HoloLens2: il nuovo visore Microsoft!

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

La seconda versione del visore per la realtà immersiva destinato alle aziende: ecco HoloLens2 il nuovo prodotto Microsoft per i lavoratori

HoloLens2 è la seconda versione del visore per la realtà immersiva progettata da Microsoft e destinato all’uso professionale nelle aziende, negli ospedali, nelle industrie, nelle costruzioni e nel design.

Proprio come il modello precedente questo prodotto non è ancora adatto per i piccoli consumatori, la Microsoft infatti lo distribuirà solo alle aziende che vogliono farlo utilizzare ai propri dipendenti, personalizzandolo in base alle applicazioni.

I destinatari principali di questo prodotto sono quei lavoratori che necessitano di avere un supporto tecnologico pur avendo le mani libere; HoloLens2 vuole infatti sostituire palmari e Tablet utilizzati dalle aziende.

Solo in futuro potrà essere utilizzabile per delle applicazioni “casalinghe”, magari a supporto di consolle per l’intrattenimento ed i videogames.

Per raggiungere questo obiettivo bisognerà sviluppare ulteriormente il prodotto per renderlo adatto ad un pubblico più ampio e per diminuire, di molto, il costo attuale di 3.500$.

La realtà immersiva di HoloLens2 combina un dispositivo Wi-fi/senza fili con app personalizzate, in base alle esigenze aziendali/professionali, aiutando i lavoratori nell’apprendimento, nella comunicazione e nei processi collaborativi in modo più efficace.

Rappresenta il Top dell’innovazione di Microsoft, nella progettazione hardware, nell’intelligenza artificiale (AI) e nello sviluppo della realtà immersiva.

Il suo uso vuole essere immediato e facile infatti si potrà toccare, afferrare, muovere gli ologrammi in modo naturale come se fossero oggetti reali.

Il visore è inoltre dotato di comandi vocali che funzionano anche in ambienti industriali rumorosi grazie a microfoni intelligenti e all’elaborazione del linguaggio naturale.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *