NTC 2018, come effettuare un adeguamento sismico di edificio in c.a.

NTC 2018 e riqualificazione sismica di un edificio in cemento armato: dall’analisi strutturale al sismabonus, con guide e strumenti di calcolo pronti all’uso

In questo ACCA INside Antonello affronta il tema della riqualificazione sismica di un edificio in cemento armato con EdiLus-CA, il software BIM per la progettazione strutturale.

E’ affrontato un caso studio di intervento di riqualificazione sismica di un edificio esistente in cemento armato. L’analisi preliminare dell’edificio è effettuata modellando geometria e materiali impiegati nella struttura per l’individuazione del livello di conoscenza come previsto dalle NTC 2018.

La vulnerabilità simica dell’edifico è determinata in forma numerica e grafica con evidenziazione immediata delle criticità sulle quali intervenire con un progetto mirato di interventi (incamiciature, interventi con fibre di carbonio, rinforzi in frp, ecc.).

La bontà degli interventi è evidenziata tramite indicatori di rischio sismico e schede di vulnerabilità sismica e di confronto ante e post intervento.

Con il servizio EdiLus-CRS PRO è possibile effettuare la classificazione di rischio simico dello stato di fatto e di progetto, per quantificare gli incentivi previsti con il “sismabonus“.

Software utilizzati:

Approfondimenti:

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *