World Tourism Event UNESCO: grande interesse per la realtà virtuale secondo ACCA

ACCA ha presentato al World Tourism Event 2019, il salone mondiale dei siti UNESCO, il parco archeologico di Liternum in una nuova veste grazie alla realtà virtuale

Si è svolto nel cuore di Roma, nella prestigiosa sede di Palazzo Venezia, il World Tourism Event 2019, il salone mondiale dei siti e città UNESCO.

Un grande successo, sia per l’evento organizzato dall’UNESCO, sia per ACCA software, presente con una postazione VR nello stand della Città Metropolitana di Napoli.

Il World Tourism Event

L’evento ha come obiettivo la valorizzazione dei tanti siti UNESCO italiani e stranieri.

Ogni anno sono presenti alla kermesse oltre 120 siti UNESCO provenienti da tutto il mondo, con l’obiettivo di farsi conoscere e promuovere un turismo culturale più consapevole e responsabile.

Oltre alla Regione Lazio e Roma Capitale hanno partecipato all’evento di quest’anno i rappresentanti di: Malta, Gran Canaria, Spalato (Dalmazia), Cuba, Cina, Philadelphia, Regione Umbria, Regione Toscana, Regione Veneto, Regione Puglia, Regione Piemonte, Città Metropolitana di Napoli, Fondazione Aquileia, Comune di Barumini, Comune di Assisi, Parco della Sila, Provincia di Lecco.

Altrettanti i tour operator italiani e stranieri che, in occasione del Salone, sono stati ospitati per incontrare gli operatori del settore turistico nazionale e per conoscere da vicino il territorio ospite e le sue eccellenze.

Ricordiamo che il WTE UNESCO, salone mondiale dei siti e città patrimonio mondiale UNESCO, nel 2019 e nel 2020 si svolgerà a Roma, grazie alla collaborazione con la Regione Lazio che ha fortemente voluto ospitare l’esposizione nella Capitale.

usBIM.browser e usBIM.reality al servizio del parco Liternum

ACCA era presente alla manifestazione nello stand della Città metropolitana di Napoli.

Sono stati mostrati i risultati di elaborazioni digitali realizzati dagli esperti ACCA in collaborazione con Città Metropolitana di Napoli – Consigliere Rosario Ragosta – e l’Università  Federico II Dipartimento di Architettura – prof. Antonella di Luggo, prof. Massimiliano Campi, Phd Valeria Cera, Simona Scandurra, Margherita Pulcrano.

 

Era disponibile al salone una postazione dedicata alla realtà virtuale, in si poteva navigare all’interno del parco archeologico di Liternum, sede della famosa tomba di Scipione l’Africano.

Si è potuto così apprezzare una ricostruzione virtuale dell’antico foro romano, con la Basilica, il tempio, il teatro e le botteghe.

Ricostruzione BIM del foro romano della città di Liternum

Ricostruzione BIM del foro romano della città di Liternum

In particolare, si è mostrato come è possibile sfruttare la piattaforma collaborativa BIM di ACCA, usBIM.platform, per una navigazione del modello esistente e del modello BIM ricostruito.

Con usBIM.browser infatti è possibile aprire e navigare direttamente su un comune browser (ad esempio Google Chrome) il modello a mesh con texture derivante dalla nuvola di punti. E’ possibile visualizzare le informazioni associate a ogni componente del modello (foto, schede descrittive, documenti,ecc.).

usBIM.VR rende possibile la navigazione in realtà virtuale immersiva con apposito visore del modello esistente.

Infine è visualizzata una “federazione” di modelli (modello esistente + modello ricostruito) che consente di navigare virtualmente lungo la strada Domitiana, attraverso il foro romano, da cui osservare affreschi, mosaici, e botteghe.

usbim-platform
usbim-platform

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?