Limitare il contagio da COVID-19 grazie al BIM? Ecco come è possibile

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

In questo articolo analizziamo come il BIM (Building Information Modeling) e le altre tecnologie digitali usate per costruire i gemelli digitali del costruito possono aiutare compiutamente a limitare il contagio da COVID-19 nei luoghi di lavoro e nei cantieri edili

Vedremo come le attuali tecnologie, grazie all’integrazione tra BIM, GIS, IoT (Internet of Things), Point Cloud (nuvole di punti), Cloud, ecc., consentano di ottenere strumenti avanzati per il monitoraggio, il controllo, l’analisi dei dati delle attività che possono portare ad una diffusione del contagio da COVID-19 e conseguentemente capiremo come uno strumento digitale possa costituire un supporto indispensabile al miglioramento dell’analisi del rischio COVID-19 e delle misure da adottare su luoghi di lavoro e cantiere.

Per avere maggiori informazioni sul progetto o per proporre la propria partecipazione è possibile contattarci al n. 0827/69504 o inviarci una email.

BIM e piattaforme cloud per generare i sistemi di vigilanza

Le piattaforme cloud sviluppate per la gestione di modelli BIM e per l’integrazione delle tecnologie digitali al costruito possono oggi essere usate come un valido sistema di vigilanza e controllo dei cantieri edili e dei luoghi di lavoro, finalizzato al contenimento del rischio COVID-19 e al miglioramento dei protocolli di sicurezza per minimizzare il rischio di contagio.

Il sistema di cui parliamo è stato sperimentato da ACCA con la specializzazione della sua piattaforma di BIM collaboration, denominata usBIM.platform.

Tale sistema innovativo si basa fondamentalmente su:

  • app caricata sullo smarthphone dei lavoratori
  • piattaforma cloud che contiene tutta l’infrastruttura e a cui i dati vengono trasmessi in real time.

Si arriva in questo modo ad un sistema digitale di monitoraggio e prevenzione delle inosservanze delle regole di comportamento con eventuale alert in tempo reale.

usBIM.platform diventa un supporto validissimo affinché i comportamenti delle direzioni aziendali, del personale e dei terzi si uniformino con consapevole, costante e collaborativa puntualità alle disposizioni del Protocollo di sicurezza adottato dal cantiere e dall’azienda.

Ecco un’anteprima delle straordinarie potenzialità.

Monitor digitale per rischio COVID-19 in cantiere e in azienda

usBIM.platform, grazie alla sperimentazione condotta da ACCA, può diventare un innovativo sistema digitale per la vigilanza e il controllo delle procedure e prassi per la prevenzione e il contenimento del rischio di trasmissione del contagio da COVID-19.

Un efficace sistema di sorveglianza sia in presenza, ad esempio con un supervisore della sicurezza e della prevenzione da contagio, sia in remoto attraverso l’analisi dei dati su piattaforma cloud utili anche a tracciare le tipologie di contatto intercorse tra le persone.

Le principali funzionalità che la piattaforma usBIM.platform può garantire per la vigilanza e il controllo sono le seguenti:

  • localizzazione e tracciamento dei lavoratori nel cantiere outdoor con GPS ed indoor
  • integrazione al BIM, al GIS o Google maps e alle nuvole di punti
  • autodichiarazione d’ingresso o di uscita da zone predefinite e ingresso digitalizzato al cantiere o all’azienda
  • funzionalità di alerting
  • tracciamento in real time e in tempi successivi
  • analisi dei dati
  • video-sorveglianza, IoT e sistemi di monitoraggio non invasivo della temperatura (termo-camera, gate, ecc.)
  • diario Sanitario quotidiano e telediagnosi
  • sistema di telecontrollo per informazione, formazione e controllo DPI
  • digitalizzazione dei documenti di trasporto (DDT, CMR, documentazione aziendale).

Localizzazione e tracciamento dei lavoratori

La piattaforma consente la localizzazione avanzata del lavoratore di tipo indoor e outdoor, quindi sia all’interno degli edifici che all’aperto.

usBIM.platform-tracing e alerting

La localizzazione outdoor tramite GPS on-board (integrato nello smartphone), permette il rilevamento di presenza in un determinato edificio come luogo di arrivo o partenza di un determinato percorso o in un qualsiasi luogo all’aperto, anche individuato da zone specifiche come il caso dei cantieri edili.

La localizzazione indoor avviene tramite algoritmi di triangolazione su rete Bluetooth rispetto ad altri cellulari o dispositivi, anche fissi, dotati di medesimo protocollo di comunicazione. La localizzazione indoor può essere notevolmente accurata grazie all’installazione di apposita sensoristica (beacons) aggiuntiva (ad esempio: BLE, UWB o ultra-sound).

Integrazione al BIM, al GIS o Google maps e alle nuvole di punti

La piattaforma usBIM.platform permette di tracciare movimenti e informazioni sui lavoratori direttamente sui layout della propria azienda o del proprio cantiere. In modo semplice si riescono a gestire modelli BIM anche in formato aperto IFC con i modelli del cantiere o dell’azienda in cui vedere flussi dei lavoratori e attività.

Le persone sono rappresentate da segnalini in movimento.

usBIM.platform – modello cantiere drone, nuvola di punti e IFC

Cliccando su ciascun segnalino si accede immediatamente ai dati del lavoratore, al suo diario sanitario del giorno e ad altre informazioni utili alla prevenzione del rischio.

Cliccando sul segnalino del singolo lavoratore o effettuando una selezione di gruppo, si può avviare una video-chiamata per il controllo o la somministrazione in tempo reale di informazioni o procedere a richieste ed interviste.

Il cantiere o l’azienda possono essere caricati in piattaforma in diversi formati.

Se si dispone di un rilievo da drone si ottiene, ad esempio, in pochi minuti la nuvola di punti del cantiere in cui si vede immediatamente il movimento dei lavoratori e le attività all’interno del modello.

E’ molto semplice anche fare una finestra di selezione su Google Maps e caricarla automaticamente in piattaforma ottenendo l’area del cantiere con tutti i parametri di geolocalizzazione necessari.

usBIM.platform – modello cantiere con rilievo da Google Maps

La mappa caricata in usBIM.COVID-19 può essere facilmente arricchita con le zone e la viabilità del cantiere grazie a funzioni interne alla piattaforma.

In pochi minuti si ottiene il modello digitale del cantiere in cui visualizzare in real time il monitoraggio delle attività e il controllo del rischio.

Ingresso digitalizzato al cantiere o all’azienda

Il sistema usBIM permette la completa digitalizzazione dei mezzi di controllo agli ingressi, in sostituzione di tornelli o timbratrici.

Grazie ad appositi QRCode i dipendenti o il personale esterno possono effettuare la scansione con smartphone e ottenere immediatamente informazioni dal sistema o inviare dati al sistema, come ad esempio la registrazione di un ingresso o un’autodichiarazione.

usBIM.platform – controllo di accesso al cantiere

La registrazione in ingresso o uscita in piattaforma cloud trova grande utilità per le zone a numero limitato di persone.  Il sistema è in grado di contare il numero di persone in ingresso e confrontarlo con il numero massimo consentito, generando un altert in caso di raggiungimento del numero massimo e conseguente invio di comunicazione informativa o divieto, ecc.

L’informazione preventiva e puntuale è la prima iniziativa di prevenzione. Ciascuna persona (dipendenti, clienti, fornitori, visitatori, ecc.) deve essere a conoscenza attraverso apposite note scritte, di tutte le informazioni necessarie alla tutela della salute e della sicurezza delle persone presenti in azienda.

La registrazione degli accessi, inoltre, rende più facile la tracciatura dei contatti nei giorni precedenti ad una eventuale diagnosi (complesso nei luoghi aperti).

Alerting

Le funzionalità di alerting consentono di comunicare ai lavoratori comportamenti da tenere in certe situazioni, quali ad esempio:

  • non entrare in un determinato luogo;
  • aver avuto un contatto con una persona positiva al virus;
  • restare lontano da altri.

Il tracing del posizionamento e delle distanze interpersonali permette di segnalare con allarmi i casi in cui si scenda al di sotto di valori minimi, l’arrivo in luoghi di potenziale assembramento, accesso a zone predefinite da particolari comportamenti o affollamenti, l’uso di particolari dispositivi, ecc.. Tutte le attività vengono monitorate e controllate (come se si disponesse di regia digitale) in modo da poter prevenire rischi indesiderati.

Di seguito riportiamo un video che mostra il sistema per il controllo di accessi, la misurazione della temperatura e il sistema di alerting su piattaforma usBIM.platform, realizzato in collaborazione tra ACCA e BIG (Building Innovative Governance) Università degli Studi di Reggio Calabria.

Tracciamento

Le funzionalità di tracciamento permettono di controllare e memorizzare i luoghi di permanenza per l’analisi in real time o per analisi successiva ad un caso di segnalazione di mancato rispetto del protocollo come i casi di mancato distanziamento di sicurezza o d’ingresso a zone con tasso di affollamento troppo alto.

Le informazioni di posizione si possono ottenere via GPS in ambienti outdoor, mentre le informazioni di prossimità con altri soggetti (indoor o outdoor) si possono acquisire tramite scambio di messaggi Bluetooth o Wifi tra smartphone dotati della stessa app di tracciamento.

Questo consente automaticamente di avere il riconoscimento automatico del contatto ravvicinato per mezzo di identificazione smartphone, con alert automatico e registrazione dell’evento per analisi delle informazioni finalizzate al miglioramento del protocollo e ad eventuale avviso al personale in caso di contagio successivo all’evento.

