Che cos'è il project management nelle costruzioni

Che cos’è il project management nelle costruzioni

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il project management nelle costruzioni è il modo migliore per risparmiare risorse e rispettare le previsioni di progetto. Vediamo come fare

La buona gestione di un progetto è il primo passo per la buona riuscita di tutto il processo costruttivo.

A tal riguardo, è indispensabile l’utilizzo di un BIM management system per gestire ogni aspetto del progetto (e del ciclo vita di un’opera), comprese le attività di coordinamento e collaborazione all’interno del team di lavoro.

In questo articolo scopriamo insieme cos’è il project management nel settore delle costruzioni e quali sono i vantaggi per tecnici, imprese e committenti.

Che cos’è il project management nelle costruzioni

Il project management nelle costruzioni è il processo di organizzazione di ogni fase del ciclo di vita di un progetto: dall’ideazione al completamento. È una pratica olistica che ha l’obiettivo di far rispettare i tempi e i costi previsti per la consegna di un progetto. Il project management dei progetti di costruzione è una disciplina complessa perché include molte questioni importanti, tra cui il controllo dei costi, la programmazione, l’approvvigionamento dei materiali e la valutazione del rischio.

Il project manager è la figura professionale incaricata alla gestione del progetto e ha il compito di interagire con tutti i membri del team coinvolti in un progetto di costruzione (professionisti, proprietari, appaltatori, ecc.) per far si che rispettino le scadenze e i budget stabiliti e raggiungano gli obiettivi.

Come il BIM aiuta il project management | gestione figure professionali

Come il BIM aiuta il project management | gestione figure professionali

Il ruolo di project manager può essere ricoperto dall’appaltatore, dal responsabile della costruzione, ecc.

L’obiettivo del project manager è garantire che l’intero processo di costruzione si svolga secondo i piani e senza imprevisti, nel rispetto del budget, dei tempi di realizzazione delle opere, dell’allocazione delle risorse, della garanzia della qualità, ecc. Inoltre, ha il compito di valutare i rischi in tempo reale e di informare gli stakeholder del progredire delle opere. In sintesi, il suo obiettivo è di semplificare la comunicazione e garantire che tutti i processi siano efficienti e in linea in ogni fase.

Le attività di competenza del project manager sono supportate dall’utilizzo di BIM management system che consentono di:

  • visualizzare online e gestire in maniera avanzata i formati file più usati nel settore delle costruzioni (.IFC, .BCF, .RVT, .RFA, .DWG, .DXF, .LAS, .LAZ, .geoJson; ecc.);
  • archiviare e condividere file di progetto indipendentemente dal formato dei dati, dal luogo dove lavori o dal device che usi;
  • gestire problemi (issues) del modello 3D e sui tuoi dati direttamente in cloud;
  • avere flussi di lavoro e processi tracciabili;
  • collaborare in real-time con tutto il team di progettazione, esecuzione e manutenzione;
  • disporrei di servizi di comunicazione integrati al sistema (chat, meeting online e condivisione del desktop);
  • fare stime dei costi direttamente online senza applicativi installati e in modo collaborativo;
  • creare un sistema informativo online della costruzione integrando il modello digitale 3D con dati e documenti;
  • ecc.

Se ti occupi di BIM o sei interessato ad approfondire l’argomento, ti consiglio anche l’articolo Come il BIM aiuta il project management?”.

Perché il project management è importante nelle costruzioni?

Il project management è un aspetto importante per il settore delle costruzioni perché aiuta ad evitare conflitti con un conseguente notevole risparmio sui costi per il proprietario.

Rilevare in anticipo gli errori, invece che riscontrarli nella fase di costruzione, consente di risolvere i problemi senza causare ritardi dispendiosi in termini di tempo per l’intero progetto. Revisionando regolarmente le attività di costruzione e organizzando audit periodici, cresce la possibilità di scoprire i conflitti, riducendo le modifiche e gli imprevisti in fase di esecuzione dei lavori (quando apportare cambiamenti diventa complicato e dispendioso).

Prima viene rilevata una deviazione dalla pianificazione, tanto più facile e meno costoso sarà adeguare o correggere il problema.

In sintesi, i vantaggi del project management nelle costruzioni sono:

  • risparmio di tempo e denaro;
  • migliore gestione delle risorse;
  • ottimizzazione della comunicazione interna;
  • competitività aziendale.

Che cos’è il construction project management workflow?

Un sistema di gestione dei progetti attraverso un flusso di lavoro specifico, aumenta l’efficienza del progetto, la produttività e la trasparenza tra le parti interessate, il risparmio sui costi e le possibilità che un progetto venga completato in tempo e nel rispetto del budget.

Ecco i principali flussi di lavoro che migliorano il project management nelle costruzioni:

  • workflow 1 – Revisione del progetto: nelle prime fasi di un progetto di costruzione, il professionista incaricato elabora una proposta progettuale presentata attraverso grafici 2D e modello 3D BIM. Il processo di progettazione coinvolge più parti interessate e la collaborazione diventa essenziale. Il flusso di lavoro, in questa fase, include un sistema di gestione del progetto, fornendo un flusso di lavoro personalizzato che collega tutti gli stakeholder chiave in collaborazione su un’unica piattaforma e include aggiornamenti automatici dei documenti per eseguire ogni passaggio necessario nel processo di progettazione. Con un BIM management system  il lavoro del project manager risulta agevolato, poiché i documenti vengono automaticamente allegati a ciascuna offerta e le proiezioni dei costi vengono automaticamente riportate;
  • workflow 2 – Richiesta di informazioni: Una richiesta di informazioni (RFI) esprime la necessità di avere chiarimenti o informazioni aggiuntive in merito alla progettazione dell’opera. Può verificarsi durante qualsiasi fase del progetto, ma in genere proviene dal contraente generale che necessita di chiarimenti sui requisiti del progetto. Tradizionalmente, una RFI si presenta con una e-mail o una domanda verbale non tracciabile. Tuttavia, soprattutto quando si tratta di progetti molto grandi, il monitoraggio e la gestione delle RFI è fondamentale per il project manager;
  • workflow 3 – Modifica della gestione degli ordini: Le modifiche al progetto richiedono tempo e spesso riducono il budget. Possono derivare da fattori diversi: modifica delle preferenze del proprietario, errori di progettazione, imprevisti derivanti da condizioni esterne, ecc. Senza un sistema di gestione dei progetti in atto, l’e-mail è la principale via di comunicazione ma genera poca chiarezza nel flusso di lavoro. È qui che un sistema di gestione dei progetti, gestito con un BIM management system, agevola la comunicazione tra i membri del team. Ogni collaboratore del flusso di lavoro, dal project manager all’appaltatore al proprietario, è in grado di accedere al cloud e identificare rapidamente le modifiche. Senza un sistema di gestione del progetto in atto, il project manager dovrebbe aggiornare, archiviare e classificare manualmente i documenti di progetto. Con un sistema di gestione del progetto, viene istituito un processo di flusso di lavoro standardizzato per garantire che le informazioni e le richieste vengano condivise con il tutto il team in tempo reale. I vantaggi di un flusso di lavoro personalizzabile e standardizzato sono la trasparenza, la fiducia nei dati e la possibilità di segnalare lo stato di un progetto in tempo reale;
  • workflow 4 –Fattura/Pagamenti: Per tenere traccia dei pagamenti e delle fatture emesse occorre un sistema di gestione del progetto personalizzato che registrerà, indirizzerà e aggiornerà correttamente i rapporti sui costi del progetto in tempo reale. Una volta che una fattura è stata inviata e rivista, quanto segue viene aggiornato automaticamente in tempo reale per consentire un corretto processo decisionale e mitigare le precedenti sfide di una scarsa acquisizione dei dati.

Di quale template hai bisogno per il project management nelle costruzioni?

Il template per la gestione del progetto è un modello prestampato che può aiutarti a documentare le varie attività del progetto, come la pianificazione, la definizione degli obiettivi, la creazione di programmi di lavoro, la gestione dei costi, l’assegnazione dei compiti, ecc.

Lo scopo dei template di gestione dei progetti è di aiutare il project manager a risparmiare tempo per la gestione di nuovi progetti: non occorre iniziare ogni volta da zero e sono bypassate tutte le operazioni ripetitive e noiose.

Esistono diversi tipi di template specifici per ogni attività progettuale:

  • modelli di pianificazione settimanale;
  • modelli di pianificazione giornaliera;
  • project timeline template (per la pianificazione dei tempi da dedicare ad ogni attività);
  • budget template (per verificare le spese e tener traccia di entrate e uscite);
  • project status report templates (per monitorare lo stato di avanzamento delle attività);
  • ecc.

 

usbim
usbim

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.