperto il modello, dalla vista 3D occorre aggiungere una nuova prospettiva. Prima di avviare il render fotorealistico ci posizioniamo nel punto desiderato ed avviamo la generazione del render.

La fase di anteprima è fondamentale, in quanto è in questa fase che è possibile provare subito le impostazioni e cambiarle dinamicamente. E’ possibile cambiare:

  • l’esposizione, aumentando o diminuendo l’esposizione (la luce) della scena
  • la luce diretta, modificando l’intensità luminosa dell’illuminazione naturale
  • la spot camera, per modificare la luce puntuale
  • l’illuminazione basata sullo sfondo IBL che, come detto, permette di settare automaticamente l’illuminazione dallo sfondo caricato. E’ sufficiente posizionare la foto di sfondo in modo da farla coincidere con la posizione del sole per avere un’unica fonte d’irraggiamento. Questo espediente assicura maggiore realismo al render finale.

E’ assolutamente rilevante che ad ogni modifica fatta si riavvia l’anteprima, potendo ottenere in pochi secondi un’idea di quello che sarà il render finale: infatti gli algoritmi di intelligenza artificiale consentono un ottimo risultato già nella fase iniziale di elaborazione (dopo pochi secondi).

E non è necessario attendere l’elaborazione completa dell’anteprima: appena siamo soddisfatti delle condizioni di luce possiamo stoppare l’anteprima e avviare direttamente la generazione del render definitivo, che avverrà anch’esso con algoritmi di AI.

fare render fotorealistici _ Interfaccia Render

Elaborazione del Render | Finestra delle regolazioni e delle informazioni

Un’altra straordinaria funzionalità, ed opportunità per il progettista, è data dalla possibilità di potere addirittura spostarsi nella scena e ottenere un aggiornamento immediato del render con il nuovo punto di vista.

E’ possibile modificare dinamicamente i materiali, la risoluzione, cambiare lo sfondo, la profondità di campo ed altri effetti e vedere immediatamente l’effetto.

A render in process è possibile modificare qualità, esposizione, attivare effetto bloom, visualizzare il numero di passaggi già effettuati, visualizzare la qualità raggiunta al momento.

Download

Scarica il modello 3D BIM (file .edf) del progetto
Scarica il modello 3D BIM (file .edf) del progetto in formato Educational

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *