BibLus-BIM_WordPress_Articolo_843x321_[2021]2

BIM collaboration: lavoro collaborativo, coordinamento multidisciplinare e gestione flussi informativi

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Come il BIM collaboration può aiutarti a ottenere risultati notevolmente migliorati dalla pianificazione all’esecuzione, alla manutenzione, alla dismissione dell’opera

Devi collaborare con il tuo team per la progettazione integrata di un edificio o infrastruttura, la realizzazione e l’eventuale gestione dei beni (asset)? Hai la necessità di condividere file e scambiare documenti e informazioni? E probabilmente ti troverai nella condizione di dover visualizzare progetti realizzati con un software diverso dal tuo?

In questo articolo ti mostro come i BIM collaboration tools possano consentirti di lavorare in maniera ottimale con i tuoi colleghi, anche a distanza.

Nello specifico ti parlo della soluzione usBIM, il sistema integrato di BIM collaboration per la digitalizzazione delle costruzioni.

BIM-collaboration

 

I benefici della collaborazione BIM

Per iniziare, ti illustro brevemente i vantaggi che un processo di BIM collaboration può apportare al tuo lavoro.

Il settore delle costruzioni è caratterizzato da una spiccata multidisciplinarietà: un qualsiasi progetto mette in gioco professionalità e competenze diverse.

Quando i flussi di lavoro e il collaborative working sono ben organizzati e strutturati, si rilevano notevoli vantaggi per la commessa. Al contrario, se lo scambio di informazioni è insufficiente e non si comunica in modo corretto possono verificarsi:

  • ritardi nella consegna dei lavori
  • costi più elevati del previsto
  • cattiva gestione degli imprevisti
  • risultati finali non ottimizzati rispetto alle risorse investite.

In relazione a tali problematiche, la diffusione del BIM (Building Information Modeling), grazie alla sua logica interamente basata sulla collaborazione, ha rappresentato un notevole salto di qualità.

Il BIM, infatti, si basa su processi di collaborazione multidisciplinari, standard definiti, flussi di lavoro aperti e su una comunicazione incentrata sui modelli.

La comunicazione è il fulcro della collaborazione e deve essere supportata e agevolata da sistemi informatici che garantiscono lo scambio dei dati e la massima accessibilità delle informazioni e dei documenti a tutti i soggetti coinvolti.

Grazie all’approccio multidisciplinare del BIM, è possibile gestire con un unico modello, tutti i dati e le informazioni relative ai diversi aspetti del progetto.

Rispetto alle difficoltà di interazione multidisciplinare, l’approccio collaborativo del BIM offre evidenti vantaggi:

  • possibilità per ogni professionista di utilizzare le migliori soluzioni software per la sua specifica disciplina senza alcun rischio di incompatibilità o perdita di dati
  • integrazione di tutti i flussi di lavoro
  • riduzione degli errori determinati da mancanze di coordinamento e aggiornamento
  • completa accessibilità ai dati contenuti nel modello BIM lungo l’intero arco di vita del progetto
  • pianificazione dei processi
  • controllo della qualità del risultato
  • rilevamento e gestione delle interferenze
  • condivisione, verifica, revisione e validazione delle informazioni.

Cos’è il BIM Collaboration Format (BCF)

Abbiamo detto che la comunicazione, in un processo di BIM collaboration, è basata sui modelli 3D. E’ indispensabile, quindi, utilizzare un formato file aperto per lo scambio dei modelli e per lo scambio d’informazioni relative al modello stesso.

Il formato BCF (BIM Collaboration Format) nasce proprio con queste finalità.

Sviluppato nel 2009 e manutenuto da buildingSMART International, ha l’obiettivo di semplificare la comunicazione e lo scambio d’informazioni tra professionisti che collaborano allo stesso modello BIM.

Si tratta di un formato di file aperto che consente l’aggiunta di commenti, note, segnalazioni e immagini ad un modello BIM in formato IFC. Tutto è gestito attraverso una piattaforma che “registra” chi e quando, ha aggiunto una nota ed un commento durante la fase progettuale ed esecutiva. E’, dunque, un formato di interscambio non utilizzato per comunicare informazioni geometriche, ma di carattere grafico/descrittivo in grado di illustrare ed agevolare le problematiche da risolvere, bypassando formati e flussi di lavoro proprietari.

