modellazione-travi-CAD-Edificius

Modellazione di elementi architettonici a travi curve con un software BIM: il progetto Nahil Kan

Modellare elementi architettonici con travi curve: ecco come sono stati creati i frangisole con struttura a travi curve nel modello ispirato al progetto Nahil Kan

L’utilizzo di software BIM nella progettazione architettonica offre sempre nuove funzionalità in grado di velocizzare e semplificare il lavoro dei progettisti.

Per capire meglio tutte le potenzialità di un software BIM andiamo a riprodurre con Edificius alcune soluzioni realizzate dall’architetto Hugo Mur nel progetto Nahil Kan.

Nahil Kan: il  progetto

Nahil Kan è un progetto dell’architetto argentino Hugo Mur; si tratta di un complesso residenziale e commerciale strutturato su 4 piani.

E’ composto da 4 corpi di fabbrica specchiati e collegati tra loro con passerelle. Una struttura di scale in acciaio, protetta da vetrate trasparenti, conduce ai piani superiori.

Tutta la struttura è poggiata su palafitte.

Nahil Kan -Vista progetto

Il piano terra, destinato a uso commerciale, presenta un corpo rettangolare sporgente rispetto all’edificio.

Il primo e il secondo piano, di uguale dimensione e organizzazione architettonica, sono destinati ad uso abitativo.

Come si evince dalla pianta, i primi due blocchi sono perfettamente speculari rispetto ai restanti due.

Ogni piano abitativo dei blocchi è composto da 2 bilocali e 2 appartamenti. Quest’ultimi, dotati di 4 ambienti: 2 camere da letto, 1 bagno e 1 salotto-cucina separato da un’isola.

Pianta interni

Anche nella parte posteriore, alle spalle dell’edificio, sono presenti degli spazi aperti destinati alle attività commerciali.

Vista esterno

Progetto Nahil Kan: la copertura

Dalla copertura partono elementi architettonici in acciaio che vanno a caratterizzare la facciata dell’edificio.

Gli elementi presenti a livello della copertura seguono la linea dell’edificio verso il piano terra, creando una sorta di onda che si collega con la facciata dell’edificio.

La nostra attenzione si focalizza proprio su quest’ultimo elemento.

Integrazione CAD e Edificius

L’integrazione del CAD in Edificius ci permette di non avere limiti sulle scelte progettuali che si vogliono realizzare e ci consente di avere uno strumento in grado di semplificare il lavoro del progettista.

Per realizzare gli elementi architettonici in acciaio del progetto Nahil Kan sfrutteremo l’integrazione del CAD in Edificius.

Ci serviremo del CAD per realizzare una griglia da usare come guida per la creazione delle strutture in acciaio con travi curve.

Dopo aver creato la griglia, generiamo un file DWG che useremo come guida per la modellazione nel 3D.

Modellare elementi architettonici in Edificius grazie all’integrazione con il CAD

Dal CAD di Edificius, impostiamo i layer assegnandogli colori diversi:

Assegniamo:

  • il blu (che rappresenta il fabbricato) servirà come riferimento per la creazione della griglia magnetica

  • il verde, per la griglia magnetica che servirà per la costruzione della struttura in acciaio

  • il grigio, per il profilo metallico che servirà come guida per la modellazione struttura con travi curve

Disegnato l’ingombro del palazzo (di colore blu), realizziamo una griglia temporanea di colore verde che ci servirà per creare i punti di aggancio necessari al disegno delle travi curve e di tutto il profilato metallico.

Andiamo ad inserire il nostro profilato metallico di colore grigio. Una volta completato l’inserimento di quest’ultimo, eliminiamo la griglia di costruzione (verde) ormai superflua. Come risultato finale avremo la linea del fabbricato ed il “percorso” del profilo metallico da realizzare con le relative travi.

Struttura CAD-Edificius

Ritorniamo in Edificius, apriamo l’editor della griglia magnetica e andiamo ad inserire il DWG appena creato.

Una volta posizionata la griglia, secondo la linea del fabbricato, avremo bisogno di una seconda griglia per poter ripetere il profilo metallico lungo la copertura. Completata anche quest’ultima, terminiamo l’editor per dare conferma.

Selezioniamo l’estrusione e ripercorriamo la traccia del DWG aggiungendo nodi e cambiando in arco i tratti della trave.

Grazie alla funzione MG3D con la “bacchetta” riusciamo a generare automaticamente i tratti che saranno il sostegno del profilo metallico.

Copiamo la struttura appena creata sui punti definita dalla seconda griglia inserita

Costruiamo la seconda estrusione che seguirà lo stesso percorso e che riempirà i vuoti tra i vari profili.

Applichiamo una texture forata a nido d’ape che costituisce il grigliato. Editato un nuovo materiale nel catalogo di progetto procediamo ad inserire la Texture, Specular map, Normal map ed infine l’Alpha Mask. (Clicca qui per scoprire di più sulle Texture MAP).
Applichiamo, quindi, il materiale editato all’oggetto.


Guarda il video

Di seguito proponiamo alcuni render fotorealistici del risultato finale realizzati con Edificius:

 

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *