Svart l’hotel ecosostenibile sul circolo polare artico dello studio Snøhetta

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa / Salva PDF

Realizzato nella Norvegia settentrionale il futuristico hotel ideato dallo studio Snøhetta, che riduce al minimo consumi e sprechi

Il nuovo hotel dello studio Snøhetta chiamato “Svart”, nella Norvegia settentrionale, appena sopra il circolo polare artico, ideato nel 2017 sarà completato nel 2023.

Si tratta di un progetto innovativo basato sull’ecosostenibilità, visto il contesto incontaminato in cui si trova: riduce infatti il consumo annuo di energia di circa l’85% rispetto ad un hotel moderno, ma produce anche la propria energia autonomamente.

Studio Snøhetta - Svart un hotel sospeso sull'acqua nell'artico

Studio Snøhetta – Svart un hotel sospeso sull’acqua ispirato all’architettura locale

L’hotel è stato commissionato da Arctic Adventures of Norway, una società del settore del turismo ecosostenibile e naturalistico, è per questo che si torva ai piedi del ghiacciaio Svartisen nel comune di Meløy nella Norvegia settentrionale, un luogo incontaminato.

Svart è il primo edificio ad essere costruito con  lo standard energetico passivo “Powerhouse” in un clima del Nord. Questo nuovo hotel non solo riduce il consumo annuo di energia di circa l’85% rispetto a un hotel moderno, ma produce anche la propria energia, un “must” assoluto in questo prezioso ambiente artico.

Studio Snøhetta - Svart un hotel sospeso sull'acqua nell'artico

Studio Snøhetta – Svart un hotel in un contesto naturalistico incontaminato

Afferma il socio fondatore di Snøhetta, Kjetil Trædal Thorsen:

Costruire in un ambiente così prezioso comporta alcuni chiari obblighi in termini di conservazione della bellezza naturale, della fauna e della flora del sito.

Per noi è stato importante progettare un edificio sostenibile che abbia un impatto ambientale minimo in questa meravigliosa natura del Nord.

Costruire un hotel a basso consumo energetico e di basso impatto è un fattore essenziale per creare una destinazione turistica sostenibile nel rispetto delle caratteristiche uniche della contesto; le rare specie vegetali, le acque pulite e il ghiaccio blu del ghiacciaio Svartisen.

Lo studio norvegese Snøhetta è stato ideato, sin dalle suo origini, come un laboratorio di architettura e paesaggio “collaborativo” aperto a più progettisti, e professionisti, in modo multidisciplinare.

Studio Snøhetta - Svart un hotel sospeso sull'acqua nell'artico

Studio Snøhetta – Svart un hotel sospeso sull’acqua

L’edifico, a forma di anello, si estende dalla costa ai piedi del monte Almlifjellet e nelle limpide acque del fiordo Holandsfjorden. La caratteristica forma offre una vista panoramica sul fiordo a 360° ed un’esperienza di vita in contatto diretto con la natura.

La costruzione a palafitta su cui sorge l’anello è ispirata all’architettura locale dei “fiskehjell” (struttura in legno usata per essiccare il pesce) e dei “rorbue” (un tipo tradizionale di casa stagionale utilizzata dai pescatori). La struttura portante dell’hotel, costruita con pali di legno resistenti agli agenti atmosferici si estende per diversi metri sotto la superficie del fiordo.

L’hotel è accessibile solo tramite una imbarcazione: si prevede di introdurre un servizio navetta in barca alimentato da energia rinnovabile per il collegamento con la città di Bodø.

Studio Snøhetta - Svart un hotel sospeso sull'acqua nell'artico

Studio Snøhetta – Svart un hotel a pochi passi dal circolo polare Artico

Il nome “Svart”, significa “nero” in norvegese, è un omaggio diretto al ghiaccio blu intenso del ghiaccio Svartisen. Poiché la parola “nero” e “blu” sono le stesse nell’antico norreno, il nome è un riferimento al patrimonio naturale di Svartisen, al suo prezioso ghiacciaio e ai suoi dintorni naturali.

 

edificius
edificius