La sua struttura è composta da:

  • viste del modello, catturate in formato .PNG (file immagine)
  • coordinate che esprimono la posizione del punto di vista dello scatto all’interno di un file IFC
  • commenti relativi ad alcune entità, referenziate rispetto agli elementi del modello.

I commenti sono infatti collegati agli elementi del modello mediante ID univoci globali (GUID), per localizzare con precisione il problema all’interno del progetto.

BIM Collaboration Format

BIM Collaboration Format

Esistono numerosi casi d’uso che possono trarre vantaggio dai flussi di lavoro abilitati BCF e questi casi includono diverse fasi:

  • fase di progettazione
    • controllo di garanzia della qualità/controllo della qualità (QA/QC) dei BIM
    • identificazione dei problemi di coordinamento della progettazione (ovvero rilevamento delle interferenze)
    • annotazione di diverse soluzioni di progetto
    • chiarimenti sul coordinamento delle offerte
    • informazioni sui costi e sui fornitori
  • fase di costruzione
    • registrazioni di garanzia/controllo qualità (QA/QC) delle installazioni rispetto ai BIM
    • monitoraggio della disponibilità di articoli/materiali e coordinamento delle sostituzioni
    • raccolta di informazioni dell’ultimo minuto per la consegna al proprietario
  • fase operativa
    • annotazioni sui modelli di consegna man mano che vengono apportate modifiche alla struttura e ai suoi numerosi elementi durante l’occupazione
    • note dei proprietari sugli aggiornamenti necessari.

usBIM.bcf, l’applicazione per gestire file in formato BCF

Se cerchi un’applicazione per gestire i file BCF, ti consiglio di utilizzare usBIM.bcf: l’applicazione di usBIM per gestire online i file in formato BCF, semplificare la collaborazione e risolvere criticità durante la progettazione BIM.

Puoi operare secondo due workflow distinti:

  • creare un BCF ex novo ed esportare il file nel formato .BCFZIP
  • visualizzare o editare un file con estensione .BCFZIP generato da un altro applicativo.

Come tutte le applicazioni di usBIM, usBIM.bcf funziona online ed è integrata in un cloud per usarla sempre e ovunque, con qualsiasi dispositivo e senza installare alcun software.

In pratica, con usBIM.bcf:

  • migliori la comunicazione tra le diverse parti che lavorano ad un progetto consentendo loro di sollevare problemi/osservazioni e inviare messaggi, commenti e link in un unico ambiente senza più utilizzare email, immagini, fogli di calcolo ecc.
  • tieni traccia delle revisioni apportate alle issue generate con tutti i software di clash detection e model checking grazie ad una “cronologia” di commenti, note e immagini
  • gestisci, segnali, assegni e risolvi interferenze/problematiche del progetto in co-working
  • acceleri il processo di revisione, identificando e risolvendo criticità in tempo reale prima della costruzione dell’opera.

BIM collaboration platform e tools

La collaborazione tra professionisti è sicuramente la chiave per raggiungere buoni livelli di competitività e di qualità.

Nella complessità del settore delle costruzioni l’interdisciplinarietà è l’unica soluzione possibile per affrontare ogni aspetto della progettazione con la giusta competenza e professionalità.

Spesso però, siamo ancora impreparati a gestire le novità di un modo di lavorare diverso dall’ordinario che richiede strumenti adeguati e tecnologie al passo con i tempi.

In realtà, basta solo utilizzare gli strumenti giusti.

Nello specifico, una piattaforma di collaborazione BIM deve avere una serie di funzionalità e requisiti tecnici:

  • mobilità – accessibilità da dispositivi mobili, notebook e applicazioni desktop, nonché supporto per browser
  • semplicità – utilizzo di interfaccia intuitiva e interazioni ottimizzate
  • accesso ai dati – facile accesso ai documenti, sincronizzazione e condivisione dei dati
  • collaborazione – creazione di ambienti di lavoro per la modifica dei documenti del team e tracciabilità di eventuali azioni
  • gestione dei contenuti – classificazione dei metadati, strumenti di ricerca semplificati
  • gestione workflow – creazione di processi per descrivere le azioni sui file, le notifiche delle attività e la gestione dei permessi degli utenti
  • sicurezza e protezione dei dati – in relazione ai dispositivi collegati, ai documenti in transito ea quelli depositati
  • integrazione – compatibilità con software e strumenti di progettazione
  • archiviazione dati : spazio cloud di archiviazione e scambio di documenti, accessibile da tutti gli utenti e da qualsiasi dispositivo.

Tali requisiti devono incidere sui livelli di produttività sia del singolo che dell’intero team di progettazione per ottenere i seguenti vantaggi:

  • coordinamento automatizzato delle informazioni
  • trasparenza informativa dei processi
  • disponibilità temporale di dati e informazioni
  • gestione automatizzata delle revisioni dei progetti (versionamento) e degli aggiornamenti dei dati
  • riduzione della ridondanza e dei rischi associati alla duplicazione dei dati
  • ottimizzazione della comunicazione tra le parti coinvolte.

Tra gli strumenti e le piattaforme di BIM collaboration presenti sul mercato, in questo focus mi soffermo sulla descrizione di usBIM.

usBIM ha tanti vantaggi: è gratuito, è un’applicazione online, ma soprattutto è semplicissimo da utilizzare e ti consente di gestire tutti gli aspetti di un qualsiasi processo BIM.

usBIM: il sistema integrato per la collaborazione

Ti ho già citato usBIM.bcf, una dell’applicazione di usBIM per la gestione dei file in formato BCF.

Ora voglio descriverti brevemente tutto quello che puoi fare sfruttando le applicazioni gratuite di usBIM.

usBIM_cloud_inforgrafica

Le applicazioni del bim construction management software usBIM

Se utilizzi usBIM, hai una soluzione unica per tutte le esigenze del BIM collaboration:

  • visualizzi e collabori a distanza con i tuoi colleghi sugli stessi modelli digitali e sugli stessi documenti
  • gestisci e condividi online progetti BIM in diversi formati proprietari, file (PDF, DWG, DXF, ecc.), dati, documenti e disegni 2D/3D della costruzione (foto panoramiche 360°, mesh texturizzate, nuvole di punti, ecc.)
  • condividi i dati nel cloud e li tieni sempre con te per lavorarci ovunque
  • fai computi metrici direttamente online e in modo collaborativo
  • hai una soluzione di BIM document management per modificare e gestire i tuoi documenti in tempo reale e in modo collaborativo
  • crei chat e gruppi di discussione su specifici progetti e attività
  • organizzi meeting online e conference calls senza uscire da usBIM e partecipi a chat dinamiche con funzioni avanzate di team working.

Hai a disposizione tantissime applicazioni gratuite (a cui puoi aggiungerne tante altre in abbonamento) con cui gestire ogni aspetto della vita di un’opera, dalla sua ideazione alla sua dismissione:

  • usBIM.browser – per visualizzare e gestire modelli BIM, documenti e dati online, con qualsiasi device, a grande velocità e senza limiti di dimensioni
  • usBIM.pointcloud – per visualizzare, federare, gestire e condividere online ed in tempo reale le nuvole di punti
  • usBIM.federation – per gestire federazioni di modelli BIM (costruzioni e infrastrutture) e nuvole di punti di grandi dimensioni con massima potenza e velocità
  • usBIM.chat – l’ applicazione di messaggistica per comunicare con il tuo team e condividere file, modelli, dati e applicazioni del sistema integrato usBIM senza trasferire copie di file
  • usBIM.meet – l’applicazione di video meeting e condivisione del Desktop per collaborare con il tuo team e condividere dati e applicazioni senza uscire da usBIM
  • usBIM.gis – il servizio GIS in cloud per la creazione di mappe tematiche GIS integrate ai modelli BIM
  • usBIM.bcf – per gestire file in formato BCF, semplificare la collaborazione e risolvere criticità durante la progettazione BIM
  • usBIM.writer – il word processor per scrivere e condividere verbali, report, relazioni, appunti, note e tutti i documenti del tuo progetto BIM direttamente dal browser, senza software di scrittura e con qualsiasi device
  • usBIM.office – per visualizzare, creare e modificare direttamente online i documenti di Microsoft Office® (Word, Excel, PowerPoint)
  • usBIM.media – per riprodurre video e contenuti multimediali in usBIM, direttamente dal tuo browser
  • PriMus on-line – per fare il computo metrico online e lavorare in modo collaborativo allo stesso documento, da qualsiasi luogo e con qualsiasi device.

 

usbim
usbim
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.