Vanke 3D City, ecco il nuovo futuristico grattacielo di Shenzen

Lo studio MVRDV ha progettato un nuovo grattacielo, Vanke 3D City, che cambierà lo skyline della città cinese di Shenzen

Lo studio di architettura olandese MVRDV ha progettato nella città cinese di Shenzhen Vanke 3D City, attestandosi come lo studio di architettura che sta definendo la nuova generazione di grattacieli moderni.

Vanke Headquarter Tower, chiamata dallo studio MVRDV Vanke 3D City, è una torre composta da otto blocchi e non solo ospiterà gli uffici della principale società immobiliare cinese ma, seguendo il concetto di città tridimensionale che ispira diversi progetti dello studio olandese, anche un albergo, spazi culturali e commerciali, e abbondanti spazi aperti.

vanke 3d city

Vanke 3D City è composto da otto volumi interconnessi e raggiunge un’altezza di 250 metri.

Con una superficie totale di 167.000 mq i blocchi, e la loro intersezione, collegano due lotti separati da una strada, creando diversi spazi semi-pubblici, oltre a tetti giardino e grandi aperture all’interno di alcuni di loro.

Ogni blocco corrisponde a una parola chiave ispirata ai valori fondamentali di Vanke.

vanke 3d city

 

Tutto il progetto si sviluppa verticalmente, compreso il verde pubblico che dal secondo piano interrato raggiunge il primo piano.

La rete di piazze e passerelle della Vanke 3D City, oltre a offrire uno spazio ombreggiato e ben ventilato, ristoro dal clima tropicale della città cinese, è progettata per estendersi al di fuori dei lotti nella speranza di collegare con un percorso pedonale tutto il distretto.

Il concetto di città tridimensionale è già stato trattato in passato da MVRDV, nel progetto Vertical Village del 2009.

Vanke 3D City è una città verticale che tramite la composizione di blocchi, risultato dello studio e degli schemi inconfondibili dello studio olandese, crea una grande cubatura e che, grazie a un gioco di vuoti e pieni, sembra quasi impercettibile. Molto importante è il concetto di sostenibilità: oltre a rispettare lo Sponge City Program di Shenzhen nel progettare il parco alla base della torre, proprio per prevenire le inondazioni, tutta la città verticale prevede un sistema di raccolta e riciclaggio delle acque, e facciate ad alte prestazioni.

L’inizio dei lavori è previsto per l’estate del 2019.

Alla base della torre sarà realizzata una rete di spazi verdi collegati tra loro da passerelle, un’idea alternativa al solito basamento “a blocco pieno”.

I diversi livelli, con le varie rientranze, creeranno punti ombreggiati, fornendo dei luoghi ideali per una pausa nelle caldi estati di Shenzhen. Questi spazi si collegheranno ai negozi ed alle aree ristoro poste alle basi delle torri.

Le piazze, i giardini e le grandi sale sono collegati da una serie di scale ed ascensori, che uniranno i diversi blocchi in un tessuto urbano continuo che da terra si sviluppa verso l’alto, una vera città tridimensionale.

 

Clicca qui per scaricare Edificius, il BIM italiano n.1 per la progettazione architettonica

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo del BIM?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *