Copertina di IFC 2x3 Coordination View 2.0

IFC Coordination View

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa / Salva PDF

IFC Coordination View: cos’è, a cosa serve e quando viene utilizzato. Esempi pratici e federazione di file IFC da scaricare

In questo articolo ti parlo di IFC e MVD (Model View Definition), dello scopo e delle caratteristiche dell’IFC 2×3 Coordination View 2.0.

In particolare ti parlo brevemente dell’IFC inteso come schema dati e poi ti elenco le MVD (Model View Definition) più diffuse ed aggiornate (per approfondimenti, ti rimando all’articolo “Formato IFC, tutto quello che occorre sapere“).

Ti fornisco anche un esempio in formato IFC con una federazione di modelli, in cui puoi analizzare le differenze tra le varie discipline; puoi scaricare il file di esempio ed aprirlo con usBIM.viewer+ ed effettuare tutte le prove.

Immagine che raffigura la federazione di 3 modelli differenti (Architettonico, Strutturale e MEP)

Federazione del modello Architettonico, Strutturale e MEP

IFC e Model View Definition (MVD)

L’IFC è uno schema dati che viene utilizzato per descrivere digitalmente un elemento. L’impostazione gerarchica di questo schema consente di dare un ordine logico e relazionare tra loro gli elementi.

Ti fornisco un file di esempio di un edificio per capire come sono organizzate le informazioni nell’IFC che puoi aprire con un apposito visualizzatore di file IFC.

A questo punto proviamo a fare una serie di ragionamenti direttamente sul file che hai scaricato.

Gli elementi chiave per capire come è organizzata la gerarchia sono i seguenti:

  • IfcProject: stabilisce il contesto in cui scambiare o condividere le informazioni
  • IfcSite: è l’entità che rappresenta il sito del progetto;
  • IfcBuilding: individua l’edificio o gli edifici presenti nel sito;
  • IfcBuildingStorey: rappresenta i livelli (o più comunemente i piani) in cui viene suddiviso un edificio;
  • IfcSpace: sono i vani appartenenti ai vari piani dell’edificio;
  • IfcBuildingElement: rappresentano gli elementi costruttivi che costituiscono un edificio ed in genere vengono associati ad un livello.

Nell’immagine seguente ti riporto una schermata di usBIM.viewer+ con cui ho aperto l’esempio.

Rappresentazione dell'organizzazione gerarchica e individuazione nel modello degli elementi

Organizzazione gerarchica e individuazione degli elementi

Organizzazione gerarchica e individuazione degli elementi[/caption]

Apri tu stesso il file e leggi tutte le informazioni di ciascun elemento sopra evidenziato.

A questo punto ti posso introdurre il concetto di MVD.

L’MVD, Model View Definition, costituisce una vista filtrata dello schema dati IFC che permette ai software di veicolare le informazioni utili per uno specifico scopo.

Tale metodologia viene adottata per evitare che all’interno di uno scambio informativo siano veicolate informazioni ridondanti o non funzionali allo scopo prefissato.

Con questa logica abbiamo la possibilità, dunque, di rendere più leggibile il modello ed agevolare la condivisione di informazioni secondo procedure standardizzate.

 

Rappresentazione grafica della differenza tra lo schema IFC e l'MVD

Schematizzazione dello schema IFC e MVD

 

La MVD è, in definitiva, una selezione di classi dello schema completo IFC, utili a scambiare informazioni per un caso specifico. buildingSMART International ha definito una serie di MVD, disponibili nell’apposita sezione del sito.

Tra le varie MVD esistenti, ti cito le seguenti:

  • IFC 2×3 Coordination View 2.0
  • IFC 4 Reference View
  • IFC 4 Design TrasferView

Rispetto alle varie MVD, buildingSMART certifica i software per attestare la corretta gestione dell’IFC. Se un software è certificato vuol dire che è in grado di gestire correttamente  tutte le classi dello schema IFC che vengono inserite all’interno di quella specifica MVD.

Ecco l’elenco di tutti i software certificati da buildingSMART International per la MVD “Coordination View 2×3”.

