Task Information Delivery Plan nel BIM

TIDP BIM: cos’è il Task Information Delivery Plan nel BIM

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il TIDP nel BIM è il documento che serve a pianificare la consegna delle informazioni relative alle singole attività di progetto. Scopri perché è così importante

Il successo di un progetto BIM dipende anche dalle modalità con cui vengono predisposti i documenti necessari a pianificare la consegna delle informazioni.

In questo articolo voglio soffermarmi sul Task Information Delivery Plan e farti scoprire chi ha la responsabilità di produrre questo importante documento, qual è la sua funzione, come costruirlo correttamente e in quale fase del processo è opportuno svilupparlo.

Cos’è il TIDP nel BIM

Il Task Information Delivery Plan (TIDP) è il piano che viene utilizzato per gestire la consegna delle informazioni prodotte dal singolo gruppo di lavoro coinvolto nello sviluppo di un progetto BIM-based.

L’obiettivo principale del TIDP è quello di fornire una risposta chiara e puntuale alle seguenti domande:

  • quando e come devono essere prodotte le informazioni relative ad una specifica attività (task) di progetto?
  • chi è il soggetto responsabile della produzione di queste informazioni?
  • quali protocolli e procedure è necessario seguire per la loro consegna?

Ogni team disciplinare che partecipa al progetto dovrà produrre il TIDP di sua competenza, che sarà poi inglobato in un piano di consegna delle informazioni di carattere generale, definito Master Information Delivery Plan (MIDP).

Qual è la differenza tra MIDP e TIDP

La principale differenza tra MIDP e TIDP è che quest’ultimo ha lo scopo di informare il primo.

Il Task Information Delivery Plan, infatti, è un documento parziale che contribuisce alla formulazione del MIDP, e fornisce indicazioni di dettaglio sulla consegna dei contenitori informativi prodotti nell’ambito di una determinata disciplina.

Ad esempio, il team che si occupa della progettazione architettonica dovrà elaborare un proprio TIDP, così come avviene per i team impegnati nella progettazione strutturale, impiantistica, e così via.

I diversi TIDP, che definiscono come devono essere prodotti, verificati e consegnati i modelli e gli elaborati disciplinari, confluiranno nel Master Information Delivery Plan che, invece, fornisce una programmazione globale di massima sulla produzione e la consegna dei contenitori informativi di progetto, e stabilisce le modalità di verifica e coordinamento interdisciplinari.

Chi produce il TIDP

La compilazione del Task Information Delivery Plan viene generalmente affidata al soggetto responsabile di una specifica area disciplinare, definito Task Team Manager.

Ogni gruppo di lavoro che prende parte al processo BIM ha il compito di formulare il piano di consegna relativo alle proprie attività (TIDP) e contribuire, in questo modo, allo sviluppo del piano di consegna principale (MIDP).

Il Master Information Delivery Plan si presenta come una raccolta dei TIDP afferenti alle diverse discipline, e viene predisposto dal Project Delivery Manager.

Nelle commesse gestite tramite metodologia BIM, il Project Delivery Manager è il soggetto a cui viene attribuita la responsabilità di consegnare l’intero progetto, quindi solitamente coincide con l’affidatario dell’appalto.

Durante l’elaborazione dei TIDP, i vari Task Team Manager coinvolti nel progetto BIM possono collaborare con il Project Delivery Manager per coordinare le diverse attività e allineare le milestone di consegna.

Se sei responsabile di un gruppo di lavoro coinvolto in un processo BIM e hai la necessità di collaborare con gli altri professionisti per la formulazione del Task Information Delivery Plan, il  mio consiglio è quello di affidarti a una BIM Collaboration Platform. Grazie ad una serie di applicazioni e servizi integrati potrai creare e gestire tutti i tuoi documenti direttamente on line, e comunicare più facilmente con altri progettisti e team di lavoro.

TIDP e MIDP - Schema di funzionamento

TIDP e MIDP | Schema di funzionamento

Quando produrre il Task Information Delivery Plan (TIDP)

Il Task Information Delivery Plan viene prodotto, in via preliminare, durante la fase di appalto di un progetto gestito tramite metodologia BIM.

Il committente, infatti, oltre a specificare i propri requisiti informativi all’interno dell’Exchange Information Requirements (EIR), fornisce delle indicazioni di massima su come vuole che siano prodotte e consegnate le informazioni di suo interesse.

Per rispondere a queste esigenze, il potenziale affidatario dovrà predisporre un piano di consegna delle informazioni generale, ovvero un MIDP, da integrare al BIM Execution Plan (BEP).

I gruppi di lavoro che partecipano al processo di progettazione, quindi, dovranno sviluppare e presentare i loro TIDP con largo anticipo, in modo da supportare attivamente l’affidatario nella costruzione del MIDP.

Tutti questi documenti, di natura programmatica, saranno ulteriormente dettagliati a seguito dell’effettiva aggiudicazione dell’appalto.

TIDP BIM: come svilupparlo?

La costruzione del Task Information Delivery Plan consiste nella creazione di una tabella in cui sono elencate tutte le informazioni da produrre e consegnare, in relazione agli obiettivi previsti per la specifica fase del processo e alla disciplina progettuale considerata.

Queste informazioni possono includere, ad esempio:

  • modelli BIM disciplinari (modello architettonico, strutturale o impiantistico);
  • elaborati grafici (planimetrie, prospetti, sezioni, particolari costruttivi, ecc.);
  • elaborati documentali (relazioni, schede tecniche, report di verifica, ecc.).

L’obiettivo principale del TIDP è quello di indicare per ciascuno dei contenitori informativi elencati nella tabella:

  • il nome del file, generalmente costituito da un codice alfanumerico che identifica univocamente l’informazione da scambiare;
  • il titolo del file, ossia una breve descrizione che, a differenza del codice identificativo, aiuta a comprendere più facilmente il suo contenuto;
  • il formato di scambio;
  • l’autore dell’informazione;
  • il tempo stimato per produrre l’informazione;
  • eventuali predecessori o dipendenze;
  • il livello di dettaglio (LOD-LOIN);
  • i livelli di coordinamento e validazione;
  • le milestone di consegna;
  • il responsabile della consegna;
  • i destinatarii dell’informazione.

Di seguito si riporta un esempio di come potrebbe essere strutturato un Task Information Delivery Plan.

Esempio TIDP

Esempio TIDP

 

usbim-platform
usbim-platform
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.