Superbonus 110%: la lista completa dei documenti

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Ecco la lista completa dei documenti per il Superbonus 110% da presentare agli istituti di credito per ottenere il visto di conformità

Devi ottenere il visto di conformità per il Superbonus e vuoi sapere qual è la lista completa di tutti i documenti necessari? L’iter burocratico del Superbonus ti sembra ingestibile?

In questo focus ti fornisco l’elenco dei documenti che devi produrre per ottenere il visto di conformità, indispensabile in caso di sconto in fattura o cessione del credito.

Inoltre, ti consiglio uno strumento indispensabile appositamente ideato per gestire tutta la documentazione del Superbonus e per semplificare l’iter complesso della norma e della burocrazia, con velocità ed efficienza.

Clicca qui e scopri subito come ottenere usBIM.superbonus.

documenti Superbonus

La lista dei documenti per la cessione del credito

Attualmente esistono tante liste che elencano i documenti da preparare per ottenere il visto di conformità. Per esempio, ogni istituto di credito ha pubblicato il proprio elenco, calzato sulle proprie esigenze.

Di seguito ti propongo una rassegna dei principali documenti da controllare e conservare ai fini del corretto rilascio del visto di conformità in caso di cessione del credito o sconto in fattura:

  • Documentazione attestante la proprietà o disponibilità dell’immobile
    • se proprietario, nudo proprietario o titolare di altro diritto reale sull’immobile è sufficiente acquisire certificato catastale
    • se detentore (locatario, comodatario, ecc.) è necessario acquisire contratto di locazione o di comodato regolarmente registrato, nonché consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario
    • se familiare convivente, convivente di fatto o componente di unione civile acquisire certificato dello stato di famiglia ovvero autocertificazione resa da questo
    • se erede/i copia della successione e autocertificazione attestante la disponibilità e detenzione materiale e diretta dell’immobile
    • per i soci di cooperativa indivisa acquisire oltre al consenso ad eseguire i lavori anche accettazione della domanda di assegnazione deliberata da parte del CDA
    • sentenza di separazione per il coniuge assegnatario dell’immobile di proprietà dell’altro coniuge
    • preliminare di acquisto registrato per il futuro acquirente con immissione in possesso e consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario
  • Dichiarazione sostitutiva attestante il rispetto del limite massimo di spesa ammissibile
  • Dichiarazione sostitutiva attestante la presenza o meno di altri contributi riferiti agli stessi lavori o che le spese agevolate sono state calcolate al netto di tali eventuali altri contributi
  • Dichiarazione sostitutiva attestante che l’immobile oggetto di intervento non è utilizzato nell’ambito di attività d’impresa o professionale
  • Dichiarazione sostitutiva attestante la presenza di reddito imponibile
  • Dichiarazione sostitutiva attestante che gli interventi consistano/non consistano nella mera prosecuzione di interventi iniziati in anni precedenti
  • Dichiarazione sostitutiva attestante che non si è beneficiato del Superbonus per gli interventi di efficienza energetica su un numero superiore a 2 unità immobiliari
  • Documentazione specifica su parti comuni
    • certificazione dell’amministratore di condominio ovvero copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di ripartizione delle spese
    • in caso di condominio minimo verificare tutta la documentazione indicata nei punti precedenti nonché la delibera assembleare e la dichiarazione sostitutiva attestante la natura dei lavori eseguiti e i dati catastali delle unità immobiliari facenti parte del condominio
  • Per gli interventi di efficienza energetica, ricevuta di trasmissione all’Enea della scheda descrittiva (Modelli C e D – Decreto “Requisiti – Ecobonus”)
  • Asseverazione dei requisiti tecnici e attestazione della congruità delle spese sostenute con ricevuta di trasmissione all’Enea (Ecobonus)
  • Asseverazione dei requisiti tecnici e attestazione della congruità delle spese sostenute con ricevuta di presentazione allo sportello unico (Sismabonus)
  • Polizza RC del tecnico sottoscrittore
  • Consenso alla cessione del credito o sconto in fattura da parte del cessionario/fornitore
  • Abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia
    • abilitazione amministrativa idonea (CIL, CILA, SCIA), regolarmente depositata presso lo sportello unico del comune attestante la data di inizio lavori ovvero, se non previste per il tipo di intervento, dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa dal contribuente in cui sia indicata la data di inizio dei lavori ed attestata la circostanza che gli interventi posti in essere rientrano tra quelli agevolabili, pure se i medesimi non necessitano di alcun titolo abilitativo, ai sensi della normativa edilizia vigente
  • Documenti tecnici, suddivisi in:
    • comunicazioni, relazioni tecniche e asseverazioni preventive all’avvio dei lavori:
      • comunicazione preventiva ASL di competenza (se dovuta), con relativa ricevuta di spedizione
      • autodichiarazione del cliente che attesti se ha usufruito di bonus per interventi simili negli ultimi 10 anni
      • visura catastale, certificato catastale o domanda di accatastamento
      • bonifici bancari o postali
      • APE ante operam
      • analisi preventiva e studio di fattibilità dell’intervento
      • relazione tecnica ai sensi della legge 10/1991
      • dichiarazione di conformità edilizia e urbanistica
      • pratica edilizia
      • elaborati grafici
      • preventivi e/o computi metrici
      • dati e trasmittanza serramenti sostituiti
      • documentazione fotografica intervento
      • certificazioni serramenti nuovi
      • dati e certificati nuovi oscuranti
      • schede tecniche materiali acquistati e dichiarazione di corretta posa in opera
      • per gli interventi di riduzione del rischio sismico, copia dell’asseverazione della classe di rischio dell’edificio precedente l’intervento e quella conseguibile a seguito dell’esecuzione dell’intervento progettato con relativa ricevuta di deposito
    • avanzamento lavori (dopo almeno il 30%):
      • comunicazione inizio lavori
      • preventivi e/o computi metrici
      • fatture SAL, documenti di spesa e computi metrici quantità realizzate
      • documentazione fotografica e SAL
      • asseverazione modulo allegato 2 comma 13 dell’articolo
      • scheda descrittiva dell’intervento
      • ricevuta informatica con il codice identificativo della domanda
    • fine lavori:
      • consuntivi e/o computi metrici
      • dichiarazione di fine lavori
      • APE post operam
      • fatture e computi metrici quantità realizzate
      • documentazione fotografica a fine lavori
      • asseverazione modulo allegato 1 comma 13 articolo 119 Dl 34/20
      • segnalazione certificata di agibilità
      • scheda descrittiva dell’intervento
      • ricevuta informatica con il codice identificativo della domanda.

usBIM.superbonus: il software per gestire tutti i documenti per il Superbonus

La lista dei documenti da produrre per il Superbonus è davvero lunga e l’iter burocratico previsto da norme, circolari e FAQ ha delineato un quadro procedurale complesso da seguire.

Diventa, quindi, indispensabile utilizzare uno strumento che ti guidi nella redazione della pratica e nella gestione di tutta la documentazione per il Superbonus.

usBIM.superbonus è l’applicazione online di usBIM appositamente pensata per guidarti passo passo alla definizione di una pratica di Ecobonus o di Sismabonus al 110% e per semplificare l’iter complesso della burocrazia.

Con usBIM.superbonus hai una check list completa di tutti i documenti da fornire, conforme a quella dell’Ordine Nazionale dei Commercialisti per il rilascio del “Visto di conformità della pratica” necessario per la cessione del credito o lo sconto in fattura ed ti fornisce un’idea unitaria e ordinata della pratica, attraverso una vera e propria linea guida che puoi seguire per operare correttamente.

Inoltre, puoi anche visualizzare e gestire file tecnici, come modelli BIM, nuvole di punti, modelli strutturali, ecc. e redigere computi metrici direttamente online.

Infine, hai la possibilità di condividere la tua pratica con tutti gli attori coinvolti nel progetto (amministratori di condominio, tecnici, commercialisti, clienti, ecc.) e collaborare con loro ovunque tu sia e da qualsiasi dispositivo (pc, tablet, smartphone).

Per scoprire nel dettaglio come utilizzare usBIM.superbonus, leggi l’articolo di approfondimento che ti spiega come operare con il software.

 

usBIM.superbonus
usBIM.superbonus