BIM e digitalizzazione, nuova opportunità di business per le imprese di costruzioni

La digitalizzazione come strumento di competitività economica: esempi di tecnologie che portano l’impresa di costruzione nel mondo dell’industria 4.0. Un caso studio

In questo articolo presentiamo un caso studio che ci consentirà di vedere come un obbligo normativo, quello di Digitalizzazione del settore delle costruzioni, previsto dalla direttiva europea 2014/24/EU e recepito dal Codice dei Contratti (D.Lgs. 50/2016), si possa trasformare in una opportunità di business concreta per una impresa di costruzione.

La case history riguarda l’impresa Berna Costruzioni: il processo di digitalizzazione è seguito da un punto di vista scientifico dal Politecnico di Milano, mentre partner tecnologico di questa trasformazione è ACCA software S.p.A.

Berna Costruzioni è un’impresa di costruzioni con un grande know-how specialistico,  che ha interagito finora in maniera tradizionale con il mondo della progettazione attraverso documentazione cartacea di progetto e di calcolo e file DWG o DXF.

La sua attività principale è la costruzione dell’opera e la gestione del cantiere, anche questa condotta con metodologie più o meno tradizionali, ma che hanno permesso di raccogliere una importante mole di dati come:

  • Analisi prezzi
  • Registrazione fiscali
  • Rilevazioni dei costi in cantiere
  • Know-how specialistico sull’organizzazione del cantiere
  • Know-how specialistico sulle tecnologie, sulle attività svolte e sulla relativa sicurezza

digitalizzazione cantiere

Tutto questo know-how specialistico vuole essere salvaguardato ed esaltato dal nuovo processo digitale.

L’esigenza è quella di rimanere, o essere, più competitivi. La paura, quella del cambiamento: cambio di mentalità ma soprattutto cambio di operatività di tutti gli addetti.

Come cambierà l’impresa alla fine del processo? Quali attività si intende implementare e digitalizzare?

Berna Costruzioni intende intraprendere il processo di digitalizzazione BIM per sfruttare le nuove opportunità di mercato con l’obiettivo di trasformare sempre di più l’impresa di costruzione in una impresa di servizi, sia a monte che a valle dell’attività di costruzione che oggi è il suo principale core business.

STEP 1 – nuovi servizi di progettazione

digitalizzazione

A monte, acquisendo direttamente processi e know di progettazione per dare supporto e dialogare in maniera più appropriata e fluida con il mondo della progettazione. Eventualmente per affrontare direttamente anche il processo di progettazione o fornire supporto ai progettisti attraverso l’uso di strumenti di modellazione BIM e piattaforme collaborative BIM.

Primo step è dunque quello dell’adozione della tecnologia BIM, sia con l’adozione di nuovi strumenti di modellazione BIM per l’architettura, il calcolo strutturale, energetico, impiantistico, piani di manutenzione, piani di sicurezza ed il computo metrico [PROGETTAZIONE] sia adottando piattaforme collaborative BIM per il controllo, la validazione e la pianificazione 4D BIM [INTEROPERABILITA’].

STEP 2 – nuovi servizi immobiliari

digitalizzazione - servizi immobiliari

A valle con servizi immobiliari di vendita e gestione e manutenzione della costruzione supportata dall’uso di modelli digitali e sensoristica condivisi con la proprietà.

Si introducono così, nel processo, tecnologie di presentazioni del modello BIM che permettano al committente di comprendere il progetto e poter addirittura interagire per le personalizzazioni.

Sono adottate tecnologie di [ARCHITECTURAL VISUALIZATION] come:

  • Real time rendering
  • Fotoinserimento
  • BIM Video Studio
  • Vojager
  • VRI

digitalizzazione

In particolare la parte di gestione e manutenzione con software quali usBIM.viewer+ che offrono la possibilità di modificare e seguire la vista dell’opera durante la fase di manutenzione in formato aperto IFC, quindi non vincolato ad alcun software di Authoring e a nessuna specifica versione di qualsiasi software.

In questo modo si garantisce al proprietario del dato di poterlo gestire in modo aperto, condiviso nel tempo in maniera sicura ed indipendente.

STEP 3 – cantiere digitale

L’obiettivo è quello di rendere fluido il flusso del dato del modello digitale del costruito attraverso la digitalizzazione di attività oggi svolte in maniera tradizionale, implementando tutte le tecnologie per ottenere un vero e proprio cantiere digitale.

digitalizzazione

Quindi: modellazione BIM e programmazione 4D BIM, analisi sicurezza, direzione lavori e sicurezza in cloud, rilevazione costi e integrazione nell’analisi di processo e nelle analisi finanziarie, ottimizzazione delle offerte delle nuove commesse con applicazione dell’AI ai modelli BIM alimentati dal know-how dell’impresa, monitor dei cantieri, …

In questo processo di modellazione digitale dei processi si implementerà nel sistema tutto il know how proprio dell’impresa che grazie alla gestione e al controllo digitale continuo produrrà un miglioramento progressivo sistema. Con miglioramento nella previsione delle offerte, dei costi, dei tempi, della produttività complessiva dell’impresa.

In conclusione poche frasi che ben rappresentano e testimoniano l’esperienza di Berna Costruzioni:

“Oggi abbiamo più consapevolezza, sappiamo quali difficoltà affrontare e come porci rispetto ad esse per risolverle.”

“I vantaggi sono nella maggiore e migliore organizzazione aziendale, nella maggiore comprensione dei processi nell’ottica della progettazione integrata, più padronanza dei sistemi e dei processi.”

“Con la digitalizzazione notevoli i vantaggi dalla fase di progetto alla fase di esecuzione.”

“L’innovazione è qualcosa a cui bisogna essere preparati.”

La tecnologia

ACCA software è il leader italiano del software tecnico per il settore delle costruzioni, un punto di riferimento per il settore, l’interlocutore affidabile dei tecnici italiani. Oggi leader in Italia anche nella produzione di BIM authoring e BIM tools e membro di buildingSMART, l’organizzazione che a livello mondiale opera per la diffusione dell’Open BIM e dello standard IFC.

I software ACCA sono utilizzati dalla gran parte di pubbliche amministrazioni, professionisti e imprese italiane.

ACCA software, inoltre, collabora attivamente con Centri di ricerca ed Università per portare innovazione nel settore delle costruzioni attraverso i suoi software.

digitalizzazione

L’esperienza nella produzione di software per il BIM management di ACCA inizia alla fine degli anni 90 con lo sviluppo del suo primo software BIM oriented dedicato alla progettazione e al calcolo delle strutture EdiLus commercializzato nel 2004. Da allora è stato incessante lo sviluppo di Edificius il software BIM per la progettazione architettonica che viene commercializzato dal SAIE del 2012.

Edificius è il primo software italiano ad essere certificato IFC import/export da Buinding SMART international.

ACCA propone la più vasta gamma di BIM authoring e di BIM tools per la creazione del modello BIM della costruzione con applicativi BIM specifici per la progettazione architettonica, il calcolo strutturale, l’impiantistica, il computo, la certificazione energetica, la sicurezza, la manutenzione e la Life Cycle analysis

  • Plug in per la visualizzazione di modelli BIM, per la clash detection, il code checking, lo scheduling, e il BIM5D per il controllo continuo dei costi
  • La piattaforma usBIM.platform per la costruzione dell’ACDat
  • La piattaforma PriMus-PLATFORM per seguire l’aggiornamento del modello BIM anche in fase di direzione dei lavori.

 

Clicca qui per scaricare Edificius, il software per la progettazione architettonica BIM

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *