The Tulip: una nuova attrazione culturale e turistica per la City di Londra firmata Foster & Partners

Presentato a Londra il progetto futuristico dello studio Foster per il nuovo grattacielo della City, “The Tulip” vuole essere una nuova attrazione turistica dal panorama mozzafiato

E’ stato presentato il 13 novembre 2018 alla City of London il progetto di “The Tulip” – il tulipano, una nuova attrazione turistico/culturale collocata vicino al 30 St Mary Axe, noto anche come “The Gherkin” – il cetriolo.

Questo progetto è stato proposto da J. Safra Group, proprietari dei suoli, e dallo studio di architettura Foster + Partners. Il suo nome deriva dalla forma chiaramente ispirata alla natura.

The Tulip valorizzerebbe The Gherkin, uno degli edifici più cari e riconoscibili di Londra e sarà una nuova risorsa culturale e turistica sia per i londinesi che per i turisti.

Negli ultimi anni  lo skyline di Londra è mutato radicalmente con la costruzione di nuovi grattacieli che riflettono la sua crescita come centro finanziario globale.

Inoltre, la City of London Corporation, la società comunale che si occupa della pianificazione urbana, si è posta come obiettivo quello di animare lo Square Mile della City creando strutture turistiche di importanza mondiale.

Pertanto è nata l’idea di un’attrazione unica di 305,3 metri di altezza che riflette il desiderio di costruire un’opera futuristica che venga associata immediatamente con la città.

Il tulipano promette ampi benefici culturali ed economici con un variegato programma di eventi e di servizi.

Una caratteristica chiave sarà la struttura educativa sulla storia della città e le sue trasformazioni, nella parte superiore di The Tulip, a disposizione dei bambini delle scuole statali di Londra. I visitatori potranno beneficiare di materiale multimediale/interattivo e guide esperte sulla storia di Londra.

Il tulipano offrirà un punto di vista senza eguali su Londra grazie alla sua straordinaria altezza. Le terrazze panoramiche offriranno ai visitatori un’esperienza coinvolgente con “sky bridges”, scivoli di vetro interni ed addirittura una ruota panoramica sulla facciata dell’edificio, che attirerà le persone di tutte le età.

A complemento dell’esperienza ci saranno uno sky bar e ristoranti con vista a 360 gradi sulla città.

Completato nel 2004, il 30 St Mary Axe, ora popolarmente noto come The Gherkin (il cetriolo), ha dato un contributo significativo allo sviluppo dell’area ed all’aumento dei prezzi delle proprietà circostanti. Il Tulip cerca di estendere ulteriormente il processo di sviluppo avviato dal suo predecessore.

Alla sua base vi sarà un nuovo piccolo parco ed un padiglione a due piani con un giardino pensile accessibile al pubblico, mentre all’interno saranno realizzate pareti verdi. Questi spazi aumenteranno la superficie verde dell’area di 8,5 volte, in modo da rendere più vicino l’obiettivo del sindaco di Londra di essere la prima National Park City al mondo.

La forma morbida del bocciolo del tulipano e il minimo ingombro dell’edificio riflettono il suo uso ridotto delle risorse, con vetri ad alte prestazioni e sistemi di costruzione a basso consumo di energia. Il riscaldamento ed il raffreddamento sono garantiti da una tecnologia a combustione zero, mentre le celle fotovoltaiche integrate in facciata genereranno energia sul posto.

The Tulip e The Gherkin daranno vita alla City di Londra in ogni momento del giorno e della sera, sette giorni su sette. Ciò creerà opportunità per una vasta gamma di aziende di operare fuori dall’orario di ufficio, portando reali benefici economici e sociali per la comunità locale e per Londra. Il Tulip offrirà uno spazio eccezionale per ospitare eventi culturali, educativi, commerciali e tecnologici.

 

Clicca qui per scaricare Edificius, il software per la progettazione architettonica BIM

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *