Il nuovo museo etnografico di Budapest è un “libro aperto”

Lo studio ungherese Napur architects ha realizzato il progetto del nuovo museo etnografico di Budapest con una forma davvero particolare

Il museo etnografico di Budapest si trasferirà vicino al parco più grande della città; dopo quasi 150 anni dalla sua nascita, la collezione etnografica più importante del paese troverà una degna dimora.

Ciò grazie al progetto “Liget Budapest“, che per la prima volta nella storia del museo etnografico, permetterà di avere un nuovo edificio realizzato appositamente per le esigenze espositive della collezione permanente.

Il nuovo museo sarà ospitato nel City Park in un edificio all’avanguardia di 34.000 metri quadrati.

museo etnografico di Budapest

Dal 1872 il Museo etnografico raccoglie, protegge e trasmette le memorie culturali tradizionali/moderne delle comunità ungheresi, europee e non europee. Una raccolta di oggetti, immagini, testi, suoni e costumi che sono una fonte ricca e diversificata sulle tradizioni popolari.

Per il Museo Etnografico, il City Park non significa una nuova sede, ma un ritorno a casa, poiché la prima importante anteprima della collezione si è proprio avuta qui alla Millennium Exhibition del 1896 a Liget.

museo etnografico di Budapest

La collezione di 250.000 pezzi provenienti dal bacino dei Carpazi e da tutto il mondo, è stata ampliata dalla fondazione del museo dal 1872, pertanto l’edificio che originariamente la ospitava non era più adatto a soddisfare le esigenze dell’accresciuta istituzione museale.

Nell’ambito del progetto per il quartiere Liget di Budapest, è stato annunciato così un concorso internazionale per la progettazione del museo. La giuria internazionale con una decisione unanime ha selezionato il progetto dello studio ungherese NAPUR Architect, poiché accoglierà i visitatori di Liget con la sua forma a “libro aperto” davvero unica.

museo etnografico di Budapest

La forma stesso dell’edificio gli consentirà di svolgere un ruolo importante come cancello tra la città ed il parco, e allo stesso tempo richiama simbolicamente l’era in cui quest’area era l’ingresso principale di Liget. Il 60% dell’edificio si trova sotto il livello del suolo e le parti fuori terra, dal minimo ingombro, rendono il nuovo museo trasparente e dal minimo impatto visivo.

Una delle attrazioni più spettacolari dell’edificio sarà il tetto giardino, completamente coperto con due colline verdi, esso sarà un nuovo spazio urbano sempre aperto al pubblico ed ai cittadini del quartiere.

museo etnografico di Budapest

Il design dell’edificio è anche molto funzionale e supporterà al meglio l’ampia attività del museo, i visitatori, nonché le esigenze museografiche del patrimonio tangibile e intangibile, delle collezioni ungheresi e internazionali. Vi è inoltre un museo per bambini, una biblioteca, un archivio, una sala conferenze.

museo etnografico di Budapest

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *