Qual-e-la-differenza-tra-BIM-e-MEP

Qual è la differenza tra BIM e MEP?

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

BIM e MEP: cosa sono e in cosa differiscono. Ecco quello che devi sapere per migliorare le tue competenze nel mondo delle costruzioni

Hai sentito spesso citare i termini BIM e MEP, ma non ci hai capito molto?  Vuoi sapere a cosa fanno riferimento? Vuoi conoscere qual è la differenza tra BIM e MEP?

Ti dico subito che il BIM è una metodologia di lavoro collaborativo applicata al mondo delle costruzioni, mentre il MEP fa riferimento alla modellazione impiantistica tridimensionale, che farà parte del modello BIM.

Prima di affrontare in dettaglio la questione, ti consiglio di dare uno sguardo a un software BIM impianti MEP così da conoscere subito le potenzialità di questo sistema per migliorare il tuo modo di progettare.

Differenza tra BIM e MEP

Prima di scoprire qual è la differenza che esiste tra il BIM e il MEP, devo spiegarti a cosa corrispondono questi due acronimi.

Cos’è il BIM

Con il termine BIM si indica il Building Information Modeling (o Model), ossia il processo che permette la creazione di modelli 3D integrati con un insieme di informazioni.

Questa metodologia consente ai professionisti del settore delle costruzioni (architetti, ingegneri, ecc.) di ottenere un contenitore di dati fondamentali per la gestione dell’opera su cui si sta intervenendo.

Queste informazioni interessano tutti gli aspetti dell’edificio (strutturale, architettonico, impiantistico, energetico, ecc.) e permettono di gestire l’edificio dalle prime fasi della progettazione fino alle ultime di demolizione e smaltimento.

Quindi, a differenza di quanto spesso si pensa, il BIM non è un semplice software (o più software) che permette di creare modelli 3D in modo più veloce. Questo processo, invece, consente di ottimizzare le risorse (tempo e denaro) nell’intero ciclo di vita del fabbricato, migliorando anche il controllo e i metodi di collaborazione tra le tante figure professionali.

Per conoscerne di più su questo argomento ti consiglio di leggere l’articolo “A cosa serve il BIM e chi deve usarlo“.

Immagine che schematizza tutti gli aspetti del BIM

Cos’è il BIM

Cos’è il MEP

La modellazione (o progettazione) MEP si occupa di gestire i tre ambiti di intervento dell’ingegneria degli impianti, nella fattispecie di:

  • Mechanical -impianti meccanici
  • Electrical – impianti elettrici
  • Plumbing – impianti idraulici.

Questo modello, in combinazione con tutti gli altri (architettonico, strutturale, ecc.), permette di ottenere una visione completa del fabbricato. Ciò consente, immediatamente, di:

  • ottimizzare la progettazione impiantistica valutando dimensioni e spazi dell’ impianto direttamente nel modello 3D
  • ridurre e risolvere le interferenze con la BIM MEP coordination
  • migliorare la collaborazione e la condivisione dei dati tra le diverse figure professionali
  • velocizzare la consegna dei progetti

Per approfondire l’argomento leggi anche “Il BIM e lo sviluppo della modellazione MEP“.

MEP-impianto idraulico elaborati

Cos’è il MEP

La differenza tra BIM e MEP

A questo punto è chiara la differenza tra BIM e MEP. Mentre il BIM è un processo che riprende gli aspetti dei diversi ambiti del mondo delle costruzioni, il MEP si occupa prettamente della parte impiantistica.

Quindi si può anche dire che il MEP è un sottoinsieme del BIM. Ciò significa che il MEP è un tassello che, insieme agli altri (modello architettonico, strutturale, ecc.), va a comporre l’intero processo BIM.

Differenza-bim-e-mep

Differenza tra il modello BIM e il modello MEP

 

 

edificius-mep
edificius-mep

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.