La mobilità condivisa spicca il volo: arriva l’Uber dei cieli

Uber dei cieli nasce in Italia: Ubefly, il nuovo servizio di jet sharing, consente di viaggiare su elicotteri o jet a costi abbordabili

Negli ultimi anni sono sempre di più i servizi di sharing che si sono sviluppati a livello mondiale. Dalle case, alle automobili, alle biciclette. E’ arrivato anche il momento degli aerei: da oggi sarà possibile prenotare il proprio jet privato per andare nella città che si preferisce… insieme ad altre persone.

E il costo non sarà un problema grazie a Ubefly, già ribattezzata la “Uber dei cieli”.

L’idea è semplice: permettere a compagnie e privati che possiedono elicotteri e jet di noleggiare i propri mezzi.

Ubefly è un nuovo grande progetto che rivoluzionerà il mondo del volo con mezzi disponibili in tutto il mondo, 24 ore su 24.

ha dichiarato il fondatore del nuovo servizio

Questo permetterà di aver accesso a un numero davvero importante di aeromobili dislocati ovunque e di avere a disposizione, in breve tempo, la più grande flotta al mondo di jet privati ed elicotteri.

Il vantaggio principale consiste nel pagare esclusivamente per il singolo posto, a partire da 200 euro, senza essere costretti a noleggiare tutto il velivolo con costi maggiori.

Prezzi accessibili a tutti unitamente al vantaggio e alla possibilità di condividere un jet privato attraverso il Jet Sharing di avere accesso a ‘secret deal’ e a partecipare a eventi e party esclusivi in tutto il mondo grazie ad una AIR CARD e un’area riservata nel sito.

Ubefly ha un servizio di trasporto con partenza in giorni e orari prefissati per undici destinazioni europee (42 voli a settimana).

Si vola a bordo di business jet, i Citation Mustang della statunitense Cessna, con quattro posti disponibili. In questo caso le tariffe vanno da un minimo di 390 euro, a un massimo di 590.

Il tentativo di estendere un servizio di alta classe a una pubblico più vasto con prezzi più accessibili è sicuramente interessante, ma solo nei prossimi mesi sarà possibile fare un bilancio di questa scommessa.

Infine, anche la stessa Uber punta ad espandere il proprio servizio dalla terra al cielo. Per questo ha siglato un’alleanza con Bell Helicopter, una società texana specializzata nei velivoli a decollo verticale. Obbiettivo? Rivoluzionare il trasporto tramite servizi di aerotaxi nei prossimi anni.

 

Clicca qui per conoscere Edificius, il software BIM di ACCA

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *