Digital Plan of Work

Digital Plan of Work

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il Digital Plan of Work è lo strumento che facilita l’organizzazione dell’intero ciclo di vita di un’opera. Scopriamo cos’è e a cosa serve

Sappiamo bene che la pianificazione costituisce l’aspetto essenziale per la buona riuscita di un progetto BIM.

Per questo oggi ti parlo di Digital Plan of Work (Piano di lavoro digitale): vediamo insieme cos’è e perché costituisce una garanzia per professionisti e committenti.

Intanto, se ti occupi di BIM o sei interessato a questa nuova metodologia, ti consiglio un BIM management system per gestire i tuoi progetti e pianificare le tue attività di lavoro.

Che cos’è il Digital Plan of Work (DPoW)?

Il Digital Plan of Work (DPoW) nel BIM è il piano di lavoro che regola l’intero iter di ideazione, costruzione e manutenzione di un’opera, coprendo l’intera sequenza temporale della vita di un bene: dallo sviluppo di una strategia alla gestione del patrimonio costruito.

Lo scopo è di garantire che tutti gli addetti ai lavori producano le informazioni necessarie al momento giusto e con le giuste modalità, utilizzando processi standardizzati e metodi concordati. Questo approccio dovrebbe garantire che tutti i collaboratori generino output adatti allo scambio e alla collaborazione, consentendo l’utilizzo e il riutilizzo delle informazioni senza modifiche o  interpretazioni errate.

Un piano di lavoro digitale aiuta il team di progetto a fissare i propri obblighi e a garantire risultati in linea con le aspettative e un processo decisionale tempestivo ed efficiente per tutta la durata del progetto.

In genere, le informazioni vengono inviate al cliente in momenti prefissati e riflettono il livello di sviluppo che il progetto ha raggiunto in quella fase. Inoltre, è uno strumento di verifica delle informazioni richieste che serve per confrontare la rispondenza tra quanto richiesto e quanto fornito al cliente.

In pratica, il Digital Plan of Work supporta il processo decisionale e lo rende “informato” tra tutte le parti coinvolte e coerente in ogni fase del lavoro, contribuendo a fornire informazioni concordate e affidabili.

In sintesi, il Digital Plan of Work è:

  • un quadro completo per un processo decisionale informato e coerente tra tutte le parti coinvolte, compreso il cliente, che consente a ciascun membro del team, in ogni fase di lavoro, di fornire al cliente livelli concordati e coerenti di geometria, dati e documentazione;
  • un mezzo fondamentale per favorire la collaborazione e fornire una definizione trasparente dei risultati concordati tra le parti, in ogni singola fase di lavoro del progetto;
  • un quadro per la chiara definizione delle responsabilità, garantendo chi deve consegnare cosa e a chi, fin all’inizio di un progetto ed essere adeguatamente monitorato durante il progetto;
  • una garanzia per concordare livelli e informazioni, dati e geometrie con i propri clienti e per consentire di prendere decisioni accurate e tempestive;
  • uno strumento per verificare la validità di ogni consegna.

Le fasi del progetto gestite da un piano digitale del lavoro sono 8:

  • strategia;
  • brief;
  • concept;
  • definizione;
  • progettazione;
  • costruzione e messa in servizio;
  • consegna e chiusura;
  • funzionamento e fine vita.
stage del Digital Plan of Work

Stage del Digital Plan of Work

In pratica, il piano di lavoro segue l’intero ciclo di vita di un bene e garantisce collaborazione, chiarezza e coerenza di tutte le informazioni utili alla gestione di un edificio.

Esistono diversi tool per la pianificazione digitale del lavoro.

Se sei interessato alla metodologia BIM ti consiglio di provare un BIM management system con cui gestire tutti gli aspetti di progettazione, realizzazione e manutenzione di un’opera, grazie alle tantissime applicazioni integrate.

usBIM.project, ad esempio, è il BIM project management software che ti permette di integrare la metodologia BIM nel processo di gestione del tuo progetto e di pianificare e controllare:

  • gli scambi di tutte le tue informazioni;
  • i tempi, i costi e la qualità degli scambi informativi e documentali;
  • la collaborazione con gli altri professionisti coinvolti;
  • la qualità e i risultati di tutti i processi;
  • il piano di consegna informativa;
  • gli allegati al modello BIM.
usbim-project
usbim-project
usbim
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.