Edificius User eXperience #1: il progetto di un complesso residenziale a Bagheria

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Edificius User eXperience: progetti realizzati dagli utenti di Edificius. Ecco il complesso residenziale plurifamiliare e l’esperienza di Giovanni Di Stefano con criticità, soluzioni, vantaggi

Edificius User eXperience è la nuova collana di BibLus BIM in cui vengono presentati al grande pubblico progetti o concept realizzati direttamente dagli utenti di Edificius. Un modo per scoprire quello che pensa davvero chi utilizza quotidianamente il software, quali sono le modalità operative, le soluzioni tecniche e progettuali adottate, le criticità e i vantaggi.

Esperienze dirette, con interviste, pareri, trucchi del mestiere raccontati direttamente dagli utenti di Edificius.

Noi della redazione di BibLus BIM siamo rimasti affascinati da questi racconti e siamo davvero entusiasti. Speriamo sia lo stesso anche per voi!

Questa prima uscita è dedicata al progetto di un complesso residenziale a realizzarsi in Sicilia, Bagheria, opera dello studio PROG.E.CO dell’architetto Giovanni Di Stefano.

EdificiusUX - Render del complesso residenziale realizzato con Edifcius

EdificiusUX – Render del complesso residenziale realizzato con Edifcius

Leggi tutti gli articoli pubblicati della collana Edificius User eXperience

Progetto di un complesso residenziale plurifamiliare

Il progetto, denominato “Domus Alba”, è relativo alla realizzazione di un edificio, costituito da due corpi di fabbrica giuntati, per complessive 7 unità abitative.

In generale, nella progettazione di un manufatto non è mai semplice coniugare esigenze estetiche e aspetti pratico-funzionali. Progettare vuol dire soddisfare le aspettative del committente nel rispetto delle normative, degli strumenti urbanistici e delle regole del buon costruire.

Il contesto e la capacità edificatoria del lotto

Il progetto ricade in zona B/3 nel P.R.G. vigente nel comune di Bagheria (PA). Urbanisticamente in tale area si sono osservati, per la progettazione, i parametri di Indice Fondiario massimo If = 3 mc/mq, Altezza massima Hm = 10 m, distacco dai confini = 5 m salvo i casi di costruzioni in aderenza.

Domus alba - Progeco

Domus Alba – Capacità edificatoria del lotto

Il concept

Dal punto di vista edilizio l’intervento si inquadra come un complesso residenziale plurifamiliare isolato. E’ costituito da 2 elevazioni fuori terra oltre ai torrini scala e da un piano seminterrato.

Domus alba - Concept

Domus Alba – Concept

Ai piani terra e primo si trovano le unità abitative per un numero complessivo di 7 alloggi ripartiti in numero di 4 nel corpo edilizio denominato “A” e in numero di 3 nel blocco denominato “B”.

Al piano seminterrato trova allocazione l’autorimessa collettiva per auto e motocicli, nonché il vano destinato alla riserva idrica condominiale. Insistono nello stesso locali tecnici destinati ad accogliere altre tipologie di impianti o macchinari atti al funzionamento e al comfort abitativo dello stabile. L’articolazione planimetrica è improntata sulla semplicità riconducibile essenzialmente ad un rettangolo. Tale semplicità non ha, comunque, impedito di avere una articolazione volumetrica con un rapporto articolato di pieni e di vuoti.

L’uso di colori in forte contrasto cromatico, dal bianco-avorio chiaro al grigio calcestruzzo, genera un rapporto cromatico interessante, creando zone di luci ed ombre che caratterizzano i prospetti.

Punto di forza, nell’inquadratura dei prospetti, è la presenza dei setti inclinati, che dal punto di vista compositivo giocano un ruolo importante per rendere il costruito identificabile e unico nel contesto urbano e paesaggistico in cui è inserito.

Domus Alba – schizzo particolare setti

Per la definizione dei prospetti, si è scelto l’intonaco con grana diversa per le tonalità chiare e scure; gli infissi saranno in alluminio, di colore bianco satinato, a taglio termico e triplo vetro.

Le ringhiere dei balconi in acciaio e vetro antiriflesso e antisfondamento garantiranno la sicurezza dei fruitori di terrazzi e balconi.

Fanno eccezione i portoncini di accesso al vano scala, che saranno di colore grigio ai fini di un semplice contrasto cromatico.

Dal punto di vista impiantistico l’edificio sarà dotato di pannelli fotovoltaici e solari termici mentre per la gestione delle unità abitative si farà ricorso alla Domotica per ottimizzare i consumi e venire incontro alle esigenze dell’abitare moderno.

La modellazione con Edificius

La modellazione con Edificius, il software di ACCA per la progettazione architettonica BIM, ha permesso, dopo avere importato nell’ambiente terreno il rilievo del lotto precedentemente fatto con l’ausilio di strumentazione GPS, di modellare il terreno e inserire gli scavi su cui poggiano le fondamenta del fabbricato.

Modellazione Terreno

Modellazione Terreno con Edificius

Il progetto nasce da uno studio durato circa 12 mesi, pertanto si dispone anche di file DWG, che hanno permesso di rendere il lavoro ancora più semplice, dal momento che Edificius riconosce in automatico, con lo strumento bacchetta magica, le entità del disegno importato.

Facile quindi la realizzazione degli involucri orizzontali e verticali.

Ancora più semplice il posizionamento degli infissi, delle ringhiere e di tutti gli oggetti 3D presenti sia nel software che nel catalogo online.

 

Domus alba - Riconoscimento automatico degli oggetti

Domus Alba – Riconoscimento automatico degli oggetti

Confronto con il gruppo Facebook Edificius e con l’assistenza ACCA

Nella fase progettuale ha avuto non poca rilevanza il confronto con i partecipanti al gruppo dedicato su Facebook, così come l’assistenza tecnica di ACCA per Edificius. In maniera particolare, ricordo i problemi incontrati nella modellazione dei setti inclinati che costituiscono il punto di forza della composizione architettonica del progetto.

Aspetto che mi ha fatto perdere un po’ di tempo alla ricerca della soluzione e che poi in pochi minuti il servizio di assistenza mi ha risolto!

Posso quindi affermare che nell’arco di soli 10 giorni lavorativi ho iniziato e concluso il progetto avendo comunque una base di partenza dei DWG.

Criticità incontrate

Nel corso della progettazione con Edificius non ho incontrato particolari difficoltà o criticità. L’unica criticità degna di nota ha riguardato i setti inclinati, ma come già detto, ho risolto facilmente grazie all’assistenza e ai video tutorial disponibili online. In pochissimi minuti un tecnico dell’assistenza ACCA mi ha mostrato, mediante collegamento al mio terminale, come affrontare la questione e risolvere i problema.

Alla fine la soluzione si è mostrata semplice, quasi banale, ma focalizzata alla risoluzione del problema.

Partendo dal setto disegnato in pianta ho successivamente elevato la quota di imposta ed attivato la proprietà trapezio. Mi è bastato visualizzare il profilo inferiore dell’involucro ed ottenere il primo embrione di quello che volevo. Inserito un nodo nel profilo visualizzato, è bastato trascinarlo al punto desiderato e il setto è fatto. Esattamente come lo volevo!

Modellazione setti con Edificius

Modellazione setti con Edificius

Vantaggi offerti dal software

Il vantaggio principale di Edificius è che consente di avere tutto sotto controllo: facile ottenere le sezioni, i prospetti e tutti gli elaborati che si ritiene più opportuno a corredo del progetto.

La possibilità di integrazione con altri software, quali CerTus, PriMus e TerMus, danno davvero la sensazione di avere il pieno controllo dell’opera progettata.

Non meno trascurabile, visto che ne sono utilizzatore, l’integrazione con Sketchup, che consente di modificare, integrare o importare ex novo oggetti e contestualmente di ottenere particolari modellazioni in pochissimo tempo.

Eccezionale l’elaborazione in Real Time che consente di cogliere l’essenza del progetto entrando in esso, quasi toccando quanto progettato.

Rendering interno realizzato con Edificius

Rendering interno realizzato con Edificius

Generazione tavole ed elaborati

A livello di output ho prodotto le piante di tutti i livelli, i prospetti e le sezioni; ho generato spaccati assonometrici e viste prospettiche da cui ho ottenuto ottenuti i render.

Tutti gli elaborati sono stati di facile esportazione per il processo di stampa: è possibile impostare la qualità di risoluzione e presentazione.

interfaccia Edificius

Edificius – interfaccia di stampa

 

Pianta Copertura – realizzata con Edificius

Pianta Piano Cantinato - realizzata con Edifcius

Pianta Piano Cantinato – realizzata con Edificius

Pianta Piano Terra - realizzata con Edifcius

Pianta Piano Terra – realizzata con Edificius

 

Pianta Piano Primo - realizzata con Edifcius

Pianta Piano Primo – realizzata con Edificius

Prospetto Principale - realizzato con Edifcius

Prospetto Principale – realizzato con Edificius

Interior design

Di seguito inserisco qualche render che ho realizzato.

Render zona giorno

render interno - realizzato con Edificius

Render interno – zona giorno – realizzato con Edificius

Generazione Video

Per il progetto “Domus Alba” ho deciso di realizzare due video: uno in condizioni di luce diurna e uno in notturno, per evidenziare anche il sistema di illuminazione esterna del fabbricato.

Grazie al Real Time Rendering, la produzione di questi video è stata semplice e veloce, consentendomi un’ottima presentazione finale del progettato.

Settaggi e impostazioni adottate

Per la realizzazione dei Rendering utilizzo generalmente questi settaggi e impostazioni che soddisfano le necessità di resa:

  • Esposizione: -14
  • Luce diretta: 6.8
  • Spot Camera: 0.04
  • Sfondi IBL: 3.2
  • Dimensioni: 3840 x 2160
  • Numero di passaggi inseriti: 1290
Settaggi e impostazioni per realizzare un render in Edificius

Settaggi e impostazioni per realizzare un render in Edificius

Intervista arch. Giovanni Di Stefano (PROG.E.CO)

Questo è ciò che penso di Edificius.

 

 

edificius
edificius