IFC Rail: il progetto di ACCA a Pechino

ACCA ha presentato al buildingSMART International Standards 2019 di Pechino un progetto BIM di modellazione ferroviaria che recepisce gli standard IFC Rail

In occasione del buildingSMART International Standards 2019 di Pechino, ACCA, in collaborazione con RFI, ha presentato il primo esempio a livello mondiale – POC (proof of concept) – di modellazione ferroviaria BIM che consente il recepimento degli standard IFC Rail. 

In pratica, grazie al software BIM Authoring Edificius, esteso con funzionalità di modellazione di infrastrutture lineari, è possibile generare modelli conformi agli standard IFC Rail.

Di seguito analizziamo nel dettaglio il progetto presentato a Pechino.

IfcSite e modellazione terreno

La prima operazione per la progettazione di una infrastruttura ferroviaria consiste nella modellazione del terreno.

Con Edificius è possibile procedere in 3 modi:

  • definendo manualmente il terreno, attraverso curve di livello, piani quotati e punti quotati;
  • generando il terreno a partire da un rilievo;
  • importando automaticamente la morfologia da Google Maps.

Nel progetto è stata sfruttata la possibilità di importare morfologia e texture direttamente da Google Maps, grazie a un semplice rettangolo di selezione.

IfcSite

IfcSite – Modellazione del terreno

IfcAlignment

Dopo aver definito l’IfcSite, è necessario definire l’IfcAlignment.

IfcAlignment è probabilmente il concetto più importante per le strutture lineari (strade, ponti, ferrovie): definisce sostanzialmente una curva tridimensionale che rappresenta la direttrice dell’infrastruttura.

Grazie ad essa è possibile:

  • definire comodamente il posizionamento degli elementi lungo il suo sviluppo;
  • generare facilmente estrusioni;
  • disporre o generare oggetti in forma parametrica.
IfcAlignment

IfcAlignment – generazione delle direttrici

A partire dalla curva tridimensionale è possibile generare parametricamente i binari (Track), le traverse, ecc.

TRACK

IFC Rail: Track – generazione della rete ferroviaria

Ulteriori domini

A questo punto è possibile inserire gli oggetti appartenenti ai rimanenti domini (previsti dallo standard), come ad esempio:

  • Signalling & Level crossing (segnaletica e punti di attraversamento);
  • Energy (rete elettrica);
  • Telecomunication;
  • Common Schema & Shared element.
SIGNALLING-&-LEVEL-CROSSING

IFC Rail: Signalling and level crossing

Completamento del modello e generazione del file IFC Rail

Dopo aver inserito tutti gli oggetti, è possibile generare un file in formato IFC che soddisfi tutti i requisiti IFC Rail.

FC-Rail-File

IFC-Rail: i domini previsti dallo standard

Potenziali utilizzi del file IFC Rail

Dopo aver generato il file IFC Rail si aprono una serie di potenziali scenari su come sfruttare tale modello. Di seguito si riportano i principali utilizzi.

Condivisione del modello su CDE / ACDat (Ambiente di condivisione dati)

Il modello può essere caricato su apposita piattaforma collaborativa (CDE o ACDat). In tal modo, sarà possibile condividere il modello con tutti gli altri attori, in base ai propri ruoli e permessi settati sulla piattaforma.

ifc rail caricamento piattaforma

Caricamento del modello sulla piattaforma usBIM.platform

Aggiunta di informazioni e documenti al modello

Una volta che il modello è sulla piattaforma, è possibile aggiungere informazioni e documenti a ciascuna parte del modello.

I documenti sono caricati direttamente sulla piattaforma o possono linkare a contenuti esterni.

Inoltre tutte le entità del modello, insieme alle informazioni, possono sempre essere geolocalizzati: è possibile connettere anche gli stessi oggetti con sistemi esterni di IoT.

Attaching-Documents-to-the-Entities

Documenti collegati agli oggetti sulla piattaforma – usBIM.platform

Aggiunta al modello di una nuvola di punti

E’ possibile federare il modello IFC con ulteriori modelli, come ad esempio nuvole di punti / mesh con texture.

Nella figura sottostante osserviamo come è possibile federare il modello IFC Rail con una nuvola di punti di una stazione ferroviaria ottenuta da rilievo fotogrammetrico (o laser scanner).

Adding-a-Railway-Station-Survey-with-Point-Cloud

Federazione del modello IFC Rail con nuvola di punti

Generazione di render fotorealistici, simulazioni e navigazione in VRi

È possibile aggiungere texture agli oggetti animati, come ad esempio alla carrozza del treno.

Aggiunta di texture alla carrozza

Aggiunta di texture alla carrozza

È inoltre possibile ottenere rendering fotorealistici, grazie al motore di rendering AIrBIM basato su intelligenza artificiale (Radeon Pro Render AMD).

Generazione di render fotorealistici (AIrBIM di Edificius)

Generazione di render fotorealistici (AIrBIM di Edificius)

È possibile sfruttare anche la tecnologia Real Time Rendering per generare vere e proprie animazioni / simulazioni.

Simulazione in RTBIM

Simulazione in RTBIM

Infine, è possibile navigare il modello direttamente in realtà virtuale, con la possibilità di effettuare tutta una serie di simulazioni, verifiche e controlli del modello
stesso.

Navigazione del modelli in VRI

Navigazione del modelli in VRI

Grazie alla tecnologia VRi (realtà virtuale immersiva) è possibile effettuare tutta una serie di utili operazioni, quali:

  • verifica in prima persona il corretto posizionamento della segnaletica (una sorta di Code Checking);
  • addestramento del personale con la realtà virtuale;
  • verifica delle entità del modello IFC direttamente in realtà virtuale, con l’analisi delle Classi IFC e delle IFC Properties,
  • ecc..
vribim
vribim

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *