vdc bim coordinator

VDC BIM Coordinator

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il VDC BIM Coordinator è una figura chiave nella gestione del processo VDC (Virtual Design and Construction). Scopriamo nel dettaglio ruoli e responsabilità del suo lavoro

Una delle figure principali del processo BIM/VDC è senza dubbio il BIM VDC Coordinator. Scopriamo insieme chi è, cosa fa e quali strumenti utilizza per il suo lavoro.

Cos’è un VDC BIM Coordinator?

Il VDC BIM Coordinator è la figura addetta al coordinamento del gruppo di progettazione BIM e VDC (che comprende anche BIM Manager e BIM Specialist), all’organizzazione delle attività di tutti i professionisti coinvolti nell’intero processo informativo-progettuale, alla supervisione del lavoro di tutti i BIM Specialist.

Prima di procedere, facciamo un piccolo passo indietro e approfondiamo la differenza tra BIM e VDC.

Il metodo BIM e quello VDC hanno tantissimi punti in comune e sono per questo solitamente confusi.

Entrambi si basano sulla collaborazione e sulla comunicazione intelligente ma il VDC è un concetto più ampio che include e adotta il BIM come modo di lavorare. La differenza tra BIM e VDC risiede nello scopo. Il BIM realizza il modello 3D virtuale di un edificio, completo di tutte le informazioni necessarie al suo ciclo di vita. Il VDC utilizza i modelli BIM per pianificare il processo di costruzione dall’inizio alla fine includendo elementi come budget, stima dei costi e pianificazione (4D, 5D, ecc.).

In conclusione, il VDC organizza i processi, il BIM organizza i modelli e i documenti di progetto utilizzati in questi processi. Il BIM si riferisce al campo dell’architettura e dell’ingegneria. Il VDC, invece, è molto più comune tra i general contractors.

Negli Stati Uniti è molto più comune sentire il termine “VDC” che in Europa.

Per approfondire la metodologia VDC, ti consiglio di leggere l’articolo “Cos’è il Virtual Design and Construction (VDC)“.

Con questa premessa si deduce che il VDC BIM Coordinator ha una visione globale di tutto il processo di costruzione e non solo delle attività che entrano in gioco nella realizzazione del modello 3D BIM.

Che cos'è VDC

Che cos’è VDC

Per quanto riguarda le competenze professionali, un VDC Coordinator è quasi identico a un BIM Coordinator. La sua formazione deriva da una laurea professionale, da una specializzazione e dall’esperienza appresa sul campo. Una particolarità dei coordinatori VDC, però, è che spesso si tratta di figure che hanno lavorato per anni nel settore edile ed hanno costruito la loro esperienza personale direttamente sul campo.

Per approfondire, leggi anche “BIM Coordinator: cos’è, quale è il suo ruolo e come diventarlo“.

Cosa fa un VDC Coordinator?

Il VDC Coordinator (come il BIM Coordinator) opera a livello di commessa e collabora a stretto contatto con il VDC BIM Manager, il quale verifica il suo operato e, in gerarchia, si pone proprio al di sopra di lui a livello dell’organizzazione.

Garantisce l’efficienza e il rispetto di standard e procedure definite a livello manageriale dal BIM Manager, agendo come figura di controllo dei contenuti prodotti dai team di lavoro, sia a livello informativo che di processo.

Questo ruolo presenta abilità trasversali, con capacità di mediazione tra gli operatori e le figure di manageriali e di coordinamento multidisciplinare e multiaziendale.

Gli strumenti di un VDC BIM Coordinator

Il VDC BIM Coordinator deve avere la preparazione e gli strumenti che gli permettono di supportare le attività gestionali del VDC BIM Manager. Non è necessario che conosca in modo pratico i software e gli strumenti di BIM Authoring, come invece è richiesto ad un BIM Specialist.

Al contrario, deve avere un’elevata conoscenza operativa dei software di gestione e coordinamento per organizzare e controllare il team di lavoro in tempo reale: dall’assegnazione dei ruoli e delle responsabilità, all’autorizzazione, registrazione e verifica delle attività di tutti i membri del gruppo.

Gli strumenti principali del lavoro di un VDC BIM Coordinator sono:

  • le BIM collaboration platform per rendere efficienti le attività di organizzazione di dati e processi aziendali e per creare un Ambiente di Condivisione Dati (CDE) in cloud che permette a professionisti, imprese, fornitori, manutentori e committenti di lavorare insieme;
  • i BIM Management system per gestire la digitalizzazione di costruzioni e infrastrutture in modo collaborativo, visualizzare e gestire i file IFC, ecc.

Il BIM Coordinator, oltre ad avere una conoscenza dei software di supporto all’attività del BIM Manager, deve avere una competenza approfondita dei BIM tool di verifica, collaborazione e coordinamento delle attività.

A tal proposito fondamentale è l’uso di ambienti di condivisione dati (come piattaforme cloud), di BIM document management, tool per la clash detection, il code checking e la gestione di work flow che permettono di seguire qualsiasi processo di lavoro.

In particolare il VDC Coordinator necessita di strumenti per:

  • controllare e validare tutti i dati di un modello BIM in formato IFC – usBIM.checker;
  • fare la verifica delle interferenze e la gestione dei conflitti tra differenti modelli IFC (architettonico, strutturale, impiantistico) – usBIM.clash;
  • visualizzare e gestire modelli BIM, documenti e dati online, con qualsiasi device – usBIM.browser;
  • modificare, stampare, renderizzare e fare tour virtuali nel modello BIM direttamente in formato IFC – usBIM.editor;
  • visualizzare, federare, gestire e condividere online ed in real-time nuvole di punti usBIM.pointcloud;
  • gestire federazioni di modelli BIM (costruzioni e infrastrutture) e nuvole di punti di grandi dimensioni direttamente online – usBIM.federation;
  • creare mappe tematiche GIS integrate ai modelli BIM – usBIM.gis;
  • gestire online file in formato BCFusBIM.bcf;
  • pianificare le tempistiche di ogni attività, gestire ed ottimizzare la variabile tempo nei processi di costruzione – usBIM.gantt;
  • integrare il modello BIM con sistemi e sensori IoT, visualizzare i dati dei sensori sul modello in real-time e ottenere una sintesi delle informazioni e comando dei sensori – usBIM.IoT;
  • organizzare l’ACDat, programmare e controllare tempi e costi delle attività e integrare processi, documenti e dati – usBIM.project;
  • unire in un nuovo file IFC gli elementi di più modelli BIM esportati in formato IFC sia per la parte geometrica che per i dati informativi – usBIM.refactor;
  • confrontare diverse versioni di un modello BIM in formato IFC e cogliere nel dettaglio le differenze in termini sia geometrici che informativi – usBIM.compare;
  • gestire la manutenzione della costruzione e l’integrazione avanzata di tutte le funzionalità di facility management con il modello e il processo BIM o con il sistema documentale del digital-twin – usBIM.facility.

 

usbim
usbim

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.