nuove funzionalità edificius

Integrazione SketchUp 2020 e nuove proprietà IFC: ecco le novità di Edificius

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Integrazione con SketchUp 2020, aggiunta di nuove proprietà (IFC) agli oggetti, configuratore MEP: ecco le nuove funzionalità di Edificius BIM 2(j)

In questo articolo ti illustro le principali novità introdotte in Edificius dalla release BIM 2(j).

Se hai già il software, l’aggiornamento è completamente gratuito. Per scaricare subito l’aggiornamento puoi seguire due modalità:

  • accedi alla tua area personale su my.acca.it,
  • usa la funzionalità “Aggiornamenti da internet” che trovi nel menu “?”oppure nella schermata iniziale del software.

Se non hai ancora il software, scaricalo subito gratuitamente e segui passo passo tutte le indicazioni che ti fornisco per utilizzare subito le novità introdotte con la release BIM 2(j).

Cosa c’è di nuovo in Edificius BIM 2(j)

Di seguito ti spiego approfonditamente quali sono le nuove funzionalità di Edificius, come utilizzarle praticamente e i vantaggi reali che ne derivano. Ti fornisco anche un video tutorial in cui ti mostro tutti i passaggi da seguire per utilizzare subito le nuove funzioni.

In sintesi, le nuove funzioni disponibili con la nuova release BIM 2(j) sono:

  1. compatibilità con SketchUp 2020
  2. nuove proprietà degli oggetti
  3. configuratore di oggetti parametrici MEP: nuovo interfaccia per la creazione guidata dei pezzi speciali
  4. impianti (MEP): nuovi comando “Collega” e “Scollega”.

In questo focus ti descrivo nel dettaglio le prime due nuove funzionalità.

Compatibilità con SketchUp 2020

La nuova release di Edificius è compatibile anche con la versione 2020 di SketchUp.

L’integrazione tra i 2 software ti permette di sfruttare tutti i comandi di SketchUp 2020 (spingi/tira, scala, ruota, ecc.), come se li usassi direttamente in Edificius. Mi spiego meglio, questa funzionalità ti consente di:

  • creare nuovi oggetti (arredi su misura, insegne con scritte, ecc.)
  • modificare oggetti esistenti (blocchi 3D del catalogo di Edificius, oppure arredi importati esternamente).

Facciamo un esempio pratico per capire come gestire totalmente l’integrazione con SketchUp 2020 e i vantaggi che puoi ottenere.

Se vuoi creare un arredo su misura interamente personalizzato ed importarlo direttamente su Edificius, dopo aver scaricato gratis Edificius e modellato il tuo progetto in 3D, segui questi rapidi passaggi:

  • seleziona l’oggetto da modificare oppure un oggetto del tuo modello da usare come riferimento
  • dalla vista 3D, clicca sull’icona “Modellazione solida”
  • scegli SketchUp>”Nuovo OGGETTO personalizzato con modellazione 3D…
  • clicca su “Continua” dalla finestra di dialogo che si apre
  • modella o modifica il tuo oggetto direttamente in SketchUp.

Al termine della modellazione, chiuso SketchUp 2020, ritroverai l’oggetto appena modellato già posizionato nel tuo progetto elaborato con Edificius.

Immagine che mostra l'integrazione tra Edificius BIM 2(j) e SketchUp 2020

Integrazione tra Edificius BIM 2(j) e SketchUp 2020

Pertanto, con pochi e semplici passaggi, hai realizzato il tuo oggetto personalizzato senza chiudere Edificius, limitando al minimo le operazioni (esporta, importa, ecc.) e ottimizzando tempi e modalità del tuo lavoro.

Ricorda: l’integrazione è possibile anche con Blender!

Nuove Proprietà degli oggetti

Hai la necessità di aggiungere nuove proprietà agli oggetti del tuo progetto? Ad esempio vuoi aggiungere PSet (property Set –  gruppi di proprietà per gli oggetti IFC) per il modello IFC che esporterai da Edificius?

Nel toolbox “Proprietà”, sul lato destro della schermata del software, è stata aggiunta la sezione “Proprietà oggetto” al cui interno, per gli oggetti modellati, è possibile definire una serie di ulteriori informazioni e proprietà, riferite a specifiche caratteristiche dell’oggetto (massa, temperatura, trasmittanza, pressione e tante altre).

Per capire come operare con il software, esaminiamo insieme un esempio pratico:

  • apri il file EDF del tuo progetto
  • seleziona un oggetto (ad esempio un muro)
  • in “Proprietà dell’oggetto”, nel toolbox delle proprietà, clicca sui tre puntini per editare le proprietà
  • clicca sull’icona “Aggiunge un nuovo gruppo di proprietà”, nella finestra di dialogo che si apre
  • compila i campi Nome, Tipo, Valore della nuova proprietà
  • clicca sulla spunta verde per confermare la modifica.
Immagine che descrive come aggiungere proprietà agli oggetti di Edificius BIM 2(j)

Come aggiungere proprietà agli oggetti di Edificius BIM 2(j)

Tutte queste informazioni, insieme a quelle proprie dell’oggetto, sono condivisibili anche tramite il file IFC.

Se, infatti, aggiungessimo nuove proprietà agli oggetti ed esportassimo il nostro progetto in formato IFC, potremmo leggere le proprietà aggiunte anche aprendo l’IFC con un semplice visualizzatore.

Quindi possiamo verificare le proprietà aggiunte anche nel formato IFC:

  • esporta il progetto in format0 IFC
  • apri il file con usBIM.viewer+ (scaricalo gratis)
  • seleziona l’oggetto a cui hai aggiunto le proprietà
  • leggi le proprietà nel toolbox a destra.

Per approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere il nostro focus “IfcPropertySet: le proprietà degli oggetti IFC”.

Video su integrazione Edificius – SketchUp 2020

Ecco come utilizzare le funzionalità di integrazione Edificius – SketchUp 2020.

 

Video su nuove proprietà ed esportazione IFC

Ora ti mostro come aggiungere nuove proprietà agli oggetti di Edificius (ad esempio la trasmittanza ad un muro) e come esportare il modello in formato IFC e ritrovare le informazioni inserite nell’IFC esportato.

 

 

 

edificius
edificius