Analisi dei dati

La piattaforma usBIM implementata con specifiche funzionalità (come sistema anti-COVID-19) diventa un valido sistema di controllo degli spazi e dei flussi, come supporto alla classificazione dei luoghi e alla riorganizzazione dei flussi stessi.

Le informazioni raccolte in real time da usBIM.COVID-19 tramite app, consente di registrare in cloud una serie di dati, quali :

  • segnali di alert;
  • registrazioni di affollamento;
  • mancato rispetto del distanziamento o di altri protocolli;
  • rilevamento degli spostamenti;
  • livello di affollamento di ogni zona e stima automatica del numero di persone per metro quadro.

L’analisi di questi dati rappresenta un valido supporto per elaborare opportune strategie anticontagio e modifiche ai protocolli esistenti.

L’analisi dei comportamenti di gruppo all’interno dell’azienda o del cantiere nel corso di una giornata lavorativa, inoltre, può efficacemente aiutare a stabilire quali possano essere le dinamiche di rischio.

Tutte queste informazioni possono essere utilizzate per ripianificare i processi e l’accesso a zone comuni minimizzando le situazioni di rischio e massimizzando l’operatività del personale.

Video-sorveglianza, IoT e sistemi di monitoraggio non invasivo della temperatura

E’ possibile utilizzare sistemi di video-sorveglianza realizzati tramite installazione di telecamere sui luoghi di lavoro o con collegamenti diretti sullo smartphone del lavoratore tramite video-chiamata gestita dalla piattaforma.

La piattaforma può essere integrata con apposita sensoristica per la rilevazione dei dati o per l’automazione dei sistemi, per la rilevazione delle presenze, per la rilevazione di comportamenti specifici, per il rilevamento della temperatura o per la registrazione automatica d’ingressi ed uscite senza l’autodichiarazione del lavoratore.

Grazie al collegamento mediante sensori IoT connessi ai DPI, si può avere, per esempio, l’identificazione precoce dei sintomi con metodi di screening diagnostico rapidi, economici e applicabili in larga scala (ad es.: temperatura con visori IR durante l’intera giornata lavorativa).

Diario sanitario quotidiano e telediagnosi

usBIM.platform permette a ciascun lavoratore di compilare quotidianamente il proprio diario sanitario, con la compilazione di tutti i dati utili ad individuare precocemente i sintomi di contaminazione da COVID-19.

usBIM.platform – diario sanitario

La sequenza dei diari sanitari quotidiani costituirà il registro sanitario personale di ogni singolo lavoratore.

I dati sono utilissimi a individuare precocemente eventuali contagi e ad avere trend e dati statistici su tutti i lavoratori dell’azienda.

Il medico competente avvertito potrà immediatamente contattare il lavoratore e procedere ad una prima immediata telediagnosi direttamente con una video-chiamata tra piattaforma e smartphone per accompagnare la procedura di eventuale isolamento delle persone infette.

Sarà quindi facile avere quotidianamente i dati sintomatici dei lavoratori ed eventualmente procedere a recepire informazioni dettagliate con supporto medico.

Conferencing e sistema di telecontrollo per informazione, formazione e controllo DPI

usBIM.platform permette in qualsiasi momento di effettuare una video-chiamata dalla piattaforma allo smartphone di uno o più lavoratori contemporaneamente. Questo permette di monitorare e controllare visivamente il lavoratore per dare opportune informazioni sulle procedure da seguire nell’attuazione di determinate attività anche di gruppo.

Il sistema permette di controllare, inoltre, se i lavoratori stanno indossando i dispositivi previsti dalla procedura e se lo stanno facendo in modo corretto.

usBIM.platform – telecontrollo e formazione

La piattaforma, quindi, si configura anche come un sistema cloud di formazione e informazione fruibili da smartphone in real time. Il responsabile della sicurezza potrà inviare al personale tutti i materiali informativi necessari ad affrontare in sicurezza l’attività compresi contenuti di formazione interattiva o di realtà virtuale che permettano un adeguato addestramento per l’attività da eseguire.

Digitalizzazione dei documenti di trasporto (DDT, CMR, documentazione aziendale)

usBIM.platform può essere utilizzata anche per scambiare o registrare in modo digitale documentazione tra il personale interno o tra personale interno ed esterno, per esempio manutentori, corrieri, ecc., senza necessariamente procedere allo scambio manuale di materiale cartaceo.

Questo oltre a minimizzare le possibilità di contagio, aumenta la produttività del sistema grazie allo scambio di informazioni e documentazioni digitali tra i vari reparti aziendali.

 

10 commenti
  1. Bms Progetti dice:

    Buongiorno,
    data la possibilità di tracciamento degli spostamenti, come avete affrontato il problema della privacy’
    Comunque ottimo lavoro
    Saluti
    Riccardo Rubini

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *