Strutture curve in cemento senza stampi: un esempio eccellente

KnitCandela è il nome dato al padiglione esposto a Città del Messico nato dalla collaborazione tra Zaha Hadid Architects e l’ETH di Zurigo per la creazione di strutture curve in cemento senza stampi

Strutture curve in cemento senza l’utilizzo di stampi: questo il nuovo processo di costruzione sviluppato dallo studio messo a punto da Zaha Hadid Architects e dal ETH di Zurigo (il più prestigioso istituto universitario politecnico della Svizzera e uno dei più importanti centri di ricerca al mondo).

Il risultato è un guscio di cemento sottile e sinuoso, costruito su una cassaforma a maglia ultraleggera, ora esposto a Città del Messico.

Strutture curve in cemento

Il padiglione, chiamato KnitCandela, è stato realizzato utilizzando KnitCrete, una nuova tecnologia tessile tridimensionale per la creazione di strutture curve in cemento, senza la necessità di stampi costosi e che richiedono tempo.

Il nome del padiglione è omaggio al lavoro dell’architetto e ingegnere spagnolo-messicano Félix Candela, che ha fatto della creazione di gusci di cemento nei suoi edifici (come ad esempio il ristorante Los Manantiales) il suo ‘marchio di fabbrica’.

los manantiales

Los Manantiales

Oltre 3 kilometri di filato sono state lavorati in quattro strisce da 15 a 26 metri in sole 36 ore usando una tecnica di fabbricazione digitale, per poi essere trasportate dalla Svizzera al Messico in valigie.

Una volta in situ, presso il Museo Universitario Arte Contemporanea (MUAC) di Città del Messico, le 4 strisce di tessuto senza cuciture a doppio strato sono state sospese da un telaio di legno mediante un sistema di cavi di tensione.

Successivamente, 1.000 palloncini modellabili sono stati inseriti nella tasca tra i due strati di tessuto per creare la forma desiderata, prima che l’esterno fosse rivestito in una pasta di cemento speciale per renderlo rigido.

Strutture curve in cemento

Gli elementi extra nelle strisce esterne sono stati progettati per creare aperture per l’inserimento dei palloncini e controllare la loro forma una volta gonfiati: queste sacche d’aria hanno creato un guscio di cialda una volta che la struttura è stata gettata in cemento.

Il calcestruzzo è stato aggiunto a mano, rendendo il metodo KnitCrete un ibrido di innovazione digitale e tecniche di costruzione tradizionali.

Lo strato interno di tessuto è stato lasciato nudo sotto il guscio di cemento, creando una superficie vibrante coperta da strisce colorate. Il motivo accentua la sua forma arricciata, che è stato progettato per ricordare le pieghe fluttuanti di un abito tradizionale messicano Jalisco.

In totale, il tessuto a maglia pesa solo 25 chilogrammi e il cavo netto 30 chilogrammi, mentre il guscio di cemento pesa 5 tonnellate.

Strutture curve in cemento

Questo nuovo sistema KnitCrete, che semplifica notevolmente il processo di creazione di forme complesse in calcestruzzo a doppia curvatura, garantisce una facile trasportabilità e costi notevolmente più contenuti rispetto alle metodologie tradizionali.

KnitCandela fa parte della prima mostra della ZHA in America Latina.

 

Clicca qui per conoscere Edificius il software per la progettazione architettonica BIM

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *