Il BIM e lo sviluppo della modellazione MEP

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Come il BIM aiuta i progettisti MEP: l’applicazione di software per la modellazione 3D architettonica ed impiantistica con tecnologie innovative. Edificius e Edificius-MEP

Una delle più rilevanti novità introdotte nella nuova versione di Edificius, software BIM per la progettazione architettonica, è senza dubbio l’integrazione della modellazione elettrica nell’ambiente MEP.

Il BIM per il MEP

Integrare i diversi ambiti della progettazione, e quindi offrire la possibilità di affrontare in un’unica soluzione tutte le problematiche ad essi connesse, è senza dubbio il maggiore vantaggio che consente la tecnologia BIM, vantaggi che si riflettono in:

  • progetti completati entro i termini e nel rispetto del budget;
  • collaborazione tra tutte le parti coinvolte, indipendentemente dalla loro localizzazione geografica;
  • edifici consegnati con una programmazione dettagliata per la manutenzione, con informazioni su materiali e prodotti presenti, con analisi energetiche;
  • coerenza tra i requisiti di progetto e il funzionamento reale dell’edificio.

Il BIM, come metodo di progettazione collaborativo, consente di integrare in un unico modello le informazioni utili in ogni fase della progettazione: architettonica, strutturale, impiantistica, energetica, gestionale. Per questo può essere utilizzato dagli impiantisti, dagli ingegneri strutturisti, dagli architetti, dal costruttore, dagli installatori, dai collaudatori, ecc.

La progettazione meccanica in ambiente BIM viene definita con l’acronico MEP (Mechanical, Electrical and Plumbing).

La possibilità di avere un modello MEP insieme a un modello architettonico già durante la fase di progettazione è il punto di partenza per una migliore soluzione impiantistica. Con la progettazione MEP si ha il vantaggio di progettare sistemi elettrici o idromeccanici operando sempre sullo stesso modello e ottenere moltissime informazioni senza dover necessariamente interpellare gli altri stakeholder.

MEP diventa una sorta di guida digitale alla progettazione dell’impianto in 3D che porta finalmente il tecnico ad avere una progettazione dell’impianto definita nei minimi dettagli, che non da adito a soluzioni improvvisate durante la fase esecutiva.

Questo elevato livello di dettaglio, raggiungibile con semplicità e naturalezza, consente di pensare in fase progettuale a tutte le migliori soluzioni da adottare per integrare meglio architettura, struttura, impianti o altre componenti della costruzione.

edificius-mep
edificius-mep

Con il BIM l’approccio progettuale per le discipline impiantistiche è veramente rivoluzionario: il passaggio dalla rappresentazione bidimensionale alla virtualizzazione tridimensionale in ambiti dove i componenti sono già molto industrializzati ed  identificabili per produttore, serie, tipo, caratteristiche, forma, ecc. permette davvero “di montare” oggetti che hanno caratteristiche parametrizzate relazionali rispetto ad altri oggetti.

La progettazione MEP nasce e si sviluppa in simultaneità con i modelli di progettazione BIM architettonica e strutturale: è solo la visione d’insieme del sistema edificio-impianto che può permettere di valutare coerenza dimensionale e spaziale degli impianti all’interno della costruzione, evitando errori.

L’introduzione della metodologia BIM ha portato un contributo sostanziale in tal senso: come detto uno dei vantaggi del BIM è proprio quello di favorire il coordinamento e la collaborazione tra professionisti di diverse discipline.

Affinché i modelli delle varie discipline siano interoperabili, consentendo coordinamento e controllo di interferenze, è essenziale che gli operatori abbiano un linguaggio riconosciuto, universale e interdisciplinare. L’utilizzo di software openBIM garantisce di poter importare ed esportare file in IFC (formato che assicura la qualità del trasferimento dati da/verso ciascun modello di ciascuna disciplina) e quindi che i modelli prodotti in ciascun ambito progettuale siano realizzati con il software reputato migliore dal singolo professionista, favorendo dunque un’elevata qualità di progetto.

Edificius-MEP, l’ambiente MEP di Edificius

L’integrazione dell’ambiente MEP in Edificius consente di controllare che tutto funzioni correttamente già nel modello digitale.

Con Edificius-MEP, il software di ACCA software per la modellazione BIM di impianti MEP (meccanici, elettrici ed idraulici), il progettista può:

  • modellare l’impianto in 3D in maniera semplice, dettagliata e ben integrata con architettura e struttura dell’edificio
  • configurare oggetti e componenti MEP con la massima libertà
  • avere sempre una visione d’insieme del sistema edificio-impianti grazie ad un modo nuovo di rappresentare e vedere l’impianto

bim mep

Edificius-MEP ha una caratteristica che lo rende ad oggi unico: la modellazione dell’impianto avviene completamente in 3D, divenendo così particolarmente semplice ed agevole, senza necessità per il tecnico di alternarsi tra modello e pianta o sezione per muoversi in altezza o quota.

Grazie ad un configuratore MEP rivoluzionario, il tecnico realizza l’impianto anche senza avere un oggetto in catalogo: lo configura come desidera e successivamente individua il prodotto di mercato ottimale… la libreria è praticamente infinita!

Estremamente interessante ed innovativa, poi, la funzionalità SmartMEP, che consente al tecnico di lavorare con fluidità accompagnandolo dinamicamente in modalità adattiva in base alle necessità che esprime nella progettazione.

smartmep impianti elettrici

SmartMEP

Edificius-MEP si avvale inoltre di una nuova funzione che consente di misurare graficamente o da tastiera per modellare componenti dell’impianto a distanza predefinita da qualsiasi altra entità del modello (muri, finestre, ecc.): questo facilita notevolmente l’integrazione dell’impianto all’interno dell’edificio e alle altre componenti architettoniche e strutturali dello stesso.

Grazie all’integrazione con RTBIM e VRiBIM, ambienti per real-time rendering e realtà virtuale immersiva, Edificius-MEP consente al tecnico innovativi e più efficaci sistemi di controllo e di esplorazione dell’impianto già durante la fase di progettazione.

Novità MEP in Edificius

Ora sono disponibili ulteriori oggetti e funzionalità per la modellazione dell’impianto elettrico nell’ambiente MEP di Edificius.

edificius modellazione elettrica

Queste consentono di modellare liberamente l’impianto elettrico gestendo le interferenze che possono possono crearsi con gli altri sistemi impiantistici o con altri elementi presenti nel modello. Sarà perciò possibile:

  • creare oggetti MEP utilizzando appositi configuratori parametrici (per esempio una scatola portafrutti che puoi personalizzare in base ai parametri dell’oggetto);
  • posizionare sulla parete indicando la distanza dal muro e dal pavimento
  • copiare da un oggetto all’altro i moduli già scelti e completare in poco tempo la modellazione di tutti gli oggetti inseriti sul disegno
  • effettuare un collegamento tra duo o più elementi (per esempio collegare due cassette di derivazione)
  • ottenere in automatico i raccordi
  • esportare il progetto nel formato IFC
  • etichettare tutti gli oggetti sulla tavola
  • aggiungere legende
  • ottenere velocemente tutte le tavole grafiche (planimetrie, piante, prospetti, sezioni e viste in 3D dell’impianto)

edificius

 

 

edificius-mep
edificius-mep
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *