Tecnologia BIM e progettazione strutturale

La tecnologia BIM applicata al calcolo strutturale: quali sono i vantaggi e come può semplificare e agevolare il lavoro dei progettisti

Utilizzare software di BIM authoring nel mondo dell’edilizia significa adottare nuove metodologie di lavoro basate sulla collaborazione e cooperazione tra i diversi attori coinvolti nell’esecuzione dell’opera.

Il BIM rappresenta, dal punto di vista tecnologico, una vera e propria rivoluzione in quanto sposta l’attenzione su un nuovo modo di progettare: rende possibile integrare in un unico modello tutte le informazioni utili alla fase di progettazione: architettonico, strutturale, impiantistico, ecc.

In questo modo i professionisti collaborano tra di loro arricchendo il modello di informazioni riguardanti i vari aspetti della fase progettuale.

Tutto ciò è possibile grazie all’IFC: un particolare formato dati aperto e non proprietario, in grado di consentire la collaborazione tra le varie figure coinvolte nel processo di costruzione, permettendo loro di scambiare informazioni, in modo sicuro e senza alcun rischio di perdita di dati .

Vediamo quali sono le caratteristiche che un software di BIM authoring strutturale deve avere e quali vantaggi può fornire ai professionisti.

Calcolo strutturale e BIM

Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un software di BIM authoring strutturale per migliorare e agevolare il lavoro dei tecnici?

Un software BIM di calcolo strutturale, grazie al formato IFC, dovrebbe essere in grado di importare un modello digitale del progetto architettonico realizzato con un qualsiasi BIM di progettazione architettonica (Edificius®, Revit®, Allplan®, ArchiCAD®, VectorWorks®, ecc), in modo da progettare la struttura in 3D, rispettando quando stabilito dal team di progettazione.

Affinché i software dialoghino correttamente è necessario che le loro funzioni di importazione IFC siano certificate (Building SMART).

Infatti, la certificazione Building SMART garantisce che il software dialoghi correttamente con altri programmi di progettazione BIM authoring (architettura, impianti, strutture, ecc.) e si integri nel flusso di generazione del modello digitale secondo le norme tecniche italiane (UNI 11337) ed internazionali (EN ISO 19650) di settore.

 

EdiLusBIM: in un software tutti i vantaggi della tecnologia BIM applicata al calcolo strutturale

In EdiLusBIM la tecnologia BIM:

  • consente una maggiore personalizzazione dei risultati e – grazie al code checking (UNI 11337) – una gestione più flessibile e trasparente del progetto
  • garantisce più produttività offrendo un input 3D più semplice e più opzioni di progettazione in meno tempo
  • crea un ambiente collaborativo, migliora il flusso di informazioni e facilita la comunicazione tra le diverse competenze coinvolte nel progetto e tra le fasi di progetto e quella di esecuzione dell’opera

Armature in 3D e LOD: i risultati del calcolo aumentano il livello di definizione del progetto

Le informazioni contenute nel modello BIM del nuovo EdiLusBIM sono ancora più ricche grazie alla funzione di disegno delle armature in 3D che riporta all’interno degli oggetti della struttura (pilastri, travi, pareti, ecc.) le armature così come definite dalla fase di calcolo.

Il progettista, grazie a questa nuova funzione di EdiLusBIM, è in grado di aumentare sia il livello grafico che il livello informativo degli oggetti del modello, con conseguente aumento del livello di definizione del progetto.
Il nuovo modello, realizzato ad un LOD più elevato in seguito al calcolo, può essere esportato in formato IFC e condiviso per consentire la costruzione di un modello digitale sempre più definito ed esaustivo in ogni suo aspetto.

Pubblicare e condividere il modello digitale sul web

EdiLusBIM può essere integrato con la tecnologia del Real Time rendering per rendere visibile in tempo reale il modello renderizzato della struttura.

Il modello digitale può essere immediatamente pubblicato sulla piattaforma cloud EdiLus-VR per condividere il progetto con committenti, progettisti architettonici, impiantisti o con il costruttore.
Chiunque, anche in cantiere, può accedere a tutte le informazioni della struttura e viaggiare nel modello virtuale per coglierne con semplicità e naturalezza tutti gli aspetti, anche dal proprio tablet o smartphone.

 

EdiLusBIM sarà presentato in anteprima al DIGITAL&BIM Italia, settore ACCA (Padiglione 33), che si terrà il 19 e 20 ottobre a Bologna fiere.

 

Clicca qui per richiedere gratis il biglietto per il DIGITAL&BIM 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *