Modeling, Model e Management: le tre M del BIM e i software giusti per affrontarle

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Building Information Modeling, Building Information Model, Building Information Management: cosa sono e quali sono i software per applicare il processo BIM in modo efficiente

Sentiamo parlare spesso di BIM e di questo acronimo abbiamo letto varie spiegazioni.

Eppure, se è possibile dare un significato comune alle lettere ‘B’ ed ‘I’, riferite rispettivamente alle costruzioni civili o infrastrutture (Building) ed alle Informazioni, non altrettanto accade per la lettera ‘M’, a cui è possibile associare diversi livelli.

Vediamo quali sono e a cosa si riferiscono questi livelli, quali sono ruoli e responsabilità dei professionisti in ragione di questi livelli e quali sono i software BIM che devono utilizzare.

BIM

Dare una definizione univoca di BIM trova quindi difficoltà legate proprio al fatto che la sigla stessa racchiude 3 concetti concentrici e complementari quali modellazione, modello e gestione informatizzata del costruito: Modeling, Model e Management, appunto.

In maniera sintetica ma esaustiva possiamo definire il Building Information Modeling come il processo per la creazione e la gestione delle informazioni di un’opera attraverso il suo ciclo di vita.

Uno dei risultati fondamentali di tale processo è il Building Information Model, ossia la descrizione digitale di tutti gli aspetti dell’opera costruita.

Questo modello si sviluppa sulla base delle informazioni che vengono inserite ed aggiornate collaborativamente nelle fasi principali del progetto (questo si definisce Building Information Management).

Questa definizione, data dalla NBS, evidenzia quelli che sono i tre concetti fondamentali che caratterizzano il BIM:

  • BIM è un processo, ovvero un susseguirsi di attività atte a gestire i dati e le informazioni contenute all’interno dei modelli informativi;
  • BIM è un modello, ovvero il contenitore di dati ed informazioni, che devono poter essere letti, arricchiti, modificati durante tutto il ciclo di vita dell’opera;
  • BIM è collaborazione, ovvero affinché i modelli informativi siano sempre aggiornati ed utilizzabili, tutti gli operatori devono collaborare in momenti opportuni del processo e secondo determinate regole.

bim information modeling

La trasformazione del significato non è casuale: il passaggio da Model a Modeling implica che il metodo non si applica più ad un prodotto finito quale il modello digitalizzato, ma investe le attività di modellazione, cioè è un flusso di informatizzazione work in progress. Il passaggio da Modeling a Management sta ad identificare che il BIM è un flusso informativo che deve instaurarsi già all’atto della pianificazione degli interventi edili.

Il modello quindi  raccoglie tutti i dati che il management di processo individua come requisiti, organizzati secondo le linee guida definite nei processi di modeling e fornite ai modellatori.

Building Information Modeling

M come Modellazione, ossia l’insieme di tecnologie e processi volti a creare un modello contenente le Informazioni.

Il BIM come Building Information Modeling è dunque il sistema informativo digitale della costruzione composto dal modello 3D integrato con i dati fisici, prestazionali e funzionali dell’edificio.

Si tratta di una metodologia che consente ai professionisti dell’architettura, dell’ingegneria e delle costruzioni (AEC) di generare un modello digitale contenente le informazioni sull’intero ciclo di vita dell’opera, dal progetto alla costruzione fino alla sua demolizione e dismissione.

Building Information Model

M come Modello, ossia la visualizzazione delle informazioni, cioè qualcosa di digitalmente concreto e consegnabile. In altri termini Building Information Model indica la descrizione digitale di tutti gli aspetti dell’opera costruita.

È un’evoluzione intelligente del modello 3D, una sorta di prototipo vettoriale informatizzato virtuale attraverso cui è possibile simulare, ancor prima di cominciare la realizzazione, quella che sarà l’opera in fase di realizzazione e di gestione.

Building Information Management

Come detto, nell’approccio BIM il modello tridimensionale dell’opera contiene non solo tutti i dati relativi alle caratteristiche geometriche dell’edificio e dei componenti materici e strutturali che ne fanno parte, ma anche quelli relativi alle risorse necessarie alla sua realizzazione.

Potremmo perciò parlare, invece che di modello, di database dell’opera, che costituisce il riferimento assoluto anche per tutte le attività successive alla fase progettuale.

