Stima dei costi, viaggio nella quinta dimensione del BIM

La stima dei costi (modellazione 5D) è un processo in cui il BIM può essere utilizzato per contribuire alla generazione e raccolta di quantità precise per stimare i costi per tutto il ciclo di vita di un progetto: vantaggi e opportunità

Il BIM, Building Information Modeling, è una tecnologia che consente, tra l’altro, a progettisti e cost engineer di disporre di informazioni accurate e dettagliate necessarie per stimare i costi del progetto, riducendo così la variabilità della stima dei costi; il BIM 5D è quella dimensione dell’applicazione della metodologia BIM che corrisponde esplicitamente alla stima dei costi.

Nel modello tridimensionale, la variabile economica viene introdotta per la valutazione dei costi del progetto al fine di controllarli e stimare le spese (assegnando il prezzo ai diversi oggetti o elementi modellati come valore parametrico): utilizzando un modello d’informazioni sugli edifici invece dei disegni, è possibile generare i takeoff, i conteggi e le misurazioni direttamente dal modello sottostante.

stima dei costi - BIM 5D

Il BIM 5D lega i processi di costo e stima direttamente ai modelli 3D creati dal progettista; incorporando la stima dei costi nell’ecosistema BIM è possibile velocizzare e ottimizzare tutta la fase di progettazione di un edificio anche per quanto riguarda l’aspetto economico. Si pensi, ad esempio, all’opportunità offerta di monitorare l’impegno economico di un’opera edile durante tutta la fase di progettazione, in cui possono essere coinvolti diversi soggetti ed è quindi richiesto un continuo scambio di informazioni. Oppure alla possibilità di valutare in modo rapido i costi legati a soluzioni progettuali e costruttive differenti.

L’informazione è sempre coerente con il design. E quando viene apportata una modifica alla progettazione, ad esempio una dimensione della finestra più piccola, la modifica si riflette automaticamente su tutta la documentazione e gli schemi relativi alla costruzione, oltre a tutti gli inserimenti, i conteggi e le misurazioni utilizzati dal progettista.

Vantaggi del BIM 5D

Redigere un computo metrico estimativo è un compito complesso e che non permette errori. Le lavorazioni da schematizzare sono numerose:

  • descrivere precisamente le lavorazioni da eseguire
  • misurarle nelle quantità
  • stimarle in valore singolo
  • appuntarle in una logica sequenza cronologica
  • specificarle nei materiali, nelle norme e nelle unità di misura

La precisione deve essere assoluta per non rischiare di sbagliare il valore stimato del capitolato d’appalto. In questo senso, solo un processo digitalizzato può consentire una precisione assoluta.

I vantaggi apportati dall’utilizzo della stima dei costi BIM 5D nei processi di costruzione posso così essere riassunti:

  1. massimo controllo nell’analisi dei costi: ogni singolo dettaglio del computo metrico estimativo viene tracciato e monitorato, garantendo la massima precisione di calcolo e di controllo costi nelle imprese di costruzioni
  2. rapidità di calcolo: la compilazione ed il calcolo dei dati utilizzando il BIM accelera sensibilmente ogni procedura, ottimizzando i tempi di lavoro del personale
  3. risparmio di costi e di personale: il maggiore controllo, la maggiore velocità di elaborazione, il minor tempo di lavoro si traducono in un risparmio di costo per l’impresa edile ed il professionista.

Inoltre interviene in maniera positiva sui processi decisionali e sulla pianificazione: la condivisione, e quindi la collaborazione, tra tutti gli attori partecipanti al processo di costruzioni, prerogativa del BIM, consente di avere sempre costantemente sotto controllo il budget di spesa (e non solo), potendo intervenire con modifiche ed integrazioni pianificate in funzione delle esigenze della committenza.

L’utilizzo della tecnologia BIM 5D determina una maggiore precisione e prevedibilità della stima dei costi del progetto, delle variazioni delle quantità e dei materiali, delle attrezzature o manodopera: in pratica l’integrazione di BIM con modelli di simulazione BIM 5D consente lo sviluppo di costruzioni più efficienti, convenienti e sostenibili.

L’implementazione del BIM per la stima dei costi in tutte le fasi del processo di costruzione fornisce informazioni accurate e dettagliate, consentendo quindi agli ingegneri di prendere decisioni corrette e informate. Con una chiara visione/comprensione di un progetto, gli ingegneri prendono le migliori decisioni durante le prime fasi di sviluppo del progetto, riducendo così la necessità di ingegneria del valore.

Futuro

Grazie agli evidenti vantaggi, oggi assistiamo all’affermarsi e diffondersi dell’abbinamento del BIM con molteplici tecnologie come il cloud computing, AR e VR, app per mobile, ecc.: queste tecnologie stanno diventando una parte del settore AEC, fornendo risultati brillanti e consentendo strategie decisionali più efficaci.

BIM 5D in Edificius: computo automatico del modello

Edificius, il software per la progettazione architettonica BIM, permette di ottenere il computo metrico automatico e dinamico dal modello BIM grazie all’integrazione con PriMus.

Grazie a funzioni specifiche è possibile associare, in pochi semplici click, lavorazioni, formule e prezzi alle entità del modello BIM. In questo modo, a ogni variazione dell’architettonico corrisponde una variazione del computo metrico e degli importi del progetto.

stima dei costi BIM 5D Edificius

 

 

Scopri Edificius, il BIM italiano n.1 per la progettazione architettonica

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *