Organizzazione del cantiere BIM

Organizzazione del cantiere BIM

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

L’organizzazione del cantiere attraverso la gestione di modelli BIM aiuta a rispettare i tempi di consegna di un’opera. Scopriamo come fare

Un’organizzazione efficace del cantiere è la chiave per un progetto di successo.

Vediamo come il BIM aiuta l’organizzazione del cantiere e come simulare l’evoluzione delle diverse attività grazie a strumenti di gestione temporale del progetto.

Cos’è l’organizzazione del cantiere BIM?

Organizzare il cantiere BIM significa pianificare tutte le attività di costruzione di un’opera in termini spaziotemporali ed associarle al modello geometrico 3D di progetto.

Il risultato è un modello informativo completo che mette a sistema informazioni relative all’intero ciclo di vita del manufatto: dal progetto, alla realizzazione, dalla manutenzione, alla dismissione.

Un’organizzazione impropria del cantiere può influire negativamente sulla produttività e causare ritardi sulla consegna dei lavori, aumentando anche i costi preventivati in fase di progetto.

Per gestire al meglio il cantiere è possibile impiegare modelli BIM che semplificano la pianificazione e la logistica portando ad una gestione ottimale del progetto e della sua realizzazione.

Questo processo comprende la gestione delle attrezzature, dei mezzi, dei materiali, l’organizzazione della squadra di lavoro e dei tempi da dedicare ad ogni lavorazione, utilizzando anche tecnologie innovative come la realtà virtuale.

VR visite cantiere addestramento formazione

Organizzazione del cantiere BIM

I metodi convenzionali di pianificazione spesso non contemplano una visione chiara di tutte le attività previste e questo implica uno spreco di risorse anche molto gravoso in caso di grandi progetti o lavorazioni non ordinarie.

L’impiego di modelli BIM supera questi limiti perché descrive tutte le attività, pianifica i tempi e la durata di ciascuna lavorazione e rende le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.

Infatti, tutti i dati di progetto, compresi quelli relativi alla fase di costruzione dell’opera, sono associati al modello 3D digitale che viene aggiornato man mano che i lavori procedono. Questo tipo di modello è noto anche come as built ed include la posizione esatta e le caratteristiche degli elementi strutturali, meccanici, idraulici, elettrici e architettonici dell’edificio durante e dopo la sua costruzione.

La dimensione del BIM che si occupa dell’organizzazione del cantiere è il 4D.

Il BIM 4D è il processo che crea collegamenti intelligenti tra il modello digitale 3D (che definisce la geometria dell’opera) e le informazioni relative al tempo di esecuzione delle varie attività necessarie per realizzare l’opera. In questo modo si ottiene una vera e propria simulazione delle fasi di costruzione dell’opera, o dei suoi elementi, in funzione del tempo, oltre che dello spazio.

Organizzazione del cantiere BIM - cronoprogramma

Questi modelli offrono viste realistiche del progetto completo e di tutto il processo di sequenziamento delle opere. Inoltre, al modello geometrico sono associate tutte le informazioni utili allo svolgimento dei lavori (schemi di posa, schede tecniche, manuali di montaggio, ecc.).

In caso di varianti in corso d’opera, il modello BIM viene modificato e tutte le viste e gli elaborati si aggiornano automaticamente in tempo reale. E’ possibile anche analizzare le conseguenze sulla sequenza di attività, sui tempi di consegna finale dell’opera, sulla spesa, ecc. indotte dalle modifiche effettuate.

Il modello virtuale facilita la collaborazione tra le principali parti interessate che possono comprendere con chiarezza le fasi, le sequenze, la logistica e i loro impatti sul cantiere. Eventuali problemi potenziali possono essere individuati anticipatamente e corretti prima dell’inizio della costruzione vera e propria.

Il BIM può essere utilizzato per la modellazione del cantiere?

Tra i diversi vantaggi e impieghi del BIM ritroviamo anche la gestione della fase di realizzazione del progetto. Il BIM, infatti, può essere utilizzato per modellare il cantiere in 3D e 4D utilizzando specifici software BIM e generare veri e propri modelli virtuali utili allo studio della sicurezza, alla simulazione delle attività e alla formazione dei lavoratori.

Organizzazione del cantiere BIM - Real-Time Rendering - CerTus-HSBIM

Modello BIM del cantiere

Il modello del cantiere è integrato in automatico con i piani di sicurezza e permette di:

  • comprendere l’evoluzione del cantiere a seguito delle diverse lavorazioni previste;
  • verificare le sovrapposizioni spazio-temporali delle lavorazioni;
  • evidenziare i rischi generati dalla situazione logistica e spaziale contingente;
  • gestire le diverse fasi esecutive con rappresentazione 4D dei modelli e delle interferenze spaziali delle attività;
  • produrre elaborati grafici esecutivi (piante, sezioni, prospetti, planimetrie e tavole) sempre aggiornati e connessi al modello (ad ogni modifica del modello gli elaborati si aggiornano in automatico);
  • creare render in real-time del cantiere e modelli da navigare online e in realtà virtuale immersiva per fare visite virtuali in cantiere;
  • condividere il modello del cantiere in cloud in formato IFC;
  • simulare scenari di rischio utili alla formazione e all’addestramento dei lavoratori.
certus-hsbim
certus-hsbim

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.