Il nuovo stadio Dall’Ara di Bologna sarà realizzato con il BIM

Lo storico stadio Dall’Ara di Bologna sarà oggetto di un imponente progetto di restyling realizzato con la metodologia BIM

Il nuovo stadio Dall’Ara di Bologna pur preservando l’involucro dell’originario edificio, con la sua caratteristica torre, permetterà al Bologna Football Club di giocare in un campo totalmente rinnovato.

Gli interni saranno totalmente trasformati ed ammodernati, così come le tribune e le curve, mentre tutto lo stadio sarà sormontato da una nuova futuristica copertura in alluminio; il tutto grazie alla progettazione basata sulle nuove metodologie BIM, che ne faciliteranno la costruzione e la manutenzione futura.

I lavori prenderanno il via nel 2020 e la capienza, per adeguarsi alle nuove normative sulla sicurezza, passerà dai 31.000 a 27.000 spettatori, mentre la tribuna stampa da 108 posti passerà a 90. Tutti i settori saranno inoltre accessibili a disabili prevedendo ben 65 posti a loro dedicati.

All’interno lo stadio sarà totalmente trasformato con nuovi spazi ristoro (ristorante e caffetterie) per i tifosi, nuovi spogliatoi, nuove vip lounge, una nuova sala stampa ed oltre 500 metri quadrati riservati agli eventi.

Tutti gli spalti saranno al coperto e sul tetto è prevista inoltre una meravigliosa terrazza con vista sulla città. Il budget complessivo previsto dal Comune di Bologna per il progetto è di 30 milioni euro.

Gli uffici del Comune si metteranno nuovamente al lavoro per definire il restyling dell’area circostante del Dall’Ara: si tratta di interventi già contemplati nel piano investimenti per il prossimo triennio. “Le idee ci sono, la volontà c’è, anche le risorse ci sono“, ha affermato il Sindaco.

Comincia dunque una nuova fase per dare a Bologna uno stadio per il futuro, infatti per il Sindaco:

Abbiamo scelto, consapevolmente e con determinazione, di non consumare altro suolo, di non realizzare strutture che, per sostenerne l’impegno finanziario, dovessero accompagnarsi a nuovi interventi di carattere residenziale o commerciale. Scegliamo di investire su questo bellissimo stadio, proprietà del Comune di Bologna e quindi di tutti.

Un impianto che, soprattutto per il suo carattere monumentale oltre che affettivo, avrebbe comunque continuato a richiedere l’impegno di risorse pubbliche per la sua manutenzione. La nostra è una scelta lungimirante perché investiamo sul nostro patrimonio e lo rilanciamo cogliendo l’occasione di intervenire sulle aree limitrofe e migliorarne la qualità della vita

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *