BIM 8D che cos'è

BIM 8D: cos’è e quali sono i vantaggi

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Cos’è il BIM 8D e come utilizzarlo per aumentare la sicurezza sui cantieri, monitorare e prevenire il rischio di incidenti

Vuoi sapere che cos’è il BIM 8D?

Se lavori nel settore delle costruzioni devi assolutamente sapere tutto sull’8D, la dimensione del BIM che ti supporta nella gestione della sicurezza nei cantieri e ti aiuta a prevenire rischi e pericoli per i lavoratori già in fase di progetto.

BIM 8D e cantiere digitale modellato con Edificius

BIM 8D e cantiere digitale

Che cos’è il BIM 8D: definizione e vantaggi

Il BIM 8D è la dimensione del BIM che aggiunge al modello geometrico della costruzione le informazioni relative alla sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dell’opera.

In pratica è possibile modellare il cantiere in tutte le sue parti (recinzioni, aree di stoccaggio, ponteggi, macchine, segnaletica, ecc.) e visualizzarlo in modo realistico, grazie anche ad avanzate tecnologie come la realtà virtuale e il rendering real-time.

Come visualizzare il cantiere con la realtà virtuale

Come visualizzare il cantiere con la realtà virtuale

Per raggiungere questi risultati occorrono software specifici, dotati di apposite librerie con oggetti dedicati che simulano qualunque tipologia di macchina e attrezzatura da cantiere in modo da poter scegliere i modelli più idonei alle esigenze del caso.

Lo scopo è quello di avere un quadro complessivo del cantiere già in fase di progettazione per prevenire eventuali situazioni di rischio e pericolo per i lavoratori. Visualizzando in anticipo e in modo realistico il cantiere, diventa più semplice ed efficace analizzare tutti i possibili scenari e prevenire pericoli e criticità in ogni fase del lavoro.

Le dimensioni del BIM

Con “dimensioni del BIM” si intendono tutti gli aspetti e le informazioni che entrano in gioco nel processo di digitalizzazione di una costruzione.

Quando ci si riferisce alla rappresentazione grafica di un edificio, d’uso comune sono i termini 2D (rappresentazione bidimensionale del modello attraverso piante, prospetti e sezioni) e 3D (rappresentazione del modello nello spazio). Il 2D e il 3D sono appunto “dimensioni” che caratterizzano la geometria di un modello.

Esistono però altre dimensioni del BIM (4D, 5D, 6D, ecc.) che esprimono altre caratteristiche dello stesso modello.

Infatti, il BIM è molto più che la semplice modellazione geometrica in 3D e abbraccia tanti altri aspetti (o dimensioni appunto) che servono ad aggiungere informazioni utili all’opera da realizzare o da gestire.

Vediamo quali sono le dimensioni del BIM:

  • 3D – modello tridimensionale del manufatto
  • 4D – analisi dei tempi di realizzazione delle opere
  • 5D – analisi dei costi
  • 6D – fase di gestione delle opere realizzate (facility management)
  • 7D – valutazione della sostenibilità.
Immagine che spiega quali sono le 10 dimensioni del BIM

Le 10 dimensioni del BIM

BIM 8D, 9D e 10D

Oltre alle 7 dimensioni normate, ad oggi esiste un dibattito ancora aperto sulle “3 nuove dimensioni del BIM”:

  • 8D – sicurezza in fase di progettazione e realizzazione dell’opera
  • 9D – costruzione snella
  • 10D – industrializzazione delle costruzioni.

In questo focus ci soffermiamo sul BIM 8D, la dimensione della sicurezza.

Se vuoi approfondire la tua conoscenza sulle altre dimensioni del BIM, ti consiglio anche gli articoli:

BIM 8D e sicurezza sul cantiere

Il settore edile è quello con il maggior numero di incidenti gravi sul luogo di lavoro.

Grazie al BIM è possibile verificare con più accuratezza le condizioni del cantiere, identificare anticipatamente i pericoli, pianificare le fasi di lavoro, gestire la comunicazione e la formazione degli addetti ai lavori, le criticità e le interferenze tra le varie lavorazioni.

Il BIM quindi, può diventare un valido supporto per gestire efficacemente la sicurezza dei cantieri. Scopriamo subito come.

