Strumento Zone in un software BIM

Ottenere informazioni grafiche, schemi e tabelle da un progetto BIM: l’utilizzo delle zone

Come ottenere con un software BIM diverse rappresentazioni grafiche di un progetto architettonico con lo strumento ‘zone’

La gestione dei molteplici aspetti presenti in un progetto architettonico è da sempre stata una problematica complessa. Con l’avvento dei software BIM si è riusciti a creare un modello unico per edificio che ingloba aspetti strutturali, impiantistici, etc.

Tra le tante funzionalità che possiamo avere grazie all’utilizzo di questa tecnologia una è quella di poter suddividere il progetto in ‘zone’.

Cosa sono le ‘zone’ in un software BIM

Le zone ci danno la possibilità di organizzare e classificare il progetto con diversi livelli.
L’utilizzo di questi livelli in base alle nostre esigenze, ci farà ottenere elaborati grafici, tabelle e schemi che mostreranno quegli aspetti specifici del progetto che vogliamo evidenziare.

Questa funzione sarà molto utile, ad esempio, quando andremo a presentare il nostro progetto ad un committente, evidenziando con rappresentazioni grafiche e tabelle le metrature o le destinazioni d’uso delle varie unità immobiliare.

Vediamo adesso di seguito un esempio di come possiamo impostare le zone con un software BIM.

Come si impostano le zone con un software BIM

Le zone, all’interno del menu locale di Edificius, il software di progettazione architettonica BIM di ACCA software, fanno parte del nodo ‘BUILDING Info‘ che è relativo alle informazioni generali del progetto.
Con le zone possiamo realizzare 3 livelli, con i quali andremo a scomporre e dettagliare la nostra opera.
Queste potrebbero essere, ad esempio, le unità immobiliari in cui è suddiviso il nostro progetto (vedi immagine di seguito).

Le Zone: classificazione per unità immobiliare

Le Zone: classificazione per unità immobiliare

ma anche le zone funzionali quali zona giorno, zona notte, servizi, etc. in cui è suddivisa la pianta;
potrebbero anche essere gli ambienti in cui è organizzato l’appartamento, come soggiorno, cucina, camera da letto, etc.(vedi immagine di seguito) o ancora la destinazione d’uso delle varie aree dell’unità immobiliare.

Le zone: classificazione per ambienti

Le Zone: classificazione per ambienti

Queste classificazioni ci consentiranno di attivare dei filtri sulle tavole ma anche di realizzare dei report dettagliati per zone.

Perché utilizzare le zone per classificare le aree delle unità immobiliari

Grazie alla classificazione in zone e ai possibili filtri che abbiamo impostato, potremo riuscire a ricavare informazioni, schemi, sintesi tabellari.

A seconda di ciò di cui avremo bisogno potremo avere piante con info-grafiche e varie rappresentazioni, ognuna con una diversa vista del modello.

Potremo inoltre definire, ad esempio, all’interno della stessa unità immobiliare le superfici residenziali e non.

In definitiva con l’utilizzo della funzione ‘zone‘ otterremo tutte le info di cui avremo bisogno semplicemente combinando filtri e tabelle.

Il video qui di seguito illustra tutti i passaggi per impostare la funzione ‘zone‘ con il software BIM per l’architettura Edificius.

Clicca qui per scaricare e conoscere tutti i dettagli su Edificius, il software ACCA per la progettazione BIM


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?