Engineering survey

Engineering survey: cos’è e perché è importante

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

L’engineering survey è l’insieme delle attività volte a determinare la posizione degli oggetti sul terreno. Scopri perché è importante!

L’engineering survey rappresenta il primo passo da compiere prima di avviare un qualsiasi progetto di ingegneria civile ed è un’operazione fondamentale per garantire il corretto posizionamento di edifici e infrastrutture.

La pianificazione e la progettazione delle opere civili si basano infatti su misurazioni topografiche, e durante la fase esecutiva queste opere vengono costruite lungo le linee e i punti stabiliti dal rilievo.

Se vuoi scoprire ulteriori dettagli sull’argomento, ecco una panoramica completa su come funziona il rilevamento nell’ingegneria civile.

Che cos’è l’engineering survey

L’engineering survey è il processo che serve a determinare la posizione esatta degli oggetti sulla superficie terrestre (siano essi naturali o artificiali) tramite la raccolta, la valutazione e la registrazione di vari dati sul terreno.

Questo processo comporta tipicamente la misurazione degli angoli e delle distanze orizzontali e verticali tra i punti rilevati, e include anche la descrizione delle caratteristiche relative alle strutture o alle superfici considerate.

Tra gli obiettivi principali dell’engineering survey ritroviamo, ad esempio:

  • la creazione di mappe topografiche;
  • il tracciamento dei confini di proprietà;
  • la pianificazione e l’accertamento della fattibilità dei nuovi progetti di costruzione;
  • la valutazione dei percorsi previsti per strade, ferrovie, linee elettriche, ecc.;
  • l’ispezione delle strutture esistenti, come autostrade, canali, dighe e ponti, ecc.

Le informazioni ricavate dai rilievi ingegneristici possono aiutare i professionisti del settore nella pianificazione, progettazione e costruzione delle opere di ingegneria civile, e sono essenziali per garantire il successo di un progetto. Scopriamo insieme perché.

Perché l’engineering survey è così importante per gli ingegneri civili

Poiché l’ingegneria civile comporta la costruzione e il collegamento di strutture e infrastrutture sulla superficie terrestre, l’engineering survey e le indagini sul territorio svolgono un ruolo significativo perché assicurano che il progetto non influisca negativamente sull’ambiente, e offrono tutte le informazioni di base necessarie per eseguire i lavori di costruzione in modo sicuro, efficiente ed economico.

I progetti di ingegneria civile possono includere, ad esempio, la costruzione di:

  • aree residenziali;
  • strade;
  • ponti;
  • ferrovie;
  • aeroporti;
  • dighe;
  • acquedotti;
  • fognature;
  • gasdotti;
  • reti elettriche.
Opere di ingegneria civile - engineering survey

Opere di ingegneria civile

Generalmente, le attività di rilievo vengono eseguite ancora prima della fase di progettazione di queste opere per pianificare vari aspetti del progetto e determinare i parametri esatti dell’ambiente naturale.

Oltre ad aiutare i professionisti del settore a mappare correttamente tutti i loro progetti, l’engineering survey fornisce anche le informazioni geografiche di cui hanno bisogno per costruire delle strutture che si adattino perfettamente al terreno circostante.

Nel contesto dell’ingegneria civile, il processo di rilevamento può essere molto utile anche nelle fasi successive alla progettazione in quanto consente di controllare la qualità della costruzione e garantire l’avanzamento del progetto secondo le tolleranze e i criteri dimensionali prestabiliti.

Attraverso il rilievo del costruito (as-built), eseguito dopo il completamento del progetto, è possibile inoltre verificare le misurazioni e l’accuratezza dei dati rispetto a quanto pianificato nella fase iniziale.

Quali sono gli strumenti per l’engineering survey

Gli strumenti utilizzati dai tecnici per condurre le attività di rilievo sono quelli di seguito riportati:

  • Teodolite: è uno strumento topografico ottico-meccanico che consente la misurazione di angoli azimutali e angoli zenitali;
  • Stazione totale: rappresenta l’evoluzione tecnologica del teodolite ed è uno strumento elettronico che permette di rilevare angoli e distanze con grande precisione, determinando la posizione esatta dei punti nello spazio. La stazione totale può essere anche collegata a un computer per l’elaborazione dei dati;
  • Livello digitale: è uno strumento di precisione che permette di misurare e memorizzare le differenze di quota e le distanze;
  • Laser scanner: consente di misurare ad altissima velocità la posizione di centinaia di migliaia di punti che definiscono la superficie degli oggetti circostanti. Il risultato dell’acquisizione viene comunemente chiamato “nuvola di punti” e costituisce la base da cui partire per la corretta rappresentazione tridimensionale dell’oggetto rilevato.
  • Ricevitore GNSS (Global Navigation Satellite System): è uno strumento utilizzato sia in fase di rilievo che di tracciamento e permette di posizionare punti sulla superficie terrestre e determinarne le coordinate sfruttando i sistemi di navigazione satellitare;
  • Drone: non è uno strumento di misura ma un velivolo radiocomandato munito di macchina fotografica per effettuare ricostruzioni fotogrammetriche, o dotato di tecnologia LiDAR (Laser Imaging Detection and Ranging) per il laser scanning. I droni vengono utilizzati soprattutto per effettuare rilievi o ispezioni su aree ad alto rischio (come ponti o altre infrastrutture).
Rilievo con tecnologia LiDAR

Rilievo con tecnologia LiDAR

Il laser scanner terrestre e i sensori LiDAR montati su drone sono tecnologie fortemente innovative utilizzate soprattutto nell’ambito del Building Information Modeling per il rilievo del costruito. Le nuvole di punti catturate da questi strumenti possono essere importate in software di modellazione BIM in grado di generare automaticamente i modelli digitali delle opere rilevate.

Se anche tu hai la necessità di creare il modello BIM di una struttura esistente in modo veloce e affidabile, puoi provare gratuitamente un Point cloud to BIM software professionale che con pochi semplici click ti consente di passare direttamente dalla nuvola di punti al modello BIM.

Quali sono i diversi tipi di rilievo nell’ingegneria civile

Quando si effettuano delle operazioni di rilievo è importante ricordare che la superficie della Terra non è piana.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi le opere di ingegneria civile interessano solo delle piccole porzioni di territorio che possono essere approssimate a delle superfici piane. In base all’estensione del progetto è possibile, quindi, ricorrere ad una delle seguenti tipologie di rilevamento:

  • Rilievo piano: trascura la curvatura della superficie terrestre, e considera tutte le superfici come dei piani geometrici livellati. Viene utilizzato solitamente per estensioni inferiori a 250 Km2;
  • Rilievo geodetico: prende in considerazione la curvatura terrestre e viene utilizzato per progetti molto estesi.

A prescindere dalle considerazioni sulla forma della Terra, il rilievo può essere classificato anche in relazione allo scopo per cui viene eseguito, facendo una distinzione tra le seguenti categorie:

  • Rilievo topografico: serve a creare la mappa di una determinata regione di territorio che includa le caratteristiche naturali e artificiali e riporti le altitudini;
  • Rilievo catastale: si concentra sull’identificazione dei confini di proprietà;
  • Rilievo di controllo: serve a stabilire la posizione dei punti di controllo al suolo;
  • Rilievo di ricognizione: viene utilizzato per esplorare le condizioni del sito e la disponibilità di infrastrutture;
  • Rilievo dei percorsi: serve a pianificare, progettare e tracciare percorsi per la costruzione di opere lineari (come autostrade, ferrovie, canali, condutture, ecc.).
  • Rilievo preliminare di progetto: serve a raccogliere dati adeguati a predisporre la planimetria dell’area di progetto;
  • Rilievo di costruzione: viene utilizzato per tracciare sul terreno le linee e i punti necessari all’effettiva costruzione dell’opera;
  • Rilievo as built: serve a raccogliere e registrare i dati delle strutture così come sono state realizzate.

 

edificius

 

edificius
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.