Superbonus 110%: asseverazioni e conformità rilasciate dai professionisti

Superbonus 110: guida alle asseverazioni rilasciate dai professionisti

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Interventi Superbonus 110: come asseverare il rispetto dei requisiti e le congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati

Ti occupi di interventi Superbonus 110% e vuoi conoscere esattamente gli adempimenti e le procedure da attuare? Sapere con esattezza tutti i documenti, gli elaborati, le asseverazioni e più in generale tutti gli adempimenti in capo al progettista, al committente e agli altri soggetti?

In questo articolo ti elenco gli elaborati da produrre per gli interventi di riqualificazione energetica e di miglioramento sismico e, in particolare, ti descrivo le modalità operative per ottenere le asseverazioni sul rispetto dei requisiti e le congruità delle spese sostenute.

Inoltre, ti suggerisco gli strumenti operativi per gestire agevolmente le tue attività necessarie.

Collana focus Superbonus 110

Prima di entrare nello specifico, ti ricordo che questo articolo è il secondo di una nuova collana interamente dedicata al Superbonus. Sarai supportato nelle attività, da software dedicati in grado di rendere più agevole le operazioni di calcolo, verifica e attestazione.

I focus ti saranno di aiuto per affrontare tutti gli aspetti operativi del bonus: gestire gli interventi incentivati dal decreto e tutti gli elaborati necessari per ottenere la detrazione del 110%, grazie anche al supporto di software dedicati.

Questo è l’elenco dei focus:

Continua a seguirci per scoprire tutte le soluzioni per gestire i diversi interventi incentivati!

Gli interventi abilitanti e abilitati

Per ottenere la detrazione del 110%, devi tener conto della gerarchia che esiste tra gli interventi sopra elencati.

Il meccanismo incentivante, infatti, prevede che ci siano interventi principali, che possiamo definire”trainanti”, che abilitano ulteriori interventi secondari, incentivabili solo se associati ad almeno uno degli interventi “trainanti”, come esemplificato in questa immagine:

Immagine che mostra uno schema sulla gerarchia degli interventi del Superbonus

Gerarchia interventi Superbonus

Clicca qui per scaricare l’infografica con la gerarchia degli interventi Superbonus in PDF

Adempimenti del tecnico propedeutici agli interventi

Il comma 13 dell’art. 119 del dl 34/2020, regolamenta le attività tecniche propedeutiche alla fase esecutiva degli interventi da eseguire.

Infatti, in base a tali disposizioni il committente, individuati gli interventi rispondenti alle sue esigente, per ottenere la detrazione fiscale oppure scegliere tra la cessione del credito o lo sconto in fattura di cui all’art. 121, deve acquisire la seguente documentazione tecnica:

  1. interventi di riqualificazione energetica: asseverazioni, rilasciate da un tecnico abilitato, relative al rispetto dei requisiti energetici minimi (di cui al dm 26 giugno 2015) e della congruità delle spese sostenute per gli interventi agevolati
  2. interventi di miglioramento sismico: asseverazioni, sempre rilasciate da professionisti abilitati, circa l’efficacia dei lavori ai fini della riduzione del rischio sismico e della congruità delle spese sostenute per gli interventi agevolati.

Secondo fonti di stampa, la legge di conversione prevede alcune modifiche ed una di queste interesserebbero proprio le asseverazioni:

  • l’asseverazione è rilasciata al termine dei lavori o per ogni stato di avanzamento dei lavori sulla base delle condizioni e nei limiti di cui all’articolo 121. L’asseverazione rilasciata dal tecnico abilitato attesta i requisiti tecnici sulla base del progetto e della effettiva realizzazione. Ai fini dell’asseverazione della congruità delle spese si fa riferimento ai prezzari individuati dal decreto del MISE.
    Nelle more dell’adozione del predetto decreto ministeriale, la congruità delle spese è determinata facendo riferimento ai prezzi riportati nei prezzari predisposti dalle regioni e dalle province autonome, ai listini ufficiali o ai listini delle locali camere di commercio ovvero, in difetto, ai prezzi correnti di mercato in base al luogo di effettuazione degli interventi.

Interventi di riqualificazione energetica

Questi interventi devono necessariamente soddisfare i seguenti requisiti minimi (comma 3):

  1. miglioramento di almeno 2 classi energetiche dell’edificio (oppure il conseguimento della classe energetica più alta possibile), da attestare mediante APE ante e post intervento, con dichiarazione asseverata da tecnico abilitato
  2. rispetto dei requisiti minimi previsti dal dl 63/2013 convertito in legge 90/2013, con dichiarazione asseverata da tecnico abilitato. Ti ricordo che i requisiti minimi sono stabiliti da un apposito decreto (dm 26 giugno 2015).
Elaborati e asseverazioni

Per tale attività ti viene in aiuto il software TerMus SuperBonus 110, il quale dopo aver imputato i dati opportuni genera, in automatico, gli elaborati richiesti come ad esempio:

rivestimento della muratura mediante cappotto termico

Intervento di miglioramento energetico: rivestimento della muratura mediante cappotto termico

Infine il tecnico trasmette copia dell’asseverazione per via telematica all’ENEA. Con apposito decreto, da emanare entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, il MISE stabilirà le modalità di trasmissione della suddetta asseverazione e le relative modalità attuative.