Il BIM 8D permette la realizzazione del cantiere digitale, il modello 3D del cantiere completo di tutti gli oggetti e le attrezzature che effettivamente verranno impiegate in fase operativa.

Il risultato è un modello realistico che riproduce perfettamente il cantiere reale completo di macchinari, opere provvisionali, operai in movimento, ecc. In questo modo è possibile verificare gli ingombri e simulare situazioni di emergenza in modo da valutare la correttezza delle scelte di progetto ed eventualmente intervenire per modificarle.

Infatti, grazie alle funzionalità del BIM è possibile concentrarsi sull’analisi di ogni rischio individuato e rivedere in anticipo i flussi di lavoro in modo tale che ogni lavoratore possa prepararsi ad ogni tipo di attività ed evitare eventuali pericoli: esaminando il cronogramma dei lavori già in fase di progetto è più semplice integrare tutti gli aspetti riguardanti la realizzazione dell’opera.

Inoltre, il BIM, metodo collaborativo per eccellenza, favorisce anche la condivisione di qualunque elemento del progetto, compresa la pianificazione della sicurezza in cantiere, così da evitare in fase esecutiva situazioni di rischio non calcolate.

In definitiva, grazie al BIM è possibile:

  • rappresentare in modo realistico il cantiere completo di tutte le attività da svolgere e delle situazioni al contorno (contesto urbanistico, l’orografia dell’area, le criticità della zona, ecc.)
  • avere un quadro completo degli scenari di cantiere
  • redigere piani di sicurezza dettagliati e sempre aggiornati
  • pianificare i tempi e l’organizzazione di ogni attività
  • individuare e analizzare con precisione le scelte progettuali più opportune in materia di sicurezza
  • prevenire i rischi intervenendo sulle scelte progettuali che possono generare eventuali pericoli
  • visualizzare in 3D il cantiere digitale
  • fare formazione agli operai grazie anche alla realtà virtuale
  • ridurre il rischio di incidenti.

BIM 8D software

Per modellare il cantiere digitale ed aggiungere le informazione sulla sicurezza al modello BIM, è necessario utilizzare software specifici.

In particolare, un software per la modellazione BIM 8D deve consentirti di:

  • modellare in 3D il cantiere (attrezzature, modello BIM dell’edificio, ecc.)
  • avere un’ampia libreria di oggetti BIM da aggiungere al modello per ottenere una rappresentazione realistica
  • simulare in 4D l’evoluzione del cantiere nel corso del tempo e nelle diverse fasi di lavoro e evidenziare eventuali interferenze e sovrapposizioni
  • integrare dinamicamente il modello BIM con i Piani di Sicurezza (POS e PSC) in un unico ambiente BIM
  • visualizzare il modello di cantiere in modo realistico con Real-Time Rendering e realtà virtuale per vivere in prima persona i possibili scenari di rischio e agevolare gli addetti ai lavori nella formazione
  • condividere in Cloud il modello del cantiere per interagire con tutti i professionisti coinvolti
  • importare ed esportare il modello in formato IFC.

Se vuoi un software che ti consenta di fare tutto questo, ti consiglio di scaricare CerTus-HSBIM, il software per la modellazione BIM 8D.

Strumenti di modellazione BIM 8D per la prevenzione degli infortuni attraverso la progettazione

Il tasso di incidenti nel settore delle costruzioni è circa il doppio di quello degli altri settori. Studi ed analisi hanno confermato che molti rischi per la sicurezza vengono generati già in fase di progetto. Si può sostenere quindi, che uno dei mezzi più efficaci per affrontare un pericolo è eliminarlo alla fonte, ovvero la prevenzione attraverso la progettazione. Fino ad ora non erano disponibili gli strumenti per gestire efficacemente i collegamenti tra progettazione e sicurezza in cantiere ma attualmente grazie al BIM e ad opportuni strumenti software è controllare la sicurezza sui luoghi di lavoro già in fase preliminare.

Con CerTus-HSBIM puoi progettare il cantiere e includere informazioni relative alla sua evoluzione nel tempo e nello spazio: modelli il cantiere, ottimizzi i tempi, redigi i piani di sicurezza, ottieni in automatico i layout di cantiere, organizzi percorsi di formazione per i lavoratori, tutto in un unico ambiente.

 

certus-hsbim
certus-hsbim
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *