Come-un-software-fotovoltaico-puo-realmente-aiutare-un-progettista-o-un-installatore

Impianti fotovoltaici, il BIM scende in campo nella progettazione e installazione

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Anche nella progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici le principali problematiche possono essere superate con l’uso di strumenti BIM

Anche nell’attività di progettazione e realizzazione di un impianto fotovoltaico è fondamentale il coordinamento tra le varie figure coinvolte (committente, progettista, installatore, ecc.).

impianti fotovoltaici

Progettisti, tecnici, fornitori devono interfacciarsi tra loro, comunicando e coordinandosi in maniera opportuna.

La soluzione è dunque quella di considerare il processo di progettazione e realizzazione come unitario ed essa può essere più facilmente perseguita attraverso l’uso della tecnologia BIM.

Il processo di progettazione, infatti, può essere migliorato a partire dalla creazione di un modello di oggetti, con il coinvolgimento di tutti gli stakeholder nello sviluppo di questo processo. I progettisti (in collaborazione con l’architetto e sulla base delle ipotesi adottate) possono determinare la posizione degli oggetti/volumi, il passaggio dei cavi o la posizione dei dispositivi di sistema.

Nella progettazione tradizionale, gran parte del tempo era dedicata a lavorare sul file sorgente della documentazione di progettazione e non sempre erano immediatamente recepite modifiche, correzioni, aggiornamenti ed osservazioni. Con il BIM, tutti i documenti sono raccolti in un unico luogo, e le modifiche apportate vengono registrate e controllate.

I modelli ottenuti possono essere utilizzati per calcoli, simulazioni, analisi e report, che consentano la verifica ed eventuali cambiamenti in corso:  tutti i partecipanti al processo di creazione e costruzione lavorano su un unico modello digitale e possono vedere le modifiche e tutti gli aggiornamenti fatti dagli altri componenti il team.

Impianti fotovoltaici: la progettazione BIM

Solarius-PV_ONE_cover-e1537546996135

La novità assoluta nel panorama software per la progettazione degli impianti fotovoltaici è Solarius-PV BIM ONE, la versione BIM del software di progettazione di impianti fotovoltaici di ACCA, il primo che permette di dialogare con il flusso di progettazione BIM con importazione ed esportazione in formato IFC.

Con Solarius-PV BIM ONE la progettazione di un impianto fotovoltaico entra a pieno titolo nel processo di creazione del modello BIM. Questa nuova versione, infatti, è un vero e proprio BIM tool con cui è possibile:

  • importare il modello digitale della costruzione in formato IFC
  • progettare l’impianto fotovoltaico sul modello importato
  • esportare il modello BIM con il nuovo impianto
  • ottenere un modello BIM completo di tutte le informazioni su costruzione e impianto

Solarius-PV BIM ONE ha un’interfaccia nuova con imputazione fatta da semplici oggetti BIM che inserisci nel modello tridimensionale. Gli oggetti principali per la modellazione BIM sono quattro:

  • il campo fotovoltaico
  • il generatore
  • il quadro
  • l’ingombro

Il campo fotovoltaico e l’integrazione con il modello BIM

impianti fotovoltaici

Con Solarius-PV BIM ONE puoi importare un modello BIM in formato IFC da qualsiasi BIM authoring di progettazione architettonica (Edificius, Revit, ArchiCAD, AllPlan, VectorWorks, ecc.), strutturale (EdiLus, Tecla, ecc.) o impiantistica (Edificius-MEP, Revit MEP, ecc.), ecc..

Sul modello BIM importato in formato IFC puoi individuare la superficie su cui installare il campo fotovoltaico con un semplice click del mouse. Dall’oggetto selezionato sarà estrapolata la superficie utile necessaria all’installazione dei moduli fotovoltaici, con il riconoscimento automatico dell’orientamento e dell’inclinazione.

La superficie individuata sarà depurata automaticamente dagli ostacoli presenti (comignoli, abbaini, balaustre, tralicci, pali di illuminazione o eventualmente fori ed ostruzioni varie) per ottenere il posizionamento corretto del campo fotovoltaico. Ottieni velocemente il layout di posa con la visualizzazione dei dettagli della struttura di sostegno.

Sul modello BIM 3D si possono definire contestualmente più superfici di posa (copertura, pensilina, lastrico solare, terreno, etc.) su cui impiantare più campi fotovoltaici. La modalità è sempre la stessa: clicchi sulla superficie dell’oggetto su cui posizionare i moduli e tutti i dati delle aree su cui costruire il campo fotovoltaico saranno definite automaticamente.

Con la semplice individuazione delle superfici, Solarius-PV BIM ONE ti guida a realizzare il campo fotovoltaico, individuando il numero di moduli corretti in funzione dei criteri progettuali definiti. Puoi, per esempio, chiedere al programma di individuare la soluzione in grado di massimizzare la produzione annua in base alla superficie individuata o la soluzione che raggiunga la massima potenza, ecc..

Il software individua i moduli migliori per il tuo obiettivo progettuale e li dispone sul progetto impiantando automaticamente il tuo campo fotovoltaico.

I Wizard per il progetto di generatori e quadri elettrici

impianti fotovoltaici

La filosofia progettuale dell’impianto in Solarius-PV BIM ONE è sempre la stessa per ogni oggetto.

Dopo aver posizionato i moduli sul campo fotovoltaico, devi scegliere e posizionare nel modello BIM 3D della costruzione il generatore dell’impianto. Quando posizioni l’oggetto generatore, si avvia automaticamente un wizard che ti guida a scegliere i campi fotovoltaici progettati.

Individui l’inverter con tutte le compatibilità elettriche corrette scegliendo nel vastissimo e completo archivio del programma. Alla fine l’oggetto parametrico “Generatore” sarà completamento definito ed individuato in uno o più inverter specifici.

E’ la volta, infine, del quadro.

Dal posizionamento dell’oggetto generico si accede ad un wizard che ti guida alla progettazione dell’impianto elettrico attraverso la scelta dei cavi o dei dispositivi di protezione in alternata o in continua. Dopo la scelta delle caratteristiche compatibili con l’impianto, si ottengono i quadri definitivi, differenziati per dimensioni e localizzazione (Quadri Generali, Quadri di campo, Quadri di stringa, ecc.). Ogni quadro può essere ulteriormente personalizzato (etichettato, colorato, ecc.) grazie alle molteplici proprietà presenti sugli oggetti BIM.

Gli oggetti che compongono il progetto e definiscono l’impianto sono dinamicamente collegati fra loro. Se selezioni un quadro o un inverter puoi vedere la parte d’impianto connesso all’oggetto. Il controllo del progetto e la visualizzazione della struttura dell’impianto è veramente facile ed efficace.

Su ogni modulo sono riportati tutti i dati sintetici di identificazione o di connessione ad inverter e quadri.

Come progettare l’impianto fotovoltaico da DXF, DWG o senza avere nessun modello BIM

Se il tecnico non dispone di un modello BIM della costruzione in formato IFC può lavorare usando un disegno in formato DXF, DWG o addirittura iniziando il progetto senza alcun supporto grafico.

In questi casi Solarius-PV ti aiuta con un oggetto specifico che permette di disegnare velocemente l’ingombro della costruzione. Dall’ingombro è facile selezionare la superficie su cui sarà installato il campo fotovoltaico grazie anche ad un particolare ambiente grafico che aiuta a definire l’inclinazione dell’area.

Progetto esecutivo dinamicamente connesso al progetto ed esportazione in IFC

software impianti fotovoltaici

Solarius-PV BIM ONE con le sue nuove proprietà di BIM tool crea tutti gli elaborati grafici di progetto dal modello 3D con semplici linee di sezioni o di pianta. Prospetti, piante, sezioni, spaccati, ecc. si ottengono in automatico dal modello BIM e possono essere trascinati con semplici operazioni di drag and drop nelle tavole grafiche del progetto esecutivo.

Le piante, le sezioni, i prospetti e le altre viste si modificano coerentemente ad eventuali modifiche apportate al modello BIM. Tali modifiche sono riportate anche nell’eventuale tavola grafica già predisposta in modo che gli elaborati grafici di progetto siano sempre aggiornati con le ultime scelte fatte nella progettazione dell’impianto.

Anche le relazioni tecniche e quelle finanziarie (budget annuale, payback time, VAN e TIR) si modificano con eventuali variazioni apportate alla progettazione.

Il modello completo dell’impianto fotovoltaico progettato in Solarius-PV BIM ONE può essere esportato nel formato IFC per continuare il flusso di produzione del modello digitale della costruzione come richiesto dal processo BIM. Puoi scegliere di esportare anche in altri formati come OBJ, Sketch up o altro.

Le novità di Solarius-PV BIM ONE in breve

  • Importazione IFC
  • Editor dell’impianto fotovoltaico con oggetti BIM
  • Creazione dei volumi della costruzione in assenza di modello BIM
  • Modellazione delle Superfici Inclinate
  • Calcolo automatico del campo fotovoltaico con riconoscimento degli ostacoli e l’individuazione di orientamento e Tilt)
  • Modalità di progettazione unica per Multi MPPT e Singolo Generatore
  • Wizard guidati nella scelta del numero di moduli e compatibilità inverter, progettazione dello schema unifilare generale e di ogni singolo quadro in CA e DC.
  • Connessione dinamica nel modello tra modulo, quadro e inverter
  • Importazione automatica da PVGIS
  • Nuovi sistemi di accumulo (pacco batterie a Litio tipo «TESLA» )
  • Nuovo Archivio Programma su web
  • Produzione automatica di relazioni, piante, sezioni, prospetti e viste dal modello BIM
  • Tavole grafiche del progetto esecutive con drag and drop
  • Esportazione del modello con impianto in IFC, OBJ, Sketch up, ed altri formati

 

Scopri di più su Solarius-PV BIM ONE, Il primo BIM per la progettazione di impianti fotovoltaici integrati al modello architettonico

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.