Interventi di miglioramento sismico (Sismabonus)

Sono possibili interventi di miglioramento sismico:

  • su tutti i tipi di abitazione (anche su seconde case) e sugli immobili produttivi
  • a tutti gli edifici ricadenti nelle zone sismiche 1-2-3 (ai sensi dell’OPCM 3274/2003).

Anche per questi interventi devi dimostrare e asseverare l’efficacia del progetto ai fini della riduzione del rischio sismico.

Elaborati e asseverazioni

Anche per lo svolgimento delle attività professionali per gli interventi di miglioramento sismico, ti puoi avvalere di un software come EdiLus SuperBonus 110 per generare in automatico tutti gli elaborati necessari per la valutazione del livello di sicurezza sismica degli edifici, quali:

  • scheda di vulnerabilità sismica con il calcolo delle PGA (Peak Ground Acceleration) di collasso e di progetto
  • scheda di confronto sismico tra il livello di sicurezza sismica dell’edificio ANTE e POST intervento, per valutare il grado di efficacia degli interventi di rinforzo progettati
  • classificazione del Rischio Sismico dell’edificio ANTE e POST intervento con relazione illustrativa e asseverazione da parte del tecnico della classe di rischio conseguibile con specifiche soluzioni se si è nell’impossibilità di modellare l’edificio nello stato di fatto o per demolizioni e ricostruzioni
  • computo metrico estimativo dell’intervento di miglioramento/adeguamento sismico dell’edificio per la determinazione dell’aliquota del finanziamento

Con questi elaborati potrai comporre le relazioni illustrative e le asseverazioni relative a:

  • efficacia degli interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico
  • congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati (art. 119 comma 13).
Verifica di un edificio in muratura portante realizzata con Edilius

Intervento di miglioramento sismico: Verifica di un edificio in muratura portante realizzata con Edilius SuperBonus 110

Superbonus 110: asseverazione requisiti minimi

Attraverso l’elaborazione del progetto di miglioramento energetico con TerMus SuperBonus 110, il tecnico progettista energetico assevera che l’intervento soddisfa tutte le prescrizioni previste dalle normative in vigore e in particolare i requisiti minimi previsti dal DL 63/2013 convertito in Legge 90/2013, art. 14 comma 3 ter  e del dl 26 giugno 2015.

Il tecnico nell’affrontare il progetto di riqualificazione energetica dell’edificio esistente, dovrà tenere conto dei valori dei parametri caratteristici degli elementi edilizi e impianti tecnici.

Elenco sommariamente quali sono i parametri e i requisiti da considerare contenuti, nel dettaglio, nelle appendici A e B del dm 26 giugno 2015.

Per gli elementi edilizi:

  • Trasmittanza termica U massima delle strutture opache verticali, verso l’esterno soggette a riqualificazione
  • Trasmittanza termica U massima delle strutture opache orizzontali o inclinate di copertura, verso l’esterno soggette a riqualificazione
  • Trasmittanza termica U massima delle strutture opache orizzontali di pavimento, verso l’esterno soggette a riqualificazione
  • Trasmittanza termica U massima delle chiusure tecniche trasparenti e opache e dei cassonetti, comprensivi degli infissi, verso l’esterno e verso ambienti non climatizzati soggette a riqualificazione

Per gli impianti tecnici:

  • Requisiti e condizioni di prova per pompe di calore elettriche servizio riscaldamento (macchine reversibili e non)
  • Requisiti e condizioni di prova per pompe di calore elettriche servizio raffrescamento (macchine reversibili e non)
  • Requisiti e condizioni di prova per pompe di calore ad assorbimento ed endotermiche servizio riscaldamento (macchine reversibili e non)
  • Requisiti di efficienza energetica per pompe di calore ad assorbimento ed endotermiche per il servizio di raffrescamento, per tutte le tipologie.

Ecco un esempio di asseverazione generato con TerMus SuperBonus 110.

Clicca qui per scaricare un esempio di asseverazione sul soddisfacimento dei requisiti minimi.

Intervento di miglioramento energetico: APE

Intervento di miglioramento energetico: APE -input dei dati – realizzato con Termus SuperBonus 110

Superbonus 110: asseverazione APE

Il tecnico progettista energetico incaricato del progetto di miglioramento energetico, sempre con l’ausilio del software TerMus SuperBonus 110, determina la classificazione energetica esatta dello stato di fatto (ante) per poterla confrontare con quella al termine dei lavori (post), per dimostrare il miglioramento mediante il passaggio di almeno 2 Classi Energetiche oppure il raggiungimento della classe energetica più alta.

Per l’elaborazione degli Attestati di Prestazione Energetica egli procede a:

  • rilievo geometrico e materico dell’edifico anche con l’utilizzo di termoflussimetro e/o termocamera
  • rilievo e verifica dei dati termici inerenti alle componenti trasparenti dell’edificio (finestre/portefinestre)
  • raccolta delle informazioni stratigrafiche di tutte le strutture opache, quali pareti, pavimenti, solette, coperture, divisori
  • verifica dei dati dell’impianto termico dell’edificio;
  • raccolta di tutte le informazioni reperibili sugli impianti esistenti (riscaldamento, climatizzazione, produzione ACS, ventilazione, illuminazione, trasporto):
    • schede tecniche dei generatori
    • tipi di distribuzione e di regolazione centralizzata e localizzata
    • tipologia degli utilizzatori
    • tipologia degli eventuali accumuli
    • presenza di fonti di energia rinnovabili
    • acquisizione del libretto di impianto e dei consumi storici.

Tali documenti e la procedura di calcolo energetico, redatto secondo la normativa nazionale (UNI/TS 11300) e/o regionale, costituiscono parte integrante dell’APE e devono essere conservati dal tecnico certificatore nel caso di successive verifiche.

Ecco un esempio di asseverazione generato con TerMus SuperBonus 110.

Clicca qui per scaricare un esempio di asseverazione del miglioramento della classe energetica.

Superbonus 110%: asseverazioni e conformità rilasciate dai professionisti

Intervento di miglioramento energetico: APE -descrizione delle stratigrafie murarie – realizzato con Termus SuperBonus 110

Superbonus 110: asseverazione congruità delle spese

L’art. 119 comma 13 prevede espressamente che il tecnico asseveri che le spese sostenute per la realizzazione degli interventi agevolati  risultano congrue. A questa dichiarazione dovranno essere allegati alcuni documenti tecnici e contabili:

  1. il computo metrico estimativo degli interventi da eseguire e contemplati dal Superbonus, redatto dal tecnico nella fase progettuale mediante il software PriMus
  2. l’elenco dei prezzi unitari, necessario alla redazione del computo metrico estimativo, desunto da un prezzario di riferimento
  3. la documentazione principale relativa alla contabilità dei lavori, redatta sempre con PriMus.

Esempio di computo metrico estimativo redatto con il software PriMus.

Clicca qui per scaricare l’asseverazione della congruità delle spese.

Nota: Alla data di pubblicazione di questo articolo non è ancora disponibile un prezzario unico di riferimento. Appena sarà disponibile il prezzario di riferimento, aggiorneremo tempestivamente questo focus.

La certificazione degli interventi antisismici

Anche in merito agli interventi antisismici, inerenti la cessione del credito o sconto in fattura, in base alla lettera b) del comma 13, i tecnici incaricati della progettazione strutturale, direzione dei lavori delle strutture e collaudo, asseverano l’efficacia degli interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico ex dm 58/2017, e la congruità delle spese strutturali sostenute in relazione agli interventi agevolati.

Il visto di conformità della documentazione

Tra i documenti fondamentali per ottenere le agevolazioni fiscali concessa dal Decreto Rilancio, vi è il visto di conformità della documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta ai beneficiari del Superbonus 110%.

Il decreto individua tra dottori commercialisti, esperti contabili, consulenti del lavoro e responsabili dei Caf-impresa o dei Caf-dipendenti, i professionisti abilitati a rilasciare il visto di conformità.

I dati relativi all’opzione per la trasformazione della detrazione in credito d’imposta, seguita dalla cessione a terzi ovvero per lo sconto in fattura, andranno comunicati in via telematica all’Agenzia delle Entrate secondo modalità che saranno definite successivamente.

Responsabilità del tecnico per le asseverazioni

Il tecnico che rilascia attestazioni e asseverazioni infedeli incorre in una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 a euro 15.000 per ciascuna attestazione o asseverazione infedele resa. Nel caso in cui il fatto costituisca reato vi è, come prassi, l’applicazione di sanzioni penali.

Inoltre sempre il tecnico, per garantire ai propri clienti il risarcimento dei danni eventualmente provocati dall’attività prestata, stipula una polizza di assicurazione della responsabilità civile (comunque oggi obbligatoria per legge), con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazioni rilasciate e agli importi degli interventi da eseguire e, comunque, non inferiore a euro 500.000 mila.

Ricordiamo che attestazioni o asseverazioni mendaci, comportano la decadenza dal beneficio.

Superbonus 110 e asseverazioni: materiale di supporto

File di esempio

Software

Scarica gratis TerMus SuperBonus 110

Scarica gratis EdiLus SuperBonus 110

termus
termus