Benefits of 3d laser scanning in construction

I 10 principali vantaggi del laser scanning nelle costruzioni

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

I vantaggi del laser scanning nelle costruzioni sono legati alla capacità di raccogliere dati sull’ambiente costruito in modo rapido e preciso. Ecco i principali 10

La scansione laser 3D è divenuto un metodo veloce, efficiente e preciso per acquisire i dettagli di una costruzione e dell’ambiente circostante o della morfologia del terreno.

Grazie alla tecnologia laser gli scanner acquisiscono milioni di punti a partire dai quali è possibile creare una mappatura della costruzione, definendone così geometria ed eventualmente colore: così nasce la “nuvola di punti”, un denso gruppo di punti 3D che ricrea un oggetto fisico nello spazio digitale. Attraverso la nuvola di punti è possibile generare modelli 3D BIM del costruito estremamente precisi, completi e dettagliati: ecco perché ti consiglio di scaricare gratuitamente un point cloud  to BIM software per provare fin da subito le potenzialità di questo processo di conversione della realtà rapido e sicuro.

Vediamo ora i 10 principali vantaggi del laser scanning nelle costruzioni!

Immagine di un laser scanner

Immagine di un laser scanner

Quali sono i vantaggi del laser scanning nelle costruzioni: ecco i principali 10

L’utilizzo del laser scanning nelle costruzioni genera una serie di vantaggi. Vediamone i 10 principali:

  1. maggiore precisione e migliore qualità: l’elevato livello di accuratezza dei laser scanner permette di rilevare la posizione esatta dei punti che costituiscono un sito ed è così possibile ottenere risultati di grande qualità: il team di lavoro può fare affidamento su informazioni precise che consentono di ottenere un quadro completo dell’opera e gestire e pianificare al meglio la progettazione futura;
  2. tempi ridotti: la scansione laser permette di registrare un’elevata mole di dati (posizione esatta dei punti) al secondo, raccogliendo informazioni sulle strutture in tempi di gran lunga minori rispetto ai metodi tradizionali e senza dispendio di ulteriori risorse (immaginiamo i metodi di rilievo tradizionali e il personale tecnico e tutte le operazioni necessarie per rilevare il costruito);
  3. informazioni rapide: in maniera immediata è possibile accedere alle informazioni ottenute a seguito di una scansione, in questo modo si ottimizzano le modalità di lavoro e la produttività;
  4. integrazione software: dopo aver elaborato e trattato le nuvole di punti, pulendole da eventuali rumori digitali, esse possono essere trasformate con opportuni software in modelli BIM 3D. Lo scan-to-BIM fa riferimento proprio a questo flusso di lavoro: dal rilievo 3D da laser scanner, si passa, a seguito dell’elaborazione dei numerosi dati, alla modellazione BIM. Questo processo è molto utile per intervenire su edifici vincolati, per interventi di recupero o ristrutturazione, ma anche per il rilievo dell’ambiente necessario nel caso di nuova costruzione;
  5. collaborazione efficiente: il modello 3D generato dalla conversione della nuvola di punti può essere utilizzato dai vari tecnici coinvolti in un progetto, che possono così lavorare anche a distanza in tutte le varie fasi di progettazione, riducendo il numero delle dispendiose visite in loco;
  6. migliore coordinamento: la generazione di un modello tridimensionale dell’opera scansionata migliora le attività di pianificazione progettuale in quanto permette di individuare ex ante eventuali errori di coordinamento che, scoperti nella successiva fase esecutiva, causerebbero ritardi ed aumento di costi;
  7. aumento della sicurezza dei lavoratori: l’acquisizione dei dati tramite rilievi tradizionali con rotella metrica e distanziometro laser risultano spesso poco sicuri, soprattutto quando si tratta di siti difficili da raggiungere, ripidi o scoscesi. L’utilizzo del laser scanner permette ai tecnici di lavorare in tutela della propria salute e della propria sicurezza e l’esposizione in eventuali zone rischiose è ridotto al minimo in quanto il rilevamento dei dati è molto rapida e precisa;
  8. riduzione dei costi: la riduzione dei tempi di rilievo permette di conseguenza una riduzione dei costi, ma non solo! Se la tecnica consente di ottenere una migliore precisione nella misurazione, si riducono i costi aggiuntivi legati all’ulteriore noleggio delle attrezzature, ai trasporti ed alle ore di lavoro;
  9. scansione senza contatto: il rilievo 3D mediante laser scanner è una delle tecniche meno invasive, il raggio laser emesso rileva le informazioni anche di luoghi delicati senza il minimo contatto;
  10. riduzione del lavoro umano: le operazioni di laser scanning riducono notevolmente l’impiego di risorse umane: sarà sufficiente anche un solo operatore che potrà gestire anche in autonomia l’intera operazione di rilievo.
Point cloud con usBIM.pointcloud - vantaggi laser scanning

Point cloud di una città realizzato con usBIM.pointcloud

I limiti del laser scanner nelle costruzioni

Se nessuno è perfetto, anche il laser scanner 3D, in determinate situazioni, presenta delle difficoltà. Ad alterare la corretta riuscita di una scansione possono essere:

  • l’umidità o l’eccessiva luce di un ambiente;
  • il rilievo di spazi esposti al movimento di cose o persone;
  • il rilievo di oggetti particolarmente complessi e ricchi di geometrie nascoste;
  • il rilievo di strutture molto riflettenti.

Tutte queste problematiche però possono essere attenuate in modo abbastanza semplice:

  • utilizzando il laser scanner in momenti della giornata poco umidi o poco luminosi e momenti di traffico ridotto;
  • ripulendo i punti durante l’acquisizione;
  • sviluppando scansioni da differenti angolazioni dell’oggetto per ottenere un modello completo.

Nonostante piccoli difetti, si può facilmente comprendere che la scansione laser è in continuo miglioramento e presenta un potenziale applicativo elevato che consente di utilizzarla nei modi più disparati. Un campo di applicazione particolarmente interessante per il settore delle costruzioni è lo “Scan to BIM“, processo di creazione di un modello BIM di un edificio esistente a partire dai dati acquisiti dal rilievo con laser scanner o altre tecniche avanzate. Puoi sperimentare tu stesso quanto sia facile e veloce realizzare un modello BIM di edifici esistenti a partire da una nuvola di punti ottenuta da un rilievo con laser scanning scaricando gratuitamente un point cloud to BIM software.

 

edificius - point cloud to bim software
edificius
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.