IFC 2×3 Coordination View 2.0

L’IFC 2×3 Coordination View 2.0 è una MVD ufficiale di buildingSMART International. Nasce per consentire il coordinamento tra le discipline principali durante la fase di progetto:

  • architettura
  • calcolo strutturale
  • MEP (mechanical, electrical, plumbing – impianti).
Rappresentazione dell'infografica dell'IFC 2x3 Coordination View 2.0

IFC 2×3 coordinate view| Infografica

Ma cosa significa esattamente “IFC 2×3 Coordination View 2.0“?

“IFC 2×3” rappresenta la versione dello schema IFC. Di seguito ti indico le diverse versioni che si sono susseguite nel corso della storia:

  • IFC 1.0 nel 1996
  • IFC 1.5 nel 1998
  • IFC 2.0 nel 1999
  • IFC 2x nel 2000
  • IFC 2×2 nel 2003
  • IFC 2×3 nel 2005
  • IFC 4 nel 2013 (con questa versione è stata semplificata la nomenclatura)

Inoltre è prevista, nei prossimi anni, anche la pubblicazione dell’IFC 5.

“Coordination View 2.0” invece sta ad indicare a quale MVD facciamo riferimento e quindi individua tutte (e sole) le classi presenti all’interno dello schema utili a soddisfare i requisiti informativi per lo scopo prefissato, ossia architectural, structural e MEP.

Immagine che chiarisce la differenza tra IFC 2x3 e MVD

Esempio federazione di modelli Arch, Str e Mep

Quando si parla di federazione di modelli si fa riferimento all’unione (sovrapposizione) di più modelli, generalmente di diverse discipline, che ha come obiettivo principale la verifica dei modelli stessi e di eventuali interferenze.

Come ti ho spiegato prima, la CV 2.0 fa riferimento a 3 discipline specifiche:

  • Architettura (Arch)
  • Strutture (Str)
  • Impianti  (MEP).
Immagine che raffigura la federazione di 3 modelli differenti (Architettonico, Strutturale e MEP)

Federazione del modello Architettonico, Strutturale e MEP

Di seguito ti fornisco un file di esempio realizzato con usBIM.viewer+ , in cui ho implementato una federazione di 3 modelli (Architettonico, Strutturale e Impiantistico).

Puoi scaricare il file di esempio ed aprirlo con usBIM.viewer+ ed effettuare tutte le prove, come:

  • visualizzare i vari modelli;
  • nascondere oggetti;
  • impostare trasparenze;
  • ecc.
GIF animata che mostra diversi modelli federati nel visualizzatore usBIM.viewer+

GIF animata della federazione tra più modelli IFC

Schema IFC 4

La versione 4 dello schema IFC presenta diverse novità rispetto alla precedente IFC 2×3.

Le novità più interessanti sono:

  • l’inserimento di nuove classi, con un conseguente aumento delle informazioni
  • l’individuazione di 2 nuove MVD (Reference View e Design Transfer View) per rendere più specifiche le viste

IFC 4 Reference View

buildingSMART definisce la Reference View come una vista che rappresenta geometrie e relazioni semplificate di un modello. Questa vista nasce con lo scopo di consentire il coordinamento tra varie discipline di un progetto, come quello architettonico, strutturale e impiantistico.

La differenza che intercorre tra questa MVD e la Coordination View 2.0 sta nella versione dello schema IFC a cui fanno riferimento (la prima allo schema IFC 4 e la seconda allo schema IFC 2×3) e, quindi, nelle informazioni da cui si attinge.

Immagine che raffigura il logo dell'IFC 4

IFC 4 Design Transfer View

La Design Transfer View è una vista che ha la funzione di rappresentare geometrie e relazioni di elementi costruttivi ed ambienti in maniera più dettagliata rispetto alla Reference View. Questo permette di avere un modello con molte più informazioni, trasferibile da uno strumento ad un altro e adatto per le modifiche.

Download

Scarica il file di esempio di federazione tra i modelli architettonico, strutturale ed impiantistico

 

usbim-viewer
usbim-viewer