Quindi M come Management, ossia gestione integrata del processo costruttivo. Si tratta in pratica della gestione delle Informazioni durante tutto il ciclo di vita del Building / dell’ambiente costruito di nostro interesse.

La ‘mission’ del Building Information Management è sovrintendere alla definizione e all’organizzazione del processo di scambio dati collaborativo della struttura, inclusa l’implementazione e l’amministrazione della piattaforma di scambio digitale, essenziale per la realizzazione di un progetto BIM.

Ruoli e responsabilità dei professionisti del BIM

La complessità dei progetti nel mondo delle costruzioni, a prescindere dalle dimensioni degli stessi, richiede un gran numero di competenze.

Al fianco delle funzioni tradizionali legate al tipo di lavorazioni che devono essere eseguite, si aggiungono nuove figure specificatamente dedicate alla gestione dei processi BIM: BIM Specialist, BIM Coordinator, BIM Manager.

openBIM - progettazione elettrica BIM

In sintesi:

  • il BIM Specialist è una figura operativa: sviluppa il modello BIM di progetto secondo le regole e le procedure comunicategli dal BIM Coordinator; sviluppa/implementa gli oggetti BIM necessari al progetto; esegue l’estrazione dei dati dal modello BIM per la produzione degli elaborati grafici di progetto. È specializzato nell’uso di specifici software BIM.
  • il BIM Coordinator è una figura tecnico-gestionale: coordina il lavoro dei BIM Specialists; verifica che i contenuti sviluppati dai BIM Specialists siano coerenti e rispettino gli standard stabiliti dal BIM Manager; esegue il coordinamento dei contenuti informativi di progetto individuando eventuali interferenze e/o incoerenze, proponendo soluzioni ai responsabili delle discipline interessate e al BIM Manager. È specializzato nell’uso di software di revisione e verifica dei modelli BIM. È l’interfaccia tra il BIM Manager e i BIM Specialists.
  • Il BIM Manager è una figura gestionale capace di orchestrare l’intero processo BIM: determina e gestisce i flussi informativi a livello aziendale e assiste il BIM Coordinator nella definizione di quelle specifiche di commessa; è esperto di processi di lavoro e procedure BIM; coordina l’attività dei vari BIM Coordinator; nelle Stazione Appaltanti elabora il Capitolato Informativo, nelle imprese o negli studi di progettazione elabora l’Offerta di gestione informativa. Utilizza gli strumenti software necessari per il coordinamento delle attività di redazione, controllo e gestione del progetto BIM.

Per un approfondimento sulle figure del BIM ti suggerisco questo articolo “BIM Manager, BIM Specialist e BIM Coordinator: chi sono, cosa fanno e come si diventa

I software BIM

In ragione dello sviluppo del processo BIM che intende attuare, l’azienda o il professionista sceglie il software BIM più adatto alle proprie esigenze. La scelta potrà inoltre essere influenzata da altri fattori quali: la diffusione nel mercato di riferimento, la compatibilità con altri software già in dotazione, la semplicità d’uso del software ed anche la facilità di reperire collaboratori formati sul software.

Building Information Modeling - software

Esistono, oggi, sul mercato molti prodotti software studiati per le attività di Building Information Modeling. buildingSmart International (bSI) divide queste applicazioni software in due tipi:

  • software in grado di creare un modello BIM e di esportarlo in formato IFC: sono i cosiddetti software di BIM Authoring, ovvero quelle applicazioni in grado di realizzare e modificare il modello BIM;
  • software che eseguono calcoli e verifiche ed arricchiscono i modelli BIM di informazioni e dati: sono i cosiddetti software di BIM Tools.

Vi sono poi software che consentono il corretto management del processo BIM durante l’intero ciclo di vita dell’opera; riferiti al Building Information Management sono i BIM coordination software o BIM Management software.

Vista la mole di dati da elaborare, la scelta dei software non è banale e deve essere fatta in relazione agli obiettivi BIM che si desidera ottenere.

Inoltre, al momento della scelta del software da acquistare, è importante verificare che rientri fra quelli certificati da buildingSmart International.

Ecco un elenco completo di software per BIM Specialist e BIM Coordinator.

Qui invece trovi tutti i software necessari per i BIM Manager.

Building Information Modeling - software BIM Manager

Qui puoi trovare un utile approfondimento sui software che gli esperti del BIM devono conoscere.

 

 

usbim
usbim
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